Dipladenia

Rampicante sempreverde dall’aspetto esotico. È caratterizzata da foglie ellittiche che crescono copiose, di color verde brillante. All’apice del fusto compaiono i fiori, imbutiformi e appariscenti, dai vari colori: rosa e bianchi, rossi e porpora. La fioritura è molto decorativa. Alcuni la chiamano Mandevillea, confusione creata da una successiva riclassificazione della pianta.

Descrizione

  • Famiglia – Asclepiadaceae
  • Genere – Dipladenia raggruppa circa 40 specie
  • Nome botanico – Dipladenia sanderi (sin. Mandevilla spendens)
  • Provenienza – Zone tropicali del Sudamerica
  • Sviluppo – Rapido, circa 50 cm all’anno
  • Altezza – 1 mt
  • Difficoltà – Elevata
  • Periodo fioritura – Estate

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosa, evitate il sole diretto. Predilige un ambiente caldo e ben areato
  • Temperatura: Ideale 20 °C, minima 13 °C, massima 24 °C
  • Umidità: Elevata, nebulizzate acqua tiepida sulle foglie ogni 2-3 giorni o collocate un sottovaso con ghiaia umida
  • Terriccio: Standard ben drenato e ricco di humus
  • Acqua: Abbondante durante i mesi estivi, 2-3 volte la settimana; in inverno annaffiate con acqua tiepida solo quando il terriccio è del tutto asciutto
  • Concimazione: In estate, ogni 15 giorni, con un fertilizzante liquido aggiunto all’acqua di annaffiatura
  • Rinvasatura: Nei primi 2-3 anni, solo quando le radici hanno riempito completamente il vaso; in seguito, sostituite solo i primi strati di terriccio
  • Potatura: Dopo la fioritura, tagliate i rami lasciandone solo 5 cm: otterrete in questo modo una forma compatta e cespugliosa
  • Moltiplicazione: Per talea apicale: in primavera, tagliate talee di 10 cm di lunghezza e fatele radicare

Il rimedio

Foglie ingiallite che cadono: poca acqua o temperature troppo basse. In inverno scegliete per la pianta un ambiente più caldo, in estate aumentate gli apporti d’acqua
Residui filamentosi sulle foglie: troppo caldo e umidità hanno favorito la presenza del ragnetto rosso sulla pagina inferiore delle foglie. Nebulizzate e utilizzate un acaricida specifico
Macchie lanose bianche o nere sulle foglie: cocciniglie bianche o brune sulla pagina inferiore. Eliminatele con un tampone imbevuto di alcol denaturato e un insetticida specifico
Macchie brune sulle foglie: bruciature causate dal sole e aria troppo asciutta. Annaffiate abbondantemente ed evitate la luce diretta

Il consiglio

Sostenete la giovane pianta con una canna di bambù o con un intreccio di fili metallici

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dipladenia