Come scegliere il divano: consigli e suggerimenti

Le regole base per arredare il soggiorno di casa senza sbagliare. Ecco cosa dovete sapere prima di procedere all'acquisto

La scelta di un divano può sembrare un passo semplice da compiere, ma in realtà non è così. Arredare la propria casa richiede sempre un tocco di creatività, ma bisogna anche stare attenti a molti altri fattori. Come scegliere quindi il divano giusto? Al giorno d’oggi, esistono tantissimi modelli di divani di tutte le dimensioni, forme e colori. Proprio per questo, orientarsi su un modello ben preciso può rivelarsi una scelta davvero ardua. Per fare la scelta giusta senza il rischio di pentirsene in futuro, basterà valutare alcuni aspetti inerenti al divano e alla propria abitazione.

LA SCELTA DEL DIVANO, FACCIAMO CHIAREZZA
Innanzitutto, bisogna avere un’idea chiara della somma di denaro che si desidera spendere poiché i prezzi possono variare a seconda dei modelli e dei materiali. E’ consigliabile spendere qualche euro in più onde evitare eventuali fregature e materiali scadenti. Si tratta infatti di un complemento d’arredo che viene collocato nel proprio salotto e viene sfruttato quotidianamente per cui è essenziale che il materiale sia molto resistente. Altro suggerimento è quello di tenere sott’occhio le promozioni, grazie alle quali ci si potrà aggiudicare il divano dei propri sogni a un costo minore.

DIVANO, QUESTIONI DI SPAZIO
Prima di fare una scelta azzardata e sbrigativa però, fate attenzione allo spazio all’interno della vostra casa: valutate bene dunque le misure della zona dove desiderate collocarlo. Ad esempio, se avete molto spazio potreste optare per l’acquisto di un divano con isola che consente di stendersi comodamente mentre si guarda la tv oppure nel caso in cui siete soliti avere molti ospiti a casa, è preferibile orientarsi sull’acquisto di un comodo divano letto che offre la possibilità di aprire e chiudere il letto ogni volta che lo desiderate.

QUESTIONE DI TATTO
Se invece vi è la presenza di bambini o animali in casa, è consigliabile evitare i rivestimenti delicati come pelle o ecopelle e orientarsi verso i divani con tessuti sfoderabili che possono essere rimossi e lavati in presenza di macchie o sporco. Fate attenzione all’etichetta, poiché i divani in tessuto si dividono in due tipologie di lavaggio, a secco e in acqua. Il primo prevede la pulitura tramite solventi organici e viene eseguita presso lavanderie specializzate. Il lavaggio ad acqua si può effettuare in lavatrice ma vi raccomandiamo di seguire alla lettera le indicazioni dell’etichetta. A causa del lavaggio sbagliato, infatti, potrebbe risultare impossibile il rimontaggio della fodera! Per salvaguardare il vostro divano è consigliabile distanziarlo da fonti di calore come termosifoni e stufe, non esporlo alla luce diretta di sole o lampade molto potenti per mantenere vivo il colore e spolverarlo utilizzando una spazzola con setole morbide. Per maggiori informazioni sui rivestimenti cliccate qui.

IL DIVANO CON UNA MARCIA IN PIU’
Per un design completo ed esclusivo invece, esistono numerose tipologie di divani con kit audio integrato che consentono di rilassarsi ascoltando una piacevole musica sottofondo.

Fonte: DiLei

Come scegliere il divano: consigli e suggerimenti