Come arredare un bagno di design: mobili e accessori migliori

Idee e consigli per arredare il bagno con pezzi di design. Mobili e complementi che uniscono stile, estetica e funzionalità

Foto di Maria Iniziato

Maria Iniziato

Content Writer, copywriter, traduttrice freelance

Content writer, copywriter e traduttrice. Scrivo di cucina ed enogastronomia, arte, arredo e design, viaggi, salute e benessere, sessualità, animali.

Negli ultimi anni, con la pandemia, il concetto della stanza da bagno è stato totalmente rivoluzionato. Il bagno non è visto più soltanto come un luogo funzionale dedicato all’igiene personale, ma come una vera e propria area benessere.

Il design del bagno contemporaneo non deve rispondere unicamente a esigenze di comfort ma anche di stile, poiché non parliamo più solo di una stanza di passaggio, bensì di un luogo in cui ci si sofferma per un tempo più lungo.

Arredare un bagno di design è una bella sfida, però è anche un modo per distinguersi con creatività. Chi ama l’arte e desidera inserire nell’arredo bagno pezzi d’avanguardia può realizzare un ambiente originale senza rinunciare all’eleganza dello stile minimal.

Vediamo come coniugare la funzionalità allo stile e all’estetica in un bagno dal design moderno ed eccentrico.

La funzionalità di un bagno di design

Quando si progetta un bagno, la funzionalità è proprio la caratteristica da cui non si può prescindere. Il caso vuole che sia anche la più semplice da mettere in pratica. Perché una stanza da bagno sia efficiente e funzionale non c’è bisogno di molto: basta un water, un lavandino, la vasca o la doccia, il bidet e un impianto termoidraulico eseguito a norma. Elementi che, in linea di massima, si trovano nella maggior parte dei bagni.

Ma per rendere un bagno originale e di tendenza, è necessario che alla funzionalità si unisca un’atmosfera di comfort e di calma, attraverso un uso sapiente dei volumi, dei materiali e dell’illuminazione. Elementi che, uniti alla tecnologia e al design, si fondono in un nuovo concetto di ambiente bagno, che ha come obiettivo il benessere della persona a 360 gradi.

Design bagno moderno: le nuove tendenze

Le nuove tendenze per il bagno di design vedono proprio un perfetto equilibrio tra estetica e funzionalità. Se le linee dritte e decise l’hanno fatta da padrone negli ultimi decenni, tornano sempre più di moda le curve e le linee morbide e sinuose.

Le tonalità predominanti sono quelle naturali e calde, ispirate alla natura, ma non mancano anche nuance più decise e intense, da alternare tra loro in un gioco di contrasti molto accattivante.

Il colore cambia in base alla luce, che si riflette sulle diverse finiture, dando vita a eleganti riflessi. I materiali per il bagno di design sono tanti, dai tradizionali ai nuovi agglomerati tecnici: dalla ceramica, un classico che non stanca mai, al gres porcellanato, dal Fenix al marmo.

Nel design del bagno moderno anche la tecnologia è protagonista, con soluzioni che coniugano estetica e funzionalità.

Bagno di design e luce

Un bagno di design perfetto deve avere una luce perfetta. L’illuminazione è una componente essenziale dell’arredo, non è più legata alla sola funzione della luce. La luce in bagno deve contribuire a creare un’atmosfera rilassante e valorizzare i punti di forza della stanza.

Faretti, applique, sospensioni o lampade da parete: ogni complemento deve avere un senso e aggiungere valore all’ambiente.

In un bagno di design conviene sempre optare sempre per una luce fredda o una luce bianca neutra, in special modo se c’è poca luce naturale. La luce calda crea subito un ambiente intimo e accogliente ma è più adatta a un contesto retrò o vintage. Può rappresentare una soluzione nei casi in cui si voglia creare un mix e arredare l’area dedicata al relax con uno stile più classico. La zona del lavabo e dello specchio, invece, ha bisogno di una luce fredda o neutra, per avere una maggiore precisione in alcune operazioni legate all’igiene e alla bellezza, come il trucco o la rasatura.

Il tocco di design originale può essere dato dalla sostituzione della tradizionale plafoniera o applique con un lampadario, in genere destinato ad ambienti più grandi. Il mix and match di stili è sempre molto in voga e consente di giocare con l’inserimento di un pezzo vintage in un contesto più moderno e contemporaneo.

Sanitari di design

L’arredo del bagno di design non può prescindere dalla scelta dei sanitari adeguati. Le alternative agli accessori tradizionali sono diverse e numerose ma rispecchiano comunque la caratteristica tipica degli arredi di design: linee morbide ed essenziali, magari fuori dai soliti schemi ma prive di fronzoli e decorazioni.

I materiali dei sanitari di design esprimono modernità, eleganza ed efficienza: dalla tradizionale ceramica al gres porcellanato a materiali innovativi come il laminam o le nuove miscele di resine e minerali. Le finiture sono sia lucide che opache, per creare sensazioni materiche insolite.

Anche il colore dei sanitari di design esce fuori dagli schemi del “solito” bianco o panna, per declinarsi in tonalità a nuance inedite. Troviamo quindi sanitari neri, perfetti per dare personalità a un bagno anonimo, magari inseriti in un bagno con rivestimenti optical. Chi vuole osare può scegliere colori ancora più decisi come il blu, il verde o il rosso, per un bagno di design dall’anima pop.

Il bagno moderno predilige la doccia ma inserire una vasca da bagno di design può caratterizzare in maniera originale l’ambiente. Angolare, a muro, da incasso, con idromassaggio, le possibilità di arredo sono tante e diverse ma la vasca di design per antonomasia è freestanding. Impensabile in un bagno piccolo, la vasca a libera installazione necessita di spazio per poter esprimere tutta la sua forza evocativa. Chi ama i pezzi vintage può scegliere la versione con i piedini, che ricorda le vasche dei nostri nonni. Altrimenti, esistono vasche freestanding moderne di ogni forma e misura.

La rubinetteria di design

La rubinetteria di design ha linee avveniristiche e intriganti, con miscelatori tecnologici che uniscono estetica e funzionalità all’avanguardia, perfetti per chi non vuole rinunciare a tutte le comodità offerte dall’innovazione. Per chi vuole inserire un elemento ricercato all’interno del proprio bagno, la rubinetteria moderna riproduce anche forme vintage, un evergreen che non passa mai di moda. Abbinati a specchi e mobili anticati, i rubinetti retrò possono dare una personalità originale a un bagno di design. Installare dei rubinetti colorati, invece, vivacizza l’ambiente e lo rende molto personale. Tra i colori più usati per i rubinetti bagno troviamo il bianco, il panna, il grigio, il nero e, per chi vuole osare, anche il rame e l’oro.

Mobili bagno design

Più dei rivestimenti e dei sanitari, è l’arredo vero e proprio a fare la differenza in un bagno di design. Lo spazio a disposizione condiziona la scelta dei mobili, in un ambiente particolare come il bagno, pochi centimetri in più o in meno possono fare la differenza.

Qualunque sia lo stile scelto per l’arredo, è importante che tutto sia disposto in base alle proprie esigenze. Per un bagno glamour, lo stile retrò va sempre di moda e permette di spaziare tra ripiani in marmo, finiture cromate e giochi di specchi.

Il mobile col lavaboincorporato o da appoggio – permette di avere tutto organizzato in un unico punto ed è la soluzione ideale per chi non ama ingombri e mensole a vista. Se lo spazio lo consente, si possono installare anche dei mobili a colonna con cassetti o ante.

La scelta tra mobile sospeso e mobile a terra è soggettiva ma il design ci viene incontro con soluzioni ibride, mobili con piedini molto più alti, con un’estetica originale e pulita.

Corian, legno, vetro, marmo, resina, quarzi, laminati, gres porcellanato sono solo alcuni dei materiali più di tendenza per mobili bagno di design. Per dare carattere e personalità all’ambiente, è sufficiente puntare su finiture metalliche: oro, argento, acciaio, bronzo o rame si combinano perfettamente agli altri colori e danno un’allure luxury a qualsiasi contesto.

Complementi e accessori bagno di design

Per arredare un bagno di design, anche la scelta dei complementi e degli accessori ha la sua importanza. Specchi, tappeti, tende, dispenser, portarotolo: gli accessori migliorano l’aspetto del bagno e lo valorizzano più dei mobili e dei sanitari.

Non bisogna acquistarli solo per la loro funzionalità, sono sicuramente elementi necessari in bagno, ma possono diventare i veri protagonisti della stanza.

Arredare il bagno con un pezzo iconico di design dà prestigio e definisce lo stile dell’ambiente. Lo specchio Mermaid di Natuzzi, firmato dalla designer Nika Zupanc, ha un pattern che ricorda la coda delle sirene ed è perfetto per il bagno.

Anche un bagno realizzato con un budget limitato può diventare importante con gli accessori giusti. Un’idea semplice ma di grande impatto è quella di travasare saponi e detergenti in distributori di vetro colorato, molto più eleganti delle antiestetiche confezioni di plastica.

Il bagno è lo spazio personale per eccellenza e, seppur con i consigli e l’aiuto di architetti e interior designer, nessuno può arredarlo meglio di noi stessi. È importante prendersi il proprio tempo e sperimentare diverse soluzioni, mescolando stili e complementi d’arredo, finché non si trova quella più conforme alla propria personalità e ai propri gusti. Quando si tratta di realizzare un bagno di design, non bisogna avere il timore di osare, perché l’unico limite è l’immaginazione.