Rimedi efficaci contro l’indigestione

Dalla menta piperita fino allo zenzero, ecco alcuni tra gli alleati migliori per far fronte agli effetti fastidiosi dei pasti troppo abbondanti

Quando si esagera con l’assunzione di cibo è normalissimo non sentirsi al massimo della forma. In questi frangenti esistono diversi approcci per risolvere il problema. Si può scegliere di calmare i sintomi dell’indigestione con antiacidi da banco o orientarsi verso altri rimedi, utilizzando cibi che si hanno già in casa.

Tra questi è possibile citare il tè alla menta piperita. La pianta in questione vanta numerose proprietà benefiche. In questo novero è possibile includere l’efficacia antispasmodica. Grazie a questa peculiarità, può essere considerata un eccellente rimedio naturale per alleviare la sintomatologia dell’indigestione e per contrastare quel fastidioso senso di nausea che fa la sua comparsa quando si mangia un po’ troppo. Prima di assumere il tè alla menta è importantissimo consultare il proprio medico curante. Questa bevanda, infatti, è controindicata in caso di reflusso gastrico.

L’idratazione in generale è comunque cruciale per contrastare le difficoltà nella digestione. Il nostro corpo ha infatti bisogno dell’acqua per assorbire in maniera efficace i nutrienti da cibi e bevande. Se non ci si idrata in maniera adeguata – ricordiamo sempre che il 20% circa dell’acqua che assumiamo ogni giorno proviene dal cibo – la digestione risulta più difficile e aumenta la probabilità di avere a che fare con il mal di stomaco.

Proseguendo con i rimedi che aiutano ad affrontare gli effetti dell’indigestione è impossibile non chiamare in causa lo zenzero, perfetto soprattutto per attenuare l’acidità di stomaco. Versatilissimo per quanto riguarda le modalità di assunzione – si può infatti passare dalle tisane fino alle caramelle – ha proprietà che sono state più volte indagate dalla scienza.

Degna di nota a tal proposito è una revisione risalente al 2013 e condotta da un team di esperti del Father Muller Medical College di Bangalore (India). Gli studiosi in questione, analizzando diversi studi, hanno approfondito gli effetti gastroprotettivi dello zenzero, che risulta utile in diversi frangenti, dalle situazioni in cui si deve affrontare la costipazione fino ai sintomi dell’indigestione.

Essenziale è comunque non esagerare con le quantità. Per apprezzare al meglio i benefici dello zenzero è consigliabile mantenersi entro i 3/4 grammi al giorno, in quanto eccedere può esporre a un maggior rischio di avere a che fare con insorgenza di bruciore alla gola e allo stomaco.

Concludiamo questa rassegna di rimedi efficaci contro l’indigestione facendo un cenno ai semi di finocchio, contraddistinti da importanti proprietà antispasmodiche, ma anche al bicarbonato di sodio, alleato speciale quando si tratta di neutralizzare l’acidità gastrica. Per massimizzarne gli effetti, è consigliabile sciogliere 1/2 cucchiaini da caffè in acqua dopo un pasto particolarmente pesante e attendere un paio d’ore per l’eventuale nuova assunzione.

Prima di provare le soluzioni elencate in queste righe è cruciale consultare il proprio medico curante e seguire pedissequamente i suoi consigli per quanto riguarda le quantità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rimedi efficaci contro l’indigestione