Unghie finte: adesive o con colla, guida all’uso

Le unghie finte adesive o con colla sono la scelta ideale per chi ama cambiare spesso manicure e cerca una soluzione veloce e pratica

Camilla Cantini Beauty blogger

C’è chi proprio non riesce a vedersi con le unghie corte o senza smalto. Ma c’è anche chi è sempre di corsa e non riesce a ritagliarsi del tempo per recarsi al centro estetico e farsi una manicure come si deve. O ancora chi non vuole spendere grandi cifre per dedicarsi alle proprie unghie ma vuole una soluzione più duratura di un semplice smalto. Le unghie finte, adesive o con colla, sono quindi la scelta ideale perché facili da applicare, economiche e permettono di cambiare velocemente stile alle proprie mani, avendole sempre in ordine e curate.

Ne esistono di 2 tipologie a seconda del metodo di applicazione: unghie finte adesive e unghie adesive con colla. Le prime sono ancora più semplici e veloci da applicare perché già pronte mentre per le seconde bisogna fare qualche passaggio in più, ma con una durata maggiore. Sono generalmente in plastica e, per farle durare più a lungo, è bene scegliere un prodotto di qualità, soprattutto per quanto riguarda quelle con colla. Ne esistono di diverse forme e colori, possono essere personalizzate a piacimento ma esistono anche già con nail art, per ridurre al minimo il tempo di applicazione. Sono quindi ottime alleate anche per chi sta cercando di far ricrescere le proprie unghie naturali o per chi vuole smettere di mangiarsi le unghie, perché avere le mani in ordine aiuta a smetterle.

kit unghie finte adesive colorate lime e forbicine

I kit che si possono trovare online o nelle profumerie sono di semplice utilizzo perché all’interno contengono tutto l’occorrente per l’applicazione e vengono fornite istruzioni chiare e precise sull’utilizzo delle unghie finte, anche se il procedimento è molto intuitivo e a prova di errore. Bisogna solo prestare attenzione, come primo step, a scegliere la giusta misura per ogni unghia. Si inizia misurando le unghie partendo dal mignolo, verificando la giusta lunghezza ma soprattutto la larghezza. L’unghia finta, infatti, deve avere un aspetto naturale: se troppo stretta lascerà intravedere una porzione di unghia naturale, se troppo larga non si appoggerà perfettamente al letto ungueale e risulterà poco armonica. Inoltre, scegliere un’unghia di dimensioni errate, specie se troppo larga, farà durare meno la manicure, perché entrerà aria e potrebbe causare anche dolore.

Nel caso di unghie finte con colla basterà appoggiarle sopra per trovare la giusta dimensione, nel caso di unghie finte adesive, invece, questo procedimento andrà eseguito prima di rimuovere l’adesivo. Rimuoverlo prima significherebbe già incollare le unghie e, nel caso di scelta errata, andrà staccata, rovinando così un’unghia finta che potrebbe servire per un altro dito.

unghie finte varie dimensioni French manicure

Una volta trovata la giusta dimensione bisogna procedere preparando l’unghia: come prima cosa bisogna togliere ogni residuo di smalto e sarebbe meglio anche spingere indietro le cuticole con un bastoncino di legno di arancio o altro strumento apposito. Poi si passa alla detersione, andando a rimuovere ogni residuo untuoso con un batuffolo impregnato di solvente. Attenzione all’acetone che indebolisce l’unghia e non lavate la mani subito prima di applicare le unghie finte, perché la mano deve essere completamente asciutta e le unghie non devono essere umide. Questo è un passaggio da non sottovalutare, perché consentirà alle unghie finte di aderire meglio e quindi durare di più.

Nel caso in cui non non si trovassero unghie della stessa larghezza di quelle naturali, è possibile limarle per fare in modo che si adattino perfettamente. Per quanto riguarda la lunghezza sempre meglio limarle una volta applicate, in modo da poterle regolare tutte allo stesso modo, anche nel caso se ne volesse modificare la forma, magari rendendole più stondate. Per quanto riguarda la larghezza, invece, è necessario limarle prima di incollarle, ma procedendo per gradi, perché anche un millimetro in più potrebbe rovinare l’unghia finta che non sarà più utilizzabile per quel dito.

mani eseguono manicure e limatura unghie

L’applicazione delle unghie finte autoadesive preincollate, le più pratiche e veloci

Una volta misurate tutte le unghie si può procedere all’applicazione vera e propria, a seconda della tipologia scelta. Le unghie finte più veloci e pratiche da applicare sono quelle autoadesive. In questo caso basterà sollevare l’adesivo già attaccato all’unghia finta, poggiarla a partire dalla base, vicino al girocuticola e poi premerla per farla aderire a quella naturale.

Bisogna poi esercitare una leggera pressione, ma senza esagerare e senza sentire dolore, al centro ed ai lati, tenendo premuto qualche secondo per far asciugare l’adesivo. Si procede poi con le rimanenti e, dopo averle applicate ad entrambe la mani, nel caso si siano scelte unghie naturali o trasparenti si può decidere di decorarle a piacimento o sistemare la forma, limandole.

mani applicano unghie finte colorate con cuori pianta grassa

L’applicazione delle unghie finte con colla, per una manicure che dura più a lungo

L’applicazione delle unghie finte con colla è appena più lunga, perché bisogna capire quanta metterne per la buona riuscita della manicure in modo da non creare bolle d’aria o accumuli di colla. Basta metterne una sola goccia al centro dell’unghia finta e, come per quelle autoadesive, si applicano partendo dalla base ed esercitando una leggera pressione, per circa 30 secondi. Non importa premere troppo in un unico punto, altrimenti la colla si sposterà solo lateralmente avendo meno presa al centro ma, al tempo stesso, non bisogna premere troppo poco perché c’è il rischio che si formino bolle d’aria. 

Sembra più difficile, spiegandolo, in realtà basta solo prendere un po’ di manualità. Mettendo troppa poca colla, infatti, i laterali ne rimarranno privi e l’unghia finta non sarà ben salda, mettendone troppa invece fuoriuscirà dai bordi, andando a sporcare la pelle e creando accumuli che, una volta asciutti, tenderanno al bianco. In questo caso, se si sbaglia ad applicarne qualcuna, si può sempre staccare e riposizionarla, soprattutto appena applicata e con la colla non ancora asciutta. Se questa ha già fatto presa, invece, si rimuove, si pulisce l’unghia finta e quella naturale e si ricomincia da capo. Anche con le unghie finte adesive è possibile farlo, ma l’adesivo avrà meno presa e quindi l’unghia finta durerà meno a lungo.

mani unghie smalto verde e decori nail art

Si possono decorare le unghie finte e cambiare smalto?

Una volta applicate le unghie finte e limate, si può decidere di decorarle a piacimento. In commercio ne esistono già con nail art pronte, ma si trovano anche trasparenti, dal colore naturale o con la classica french manicure. Sulle unghie finte si può applicare lo smalto preferito ma bisogna prestare attenzione nel cambiarlo più di una volta. Il solvente, infatti, tende a far scollare le unghie quindi ne va applicato molto poco, utilizzando un cotton fioc per evitare di toccare i bordi con un eccesso di remover. Meglio, nel caso, applicare prima un colore più chiaro e in un secondo momento coprirlo con uno più scuro. È possibile anche applicare glitter o strass, come fosse una normale nail art realizzata su unghie naturali.

Quanto durano e come si rimuovono le unghie finte con colla e senza colla?

La unghie finte non durano quanto quelle ricostruite perché sono più delicate. In media durano dai 5 ai 7 giorni ma dipende anche dallo stile di vita e da quanta accortezza si pone nel maneggiarle. Sicuramente chi utilizza molto l’acqua, specie calda, avrà una durata inferiore, così come chi utilizza molto le mani perché se le unghie finte prendono accidentalmente colpi potrebbero rompersi o staccarsi.

In ogni caso, meglio non bagnarle troppo a lungo ma soprattutto non immergerle o tenerle ammollo, specie in acqua calda ed evitare di usare solventi e detersivi molto frequentemente. Ad esempio, per fare le faccende di casa o lavare i piatti, è preferibile utilizzare dei guanti per proteggerle e farle durare più a lungo. Le unghie finte con colla hanno una durata maggiore, anche perché se si staccano si possono pulire ed applicare nuovamente una goccia di colla, mentre quelle adesive durano meno.

Per la loro rimozione, invece, basterà appunto immergere le dita in acqua calda per qualche minuto al fine di ammorbidire la colla. Esercitando poi una leggera pressione sull’estremità non attaccata all’unghia naturale quella finta dovrebbe sollevarsi e staccarsi. Se fa resistenza non bisogno premere troppo ma, nel caso, bagnarla ancora. Con colle particolarmente durature, invece, meglio utilizzare prodotti appositi o solventi pensati per rimuovere la colla per poi staccarla con una leggera pressione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unghie finte: adesive o con colla, guida all’uso