Palpebre cadenti: come rimediare con il make up

Le palpebre cadenti sono un inestetismo particolarmente temuto. Ma con il giusto trucco è possibile minimizzarlo

Sono un inestetismo particolarmente antipatico e temuto: le palpebre cadenti, o le palpebre mobili poco visibili, possono essere una caratteristica congenita, ma più spesso sono dovute alla perdita di tonicità della pelle dovuta al passare del tempo. Con il passare degli anni, infatti, la produzione di collagene – il “sostegno” dell’epidermide – inizia a rallentare, e a farne le spese sono per prime le parti del viso in cui la pelle è più sottile e delicata, come il contorno occhi e le palpebre.

Per rimediare alle palpebre cadenti si può scegliere la via più drastica, l’intervento chirurgico, oppure si può cercare di convivere con il nuovo aspetto del viso aiutandosi con il make up per minimizzare il difetto. Sono molti i trucchi che è possibile mettere in campo per creare un effetto ottico che allarghi lo sguardo e lo sollevi, basta un po’ di pratica con colori e texture.

Il primo alleato per rimediare alle palpebre cadenti è il primer occhi. Esiste in polvere o in crema ed è preferibile scegliere quest’ultima formulazione, che tende a uniformare meglio la texture della pelle evitando che la polvere si depositi nei piccoli segni del tempo rendendoli più evidenti.

Dopo il primer, applica sulla palpebra mobile e fin sotto l’arcata sopraccigliare un ombretto chiaro e satinato, ad esempio color panna. Poi applica sulla palpebra mobile un tocco di ombretto tortora o marrone opaco, sfumandolo leggermente verso l’alto in modo da non creare uno stacco troppo netto tra i due colori.

Applica ora una buona quantità di mascara sulle ciglia in modo da farle apparire più folte, un trucco che rende subito lo sguardo più giovane e fresco. Se vuoi puoi osare le ciglia finte, ma solo se si addicono al tuo viso e al tuo look.

Per completare il make up, concentrati ora sulle sopracciglia. Disciplinale con pettine e pinzetta e se non sono molto folte, correggile con una matita apposita: anche le sopracciglia curate e folte sono un’efficace distrazione dal problema della palpebra cadente.

Il tuo make up è completo ora, ma se vuoi puoi osare un look molto trendy, l’eye cat, cioè l’occhio da gatta: con una matita o un eyeliner waterproof disegna la linea superiore dell’occhio terminandola con una coda che punta marcatamente verso l’alto, ideale per “tirare su” lo sguardo.

Palpebre cadenti: come rimediare con il make up