Occhiaie e borse: i rimedi naturali per rigenerare lo sguardo

Occhi gonfi e borse rovinano lo sguardo, ecco come decongestionarlo e farlo apparire più luminoso

Foto di Malvina Berti

Malvina Berti

Beauty Editor

Beauty editor dal 2017, ha collaborato con le più importanti realtà editoriali, da Condé Nast a Hearst, passando per il gruppo RCS. Capo redattore del ClioMakeUp Blog (2017-2019) ha vinto il premio MacchiaNera Internet Awards nel 2018 come "Miglior sito di bellezza".

Stanchezza, moltissime ore davanti al computer, stress e anche un’alimentazione scorretta possono portare ad avere al risveglio uno sguardo pesante e non fresco – nonostante le ore di sonno. La causa del perché ci svegliamo con gli occhi gonfi è data da un accumulo di liquidi nei tessuti connettivi della palpebra con il risultato uno sguardo appesantito, non fresco e sempre stanco.

Prima di indagare su come rimediare a questa condizione è bene però valutarne le cause e i motivi per cui ci ritroviamo con occhi gonfi, borse e occhiaie. In alcuni casi infatti al gonfiore può essere collegato anche prurito e arrossamento – in questo caso è bene confrontarsi subito con un medico – per evitare di non curare adeguatamente patologie o reazioni allergiche. Se invece il gonfiore è circoscritto alle prime ore del risveglio si possono mettere in pratica dei rimedi (anche fai da te) per alleggerire e decongestionare la zona perioculare e assicurarsi ogni mattina uno sguardo fresco e luminoso.

Occhi gonfi: perché vengono

Come dicevamo il gonfiore alla palpebra può essere causato da un accumulo di liquidi nei tessuti connettivi, della regione perioculare (attorno all’occhio). Tale accumulo di liquidi viene definito edema palpebrale. Si può presentare ad uno o entrambi gli occhi e può essere collegato ad arrossamento o prurito.

In questo caso, è bene confrontarsi subito con un medico poiché tale gonfiore potrebbe essere causato ad un problema cardiovascolare oppure renale. In altri casi invece potrebbe essere causato da una reazione allergica sia alimentare sia da puntura d’insetto. In ogni modo è bene non sottovalutare mai la situazione.

Se invece il gonfiore è lieve (e soprattutto al mattino) si può pensare che tale condizione sia solamente collegata a problemi più semplici, come: carenza di sonno, ritenzione idrica oppure una scorretta skincare routine serale. Anche dormire a faccia in giù può causare un gonfiore del viso e un conseguente aspetto poco riposato e fresco.

Occhi gonfi: le cause più comuni

Come dicevamo le cause possono essere sia legate a patologie che a problemi minori. Vediamone alcune:

  • allergia locale e dermatite allergica: può essere causata anche da make-up scaduto o detergenti irritanti
  • reazioni allergiche
  • dermatite atopica

Oppure in casi più gravi:

  • calazio ed orzaiolo
  • congiuntivite
  • eritema solare

Come prevenire gli occhi gonfi 

Il sonno è la migliore cura di bellezza. Perciò cercate di andare a letto a un orario decente e dormire almeno 7 ore per notte. Inoltre, è bene seguire una dieta sana ricca di frutta e verdura, bevete molta acqua durante il giorno (2 litri). Infine, se passate molte ore davanti al computer di tanto in tanto distogliete lo sguardo dal monitor.

Rimedi naturali per occhi gonfi e occhiaie

Appurato che il gonfiore è puramente estetico e non collegato a patologie o problematiche più serie è bene affermare che per risvegliarsi con uno sguardo fresco e riposato è fondamentale dormire almeno 8 ore, avere un alimentazione sana (parte integrante e spesso sottovalutata della nostra routine di bellezza) e che nel letto testa e gambe dovrebbero essere leggermente rialzate, per facilitare il drenaggio dei liquidi e la micro circolazione.

Ecco dunque alcuni rimedi naturali che possono essere messi in atto per sgonfiare la zona perioculare e dare allo sguardo un aspetto più fresco e luminoso.

Cetrioli, un classico di bellezza

Tra i rimedi naturali occhi gonfi più famosi di sempre ci sono certamente loro: i cetrioli. Le due fettine posizionate sugli occhi non sono infatti un falso mito ma un vero e proprio segreto di bellezza.

Grazie alla vitamina C al suo interno e le capacità anti-ossidanti questo ingrediente beauty aiuta a lenire e sostenere la pelle se applicato sulla zona irritata.Inoltre, se conservato in frigorifero dona alla zona perioculare anche una sensazione di freschezza davvero rigenerante.

Caffé, camomilla e aloe vera per gli impacchi

Tra i rimedi fai da te spesso sottovalutati ci sono gli impacchi, che possono essere fatti con ingredienti già presenti nella nostra dispensa.

Il caffé ad esempio ha una funzione energizzante che permette di decongestionare la zona del contorno occhi e ridurre notevolmente l’aspetto delle occhiaie. Oppure, la camomilla – grazie alle sue proprietà emolienti – è un valido alleato quando gli occhi appaiono gonfi, perché tende a decongestionare in modo naturale e delicato. L’aloe invece (oltre a curare irritazioni e scottature) aiuta anche a combattere i batteri che potrebbero aver causato l’irritazione e il gonfiore.

Maschere fredde, ideali per sgonfiare

Anche il classico cubetto di ghiaccio può essere un valido alleato per sgonfiare e decongestionare lo sguardo. In commercio è possibile trovare delle pratiche maschere viso effetto freddo da conservare in freezer oppure – in modalità “fai da te” – si possono passare dei cubetti sulla zona interessata. Unica avvertenza è quella di non posizionare il ghiaccio direttamente a contatto sulla pelle. Il rischio? Bruciarsi con il freddo.

Il ghiaccio (e il freddo in generale) ha infatti una funzione vasocostrittore, limitando il flusso sanguigno nell’area, riducendo arrossamenti e gonfiori. Un’idea fast? Lasciare in freezer sempre a portata due cucchiaini e posizionateli sulle palpebre quando vi svegliate con gli occhi gonfi.

Acqua di rose, per uno sguardo luminoso

Facile da preparare e con ottime proprietà curative l’acqua di rose è un ottimo alleato contro gli occhi gonfi. Grazie alla sua funzione astringente e antinfiammatoria lo sguardo apparirà subito più fresco e luminoso.

Come preparare la lozione? Basterà scaldare a fuoco lento i petali di rosa in acqua distillata. Quando avranno perso il loro colore, filtrare il liquido e lasciare raffreddare. A questo punto potrà essere travasata in uno spray (da conservare in frigo) e nebulizzata sugli occhi la mattina.

Come truccare gli occhi gonfi

Infine è importante anche imparare a truccare gli occhi gonfi. Come primo step applicate un prodotto specifico idratante per il contorno occhi. Una volta asciugata bene la crema passate al primer occhi, che farà da base e fisserà il trucco. Evitate colori metallizzati e colori troppo chiari che accentuerebbero il gonfiore.

Sfumate bene il colore e usate una matita più scura con la quale disegnare una codina laterale per dare all’occhio quel taglio allungato che smorzerà il gonfiore. Infine, nella rima interna si può applicare una matita color biscotto per aprire lo sguardo e renderlo più fresco. E concludere con abbondante mascara.