Acqua di rose fai da te: come farla in casa e come usarla

In primavera iniziano a fiorire le splendide rose con cui si possono preparare acque profumate e ricche di benefici

Foto di Tatiana Maselli

Tatiana Maselli

Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere

Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Benefici

A cominciare dalla primavera iniziano a sbocciare le rose, regine di prati e giardini con i loro meravigliosi e profumatissimi fiori. Oltre che per la sua ineguagliabile bellezza, la Rosa damascena è apprezzata anche in cosmesi, dove è impiegata per realizzare profumi, creme e acque aromatiche.

L’acqua di rose si prepara proprio con i petali di rosa; si tratta di un rimedio usato da secoli per la bellezza e la salute e diffuso ancora ai giorni nostri. Questo prodotto si prepara facendo macerare i petali di rosa in acqua e si utilizza per i suoi benefici per la pelle e non solo. L’acqua di rose ha infatti proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antimicrobiche che la rendono un’alleata per la bellezza e salute.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)