Bridgerton, lo spinoff sulla Regina Charlotte: perché è una scelta azzeccata

Sarà una mini serie inedita e racconterà la gioventù della Regina, la sfida è quella di incuriosire ancora di più i seguaci della saga

Le novità riguardanti la serie tv Bridgerton non si fermano all’annuncio delle nuove serie in cantiere, la notizia che sta risollevando di più gli animi dei fan è una serie speciale dedicata interamente al personaggio della Regina Charlotte.

Sarà uno spinoff sulla gioventù della Regina e si spera che possa suscitare grande interesse, soprattutto dopo l’uscita clamorosa del Duca di Hastings: l’assenza del suo personaggio ha infranto i cuori dei più fedeli alla saga dei record su Netflix. Regé-Jean Page, che ha vestito i panni di Simon nella prima stagione, aveva ammesso serenamente la sua assenza nel resto della storia, rimanendo grato per aver contribuito alla storia della famiglia Bridgerton, ma chiudendo di fatto un cerchio per quanto riguardava il suo ruolo.

Per questo, la miniserie su un personaggio così amato potrebbe essere proprio la scelta più azzeccata da parte degli autori di Bridgerton, focalizzando l’attenzione su un personaggio che si è subito fatto apprezzare per la sua caratterizzazione: una regina di colore (interpretata da Golda Rosheuvel), forte e determinata ma allo stesso ammiratrice dell’amore (e degli scandali a corte).

Non solo: il personaggio della Regina Charlotte non appare nei romanzi originali di Julia Quinn, questo significa che Shonda Rhimes (che dovrebbe scrivere personalmente la trama) dovrà mettercela tutta per rendere indimenticabile la sua storia di giovane ragazza alle prese col peso della Corona: d’altronde non si diventa regine dall’oggi al domani.

Nella miniserie originale dovrebbe esserci spazio anche per raccontare qualcosa di più sulla gioventù di Lady Danbury e di altri personaggi che il pubblico ha imparato a conoscere già adulti in Bridgerton. Le pagine sono tutte da scrivere e chissà che potrebbe trapelare qualcosa di più anche sulla misteriosa Lady Whistledown e sull’idea di intrattenere i sudditi con le sue indiscrezioni, i famosi giornalini misteriosi che tengono i protagonisti della serie ogni volta col fiato sospeso.

In attesa di scoprire qualcosa di più sullo spinoff, i riflettori rimangono puntati sulla seconda serie di Bridgerton, che promette l’arrivo di ben 4 nuovi personaggi pronti ad infiammare i cuori e mescolare gli intrecci dell’alta società londinese.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bridgerton, lo spinoff sulla Regina Charlotte: perché è una scelta a...