10 consigli pratici per passare la notte da lui

Passare la notte da lui può scatenare emozioni forti e anche un po' di ansia da prestazione. Come prepararsi? Vediamo 10 consigli utili per vivere questa esperienza in modo piacevole

Foto di Alfonsa Sabatino

Alfonsa Sabatino

Editor specializzata in Lifestyle e Sessualità

Scrive di lifestyle, benessere, viaggi. Ascolta le storie e dalle storie che ascolta e vive prende spunto. Con la nascita dei figli non ha smesso: è semplicemente diventata più veloce.

Può essere il ragazzo di cui siamo innamorate, un amico di letto già visto qualche volta o un ragazzo appena conosciuto: una sera arriva l’invito (forse inaspettato) a passare la notte insieme da lui. Che fare? Come comportarsi e cosa portare sempre con sé? Ecco i nostri 10 consigli per vivere questa esperienza in modo piacevole e in massima tranquillità.

1. Fare sempre cosa ci si sente

Un consiglio prima di ogni altra cosa: facciamo solo quello che davvero sentiamo di fare. Nessuna paura di deludere le aspettative del partner, no ai condizionamenti di amiche, genitori o altro. Se non ne abbiamo voglia, ricordiamo che non c’è fretta o scadenza per passare la notte da lui; ma se la voglia e il desiderio sono tanti, prepariamoci al meglio e viviamo l’esperienza con le giuste accortezze. Consenso e rispetto sono le due paroline magiche, nella sfera sessuale e sentimentale come nella vita.

2. Amici di letto o storia seria?

La notte insieme non è sempre uguale. La prima cosa da riconoscere è la natura della relazione, che poi condiziona anche le aspettative, la preparazione e il comportamento durante la notte. Si tratta di un ragazzo di cui siamo molto prese? Avanti al romanticismo, alle coccole, ai regalini e al coinvolgimento. È una notte inaspettata o di sesso senza sentimento? Viviamola leggera, con l’obiettivo di provare piacere ma senza essere troppo coinvolte. Godiamo dei momenti insieme senza pretese e aspettative per la preparazione dell’incontro o per il giorno dopo.

3. Cosa avere sempre dietro

A meno che l’incontro sia davvero inaspettato, proviamo a preparare un piccolo “kit” da tenere sempre dietro, soprattutto se stiamo vivendo un periodo sessualmente vivace. Un preservativo, lo spazzolino, il carica cellulare per non rischiare di rimanere irrangiugibili e le lenti a contatto o gli occhiali se servono. Sarebbe utile avere anche un cambio pulito di biancheria intima, ma certamente non è una cosa che portiamo con noi in qualsiasi momento della giornata.

4. Preparare la borsa

Se invece la notte insieme è programmata, proviamo a preparare uno zainetto più completo. Oltre agli accessori Must have, allarghiamo un po’ lo sguardo. Una camicia da notte carina e sensuale (ma anche comoda, per non risultare impacciate e poso disinvolte) può essere una buona idea per coprirsi durante la notte. Prevediamo il cambio della biancheria intima, e anche struccante, deodorante e trucchi per il giorno dopo. Sarebbe carino pensare alla colazione per il giorno dopo, magari preparando una crostata o dei biscotti fatti in casa o un drink per la serata, soprattutto se una cenetta a due precede la nottata romantica insieme.

5. I contraccettivi

La salute sessuale deve essere uno dei nostri principali pensieri e non deleghiamo gli altri su un tema tanto caro. Non diamo per scontato che sia lui a occuparsene insomma. Se la relazione è fresca i contraccettivi devono assicurare protezione dalle malattie a trasmissione sessuale oltre che proteggere da gravidanze inaspettate. Il preservativo è il contraccettivo migliore da questo punto di vista, comodo da portare in giro, poco impegnativo e facile da usare, con una buona percentuale di successo nella protezione da malattie e concepimento. Teniamone sempre un paio nel portafogli, nel beauty, di modo da essere pronte in caso lui non ci pensi. Ma non solo: pretendiamo che venga utilizzato, senza farci convincere da un lui disabituato o contro voglia.

6. Chi avvisare?

Abbasso le bugie, quindi avvisiamo i nostri genitori se ancora viviamo con loro. Le menzogne hanno le gambe corte e non risolvono nulla. In ogni caso mandiamo un messaggino alla nostra amica del cuore e compagna di avventure, anche se è molto tardi. Diamole le informazioni di base: chi è, dove si va e quali sono i programmi. Ricordiamoci di aggiornarla e di avvisarla il giorno dopo per rassicurarla che è tutto sotto controllo.

7. Preparare la camera

E se siamo noi ad ospitare lui per la notte? Il Tantra insegna: amiamo il bello e stare in un ambiente abbellito e piacevole condiziona positivamente l’avvenutura sessuale, anche se occasionale. A parte la pulizia, la stanza può essere allestita con incensi, candele (occhio al fuoco!), fiori, musica di atmosfera e, se previsto, una bella tavola apparecchiata. Circondarsi di bellezza non è una promessa d’amore eterno, ma rende speciale anche il singolo incontro.

8. Non essere invadenti

Entrare in scivolata nell’intimità di una persona non è mai opportuno, anche se parliamo del nostro grande amore o di colui che potenzialmente può diventarlo. Entriamo in camera e casa sua con rispetto, senza essere invadenti. Aspettiamo che sia lui a chiederci di lasciare lo spazzolino; non facciamo commenti o critiche sulla pulizia, sull’arredamento o sul gatto che sale sul letto per dormire. Prendiamo tempo anche per i troppi complimenti, e cerchiamo un approccio abbastanza sobrio, almeno per iniziare.

9. Sex toys in borsetta

Cercando di superare i tabù, un piccolo sex toys in borsetta può essere una buona idea per la nottata di passione. Ce ne sono di ogni tipo e dimensione, per rispondere a qualsiasi esigenza e gusto. Non temiamo di risultare troppo sfacciate o aggressive, può essere proposto come un gioco, sempre se consensuale. Poi non è detto che sia da tirare fuori alla prima notte insieme; vediamo come evolve la serata, ma se apprezziamo il genere non escludiamoci alcuna possibilità.

10. Il giorno dopo

Non esistono regole fisse su come comportarsi il giorno dopo. Il consiglio è sempre quello di vedere e monitorare come procede il tempo insieme, come si comporta lui, come ci sentiamo noi. Se appare distaccato e la mattina dopo ha fretta di uscire o farci uscire, manteniamo un atteggiamento “lucido”, e non saremo noi le prime a scrivere già prima del pranzo, anche se magari ne avremmo voglia. Quando il saluto è fatto di coccole, baci e abbracci, possiamo concederci qualche libertà in più, sempre se lo desideriamo. In ogni caso capiremo molto presto se la voglia di sentirsi è condivisa o se possiamo chiudere l’esperienza con quella notte di passione.