Psoriasi lieve-moderata: sintomi e perché è difficile da gestire

La psoriasi lieve-moderata è molto più difficile da gestire rispetto alla forma grave: scopriamo perché e i sintomi della patologia

La psoriasi lieve-moderata è la forma primaria di questa malattia ancora oggi poco conosciuta.

Si tratta di una patologia cronica per cui non esiste nessuna cura risolutiva, ma solamente delle terapie che sono efficaci per alleviare i sintomi. La psoriasi si manifesta sotto forma di chiazze rosse, eritematose e rotondeggianti con squame. Colpisce solamente alcune zone del corpo, come i gomiti, le ginocchia, le mani, i piedi, la regione lombo-sacrale e il cuoio capelluto.

Solitamente chi ne soffre avverte un forte fastidio e prurito, spesso accompagnato da dolore. Nella forma lieve-moderata della psoriasi, le chiazze si trovano in piccole aree del corpo e vengono trattate con creme, lozioni, gel o unguenti che curano le lesioni, facendole regredire.

Perché questa forma di psoriasi è molto più difficile da gestire? Numerose ricerche hanno dimostrato che chi ne soffre solitamente rinuncia a curarsi e non utilizza con costanza le terapie topiche. A fermare i pazienti sono le medicazioni laboriose, ma anche i medicinali che macchiano i vestiti e hanno un odore sgradevole. Per questo motivo il più delle volte chi è affetto da psoriasi lieve-moderata rinuncia a curarsi e ricorre ai trattamenti solamente quando il dolore e il fastidio diventano troppo acuti.

Al contrario, i malati più gravi sono molto più costanti e, nonostante le difficoltà, non sospendono le terapie, ottenendo quindi migliori risultati. La psoriasi è un problema che colpisce milioni di persone in tutto il mondo e che non riguarda solamente un problema estetico, ma coinvolge anche la salute mentale.

Questa patologia infatti mette a rischio l’esistenza quotidiana delle persone, compromettendo vari aspetti della vita, da quello relazionale a quello lavorativo, sino a quello affettivo e sociale. Chi ne soffre è maggiormente soggetto a sviluppare ansia e depressione, è inoltre portato ad isolarsi, perché vive con difficoltà la propria condizione.

Non solo: la malattia causa stress, imbarazzo, frustrazione e ansia, anche quando è presente nella forma lieve. Inoltre predispone a sviluppare altre patologie, come il diabete, le malattie cardiache, l’artrite psoriasica e la spondilite anchilosante.

Psoriasi lieve-moderata: sintomi e perché è difficile da gestir...