Il tradimento online è un vero tradimento?

Ci sono delle differenze tra l'infedeltà e il tradimento virtuale. Eppure entrambi provocano una sofferenza reale

La definizione della parola tradimento sul dizionario non lascia spazio a interpretazioni, si tratta di un atto sleale e di infedeltà ai danni di qualcun altro. Delineare nitidamente i confini di questo gesto, però, è assai più complicato. Si tradisce quando si ha una relazione extraconiugale o quando si va a letto con una persona nonostante l’impegno con il proprio partner. Si tradisce anche quando si bacia qualcun altro e forse anche quando si scambiano messaggi con il proprio ex esprimendo il volere di andare oltre al rapporto epistolare.

E quando si chatta? Quando si inviano messaggi, note vocali e persino fotografie? Possiamo considerare quello un tradimento anche se non è stato consumato un atto fisico e sessuale? Una domanda dalla quale sempre più persone sono afflitte senza però trovare alcuna risposta.

Quello che è certo è che con la diffusione di internet e dei social network sono state tante, troppe, le trasformazioni nella vita di coppia facendo emergere un dato disarmante: quello del tradimento online. In Italia, poi, c’è stato un vero e proprio boom. Gleeden, la community di infedeli d’Italia ha rivelato che nell’ultimo anno si è registrato un aumento del +300% di iscrizioni sui siti d’incontri.

Ora, se questi incontri ci sono stati realmente noi non possiamo saperlo, quello che è certo è che sempre più persone, virtualmente, scelgono consapevolmente di intessere nuove relazioni. Alcune possono essere romantiche e mentali, altre esclusivamente fisiche e sessuali, con tanto di scambio foto e video. Alcune persone, poi, scelgono di concretizzare quelle parole scritte attraverso incontri e consumare il tradimento, altre invece non trovano mai il coraggio di farlo.

Le motivazioni alla base, però, sembrano essere le stesse del tradimento “classico”, ovvero l’insoddisfazione della propria vita di coppia, eventuali problemi e incomprensioni, il calo del desiderio e delle emozioni e la voglia di evadere dalla routine. E se c’è chi decide di tradire comunque, per un motivo o per un altro, c’è anche chi si rifugia nel virtuale considerando il tradimento online non propriamente un atto di infedeltà.

Forse sono minori i sensi di colpa perché è facile ripetere a se stessi che “non si sta facendo nulla di male” e che si tratta solo di un diversivo momentaneo che non avrà conseguenze. Ma la verità è che, anche se il tradimento virtuale differisce in qualche modo da quello consumato, la sofferenza provocata è reale.

Il dolore di un tradimento online scoperto è molto simile a quello provocato da uno reale con la differenza che questo può mandare in crisi il partner tradito che si domanda se è davvero il caso di chiudere un rapporto per una relazione virtuale. Ma la ferita viene inflitta, ed è anche importante. Non si può quindi escludere che anche i tradimenti virtuali possono creare delle spaccature all’interno della coppia.

Lo schermo protegge chi vuole tradire dal vero coinvolgimento, dai grandi sensi di colpa e consente di cancellare tutto quello che è stato fatto con un click. Eppure l’illusione di non fare niente di male, intrattenendo relazioni virtuali in questa sorta di terra di mezzo trascendentale, si frantuma con la sofferenza postuma reale. L’amore è complicato e l’infedeltà, forse lo è ancora di più. Quello che è certo è che provoca conseguenze, sempre, anche quando resta confinata nel mondo del web.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il tradimento online è un vero tradimento?