Le 3 regole dell’attrazione: Ecco cosa ci fa amare una persona

Cosa unisce le persone e cosa le fa restare insieme? Ecco i tre elementi necessari per amare

Le regole dell’attrazione esistono e vanno rispettate: questa la pura e semplice verità. In particolar modo ne possiamo identificare tre su tutte, che ci aiutano a capire come sviluppare al meglio una relazione e, soprattutto, ci stimolano ad amare più facilmente una persona rispetto ad un’altra. In amore si dice che non esistano regole ma quando si tratta di attrazione che è alla base di tutto, sembra proprio che ci siano degli elementi fondamentali a cui nessuno può resistere e per questo è corretto dire che le fondamenta di un rapporto che funziona si basano su 3 specifici elementi: l’attrazione fisica (in primis), la vicinanza in secondo luogo e infine sulla somiglianza tra i due membri della coppia.

Tra le regole dell’attrazione quindi il sex appeal ha un ruolo principale per far avvenire l’incontro della futura coppia. Non ci avvicineremmo mai a una persona che non ci attrae, per cui chiunque dica che l’aspetto fisico non conta in realtà non tiene conto che magari l’aspetto fisico della persona che l’ha attratto, anche se non rispecchia dei canoni prefissati, in ogni caso gli piace. L’attrazione ci avvicina: fisionomia, dettagli del viso e anche odori, sono ciò che ci porta a entrare in relazione con una persona e nello specifico partendo dal colore degli occhi prima della loro profondità e il sorriso prima di ciò che abbiamo da dire. Non è da superficiali innamorarsi di qualcuno che ci piace fisicamente: è pura e semplice chimica.

Seconda delle regole dell’attrazione è la vicinanza. Dopo aver apprezzato fisicamente una persona, infatti, bisogna capire se questa stessa persona sarebbe disposta a restare vicino a noi in tanti momenti. È proprio nella prima fase di un rapporto che valutiamo come essenziale anche la vicinanza fisica per portarci a conoscere l’altra persona e a viverla nella quotidianità. In un momento successivo potrebbe anche capitare che uno dei due della coppia sia costretto ad allontanarsi per lavoro, ecco che in quel caso si intende per vicinanza una “vicinanza mentale” e di supporto per il futuro di entrambi come singoli e come coppia.

Ultima delle tre fondamentali regole dell’attrazione è sicuramente la somiglianza. “Similis cum similibus” diceva Cicerone e aveva ragione. Per conoscerci necessitiamo dell’apparenza e quindi del fisico, per continuare la relazione della vicinanza col nostro partner ma per portarla a un livello di maturità superiore dobbiamo avere con la nostra dolce metà la stessa visione del mondo. La somiglianza porta ad avere gli stessi valori e a pensarla allo stesso modo cercando spesso di risolvere i problemi alla stessa maniera, oltre al fatto che decisioni importanti della vita, come avere figli, trasferirsi, andare in vacanza, ecc diventano davvero complicate e distruttive per la coppia se su binari davvero diversi. La somiglianza è una regola d’oro in amore, come l’attrazione e la vicinanza ma per il resto è tutto nelle mani dell’amore stesso!

Le 3 regole dell’attrazione: Ecco cosa ci fa amare una pers...