6 segnali che dimostrano che non sei depressa, ma circondata da idioti

Non permettere a queste persone di demolire la tua autostima. Consigli per liberarsi delle persone sbagliate e stare meglio

L’autostima di un essere umano è uno dei beni più fragili di cui siamo in possesso. Tanto delicata, quanto preziosa, è forse il motore indispensabile che ci permette di arrivare a fine giornata ancora sani di menti. Non importa quale inferno sia l’ufficio o in che girone dantesco vi abbia trascinato la vostra giornata. Avere la convinzione di potercela fare, nella vita, permette di farcela per davvero. Allora perché permettiamo agli idioti di rovinare sempre tutto?

1. Ignora chi ritieni possa essere dannoso nella tua vita

Questa categoria di “esseri umani” sono quanto di più socialmente dannoso possa esistere. Non c’è angolo sulla terra che ci salvi da questi esseri bipedi. Ovunque vadano, essi portano con loro una mastodontica indelicatezza, unita ad una finezza degna del più feroce dei bisonti e, soprattutto, hanno la stessa capacità di leggere una situazione di un macaco con un libro in mano.

2. Non ritenere importante la loro opinione o i loro consigli 

Non si sa con quale trucco o magia, ma ci ritroviamo sempre a dover avere a che fare con questa insulsa categoria. Il problema è quando, per noi, l’idiota diventa importante. La loro opinione inizia ad avere un peso, il quale annienta, come un asteroide, la nostra piccola e fragile autostima. Basta una parola sbagliata, un commento fatto sovrappensiero o semplicemente una constatazione fatta in maniera indelicata (il tatto, questo sconosciuto!) che, improvvisamente, l’Inferno precedentemente citato non risulta più così male ai nostri occhi.

3. Non sono persone indispensabili, anzi, senza la loro vicinanza si vive meglio

In alcuni casi, i più gravi, l’idiozia, tramite questo meccanismo di distruzione totale, può contagiare gli altri esseri umani, facendo entrare la povera ed ignara vittima in un circolo vizioso che trascina sino alla depressione.

4. Sii ragionevole e razionale

Gli idioti sono tali per un motivo, e lo dice la parola stessa. Questo termine deriva dal latino, ed era utilizzato per attribuire lo stato di “ignorante”. Assenza di conoscenza significa mancanza di giudizio critico, che si riversa, inevitabilmente, nella vita delle persone di cui l’idiota si circonda.

5. Seleziona le persone che frequenti 

Le relazioni umane tendono ad accorpare i simili con i simili. Ora, se un idiota può provocare un tale disastro nella nostra vita privata, immaginatevi cosa può fare un intero branco. Un caos infinito, una quantità di danni non stimabile e, soprattutto, l’inevitabile inabissamento della vostra autostima. Perché se è vero che gli idioti fungono da calamite per i propri fratelli non di sangue, ma di cervello, allora anche voi dovete, necessariamente, appartenere alla categoria. Anzi, ci uscite perfino assieme.

Vero, ma solo in parte. Da un lato, la scarsa autostima è una forma di idiozia. Si tende sempre a sottovalutare le nostre capacità e competenze, la forza del nostro carattere e la nostra bellezza interiore. Ciò porta ad una sola, univoca, conclusione: accontentarsi.
Dall’altro lato, quando si arriva al fondo del barile, si può solo risalire. Una volta che questi esseri ci hanno contagiate con il germe del loro cervello bacato, noi arriviamo al punto di sviluppare anticorpi talmente resistenti da non correre più il rischio di contrarre tali persone.

6. Rialzati sempre. Sii più forte di chi ti ha ferito, anche inconsapevolmente

Se doveste, nei prossimi giorni, incontrare un’idiota, e riconoscerlo, non abbiate paura. Probabilmente ne avrete già affrontati a migliaia, ed il vostro carattere d’acciaio vi permetterà di schiacciarlo a dovere. Non permettete a nessuno di nuocere alla vostra autostima. Mai.

6 segnali che dimostrano che non sei depressa, ma circondata da i...