Cosa portare quando si parte con il cane

Un aspetto molto bello della vita a 6 zampe è viaggiare insieme e anche il peloso ha il suo bagaglio. Vediamo cosa metterci dentro.

3, 2, 1…

Il giorno è arrivato!!! Si parte!!!

Emozione alle stelle, bagagli pronti, si apre la porta, conta delle teste, conta delle valigie e alla domanda ci siamo ricordati tutto sale il dubbio. Dobbiamo portare qualcosa anche per il quadrupede?

Certo che sì :)

Non necessariamente ai livelli di Audrey della bellissima vignetta di Off the Leash (qui sotto) ma certamente la creatura che parte in viaggio ha bisogno del suo bagaglio.

Cosa metterci dentro?

E’ l’argomento di oggi.

Cuccia/cuscino/copertina del cuore

Una casa lontano da casa‘ è la promessa che i bipedi ricevono di una destinazione di vacanza in cui si troveranno ottimamente. I quadrupedi non scelgono nè il dove nè il quando (alla fine per loro quello che conta è andare e stare con i loro umani) ma sul come, se potessero, chiederebbero anche loro una casa lontano da casa e l’avere la loro cuccia o il cuscino o la loro copertina è un modo per aiutarli a sentire familiari anche i posti che non conoscono e quindi farli essere più sereni.

La Pappa

Ai cani i cambi di dieta subitanei possono causare problemi di pancia tanto che quando si cambia cibo è indicato un passaggio graduale dal vecchio al nuovo, con un periodo di coesistenza. Visto che non ovunque si trovano tutte le pappe, è suggeribile portarsene tanta quanta serve per il periodo in cui si starà fuori. Non è infatti detto che nel posto in cui si va si riesca a trovare la sua alimentazione ed è meglio non rischiare. Ovviamente il discorso vale in particolare per i cani che mangiano croccantini e/o hanno una dieta speciale.

Medicine

Le esigenze mediche dei cani sono comparabili a quelle degli umani e i quadrupedi che sono in terapia hanno bisogno che i medicinali che devono prendere siano portati quando si parte. Ricordarsele è ancora più importante ora che è stata introdotta la ricetta elettronica per cui comprare farmaci veterinari è diventato non poco complicato. Portarsi anche un kit di pronto soccorso non è una cattiva idea.

Guinzaglio e pettorina di riserva

Sembra una sciocchezza ed effettivamente è una di quelle cose da portare per scrupolo, per quella volta in cui si perde il guinzaglio o si rompe la pettorina. Quante volte succede? Statisticamente poche, ma quando succede è un bel problema per cui meglio stare sul sicuro e portare una riserva.

Asciugamani

I cani è bene che non rimangano bagnati o umidi – i danni si fanno sentire nel medio e lungo termine, con dolori osteoarticolari anche molto forti – per cui, quando si parte, è bene portarsi dietro uno o più asciugamani (a seconda della taglia della creatura) per asciugarlo/a in caso di pioggia, bagno in mare, caduta nel lago, etc. etc.

Giochi

Avere le loro cose aiuta i cani a sentirsi ‘a casa’ e quindi ad essere più sereni, motivo per cui portare uno o due dei loro giochini quando si parte è una buona idea.

Ciotola per l’acqua e per la pappa

Anche in viaggio il cane ha bisogno di bere e di mangiare e per farlo ha bisogno delle ciotole, motivo per cui bisogna ricordarsi di portarle quando si parte.

Libretto sanitario e/o passaporto

Se si va all’estero il passaporto è necessario, se si sta in Italia è bene portare il libretto sanitario.

Spazzola e salviette umide

Il pelo del cane deve essere tenuto pulito anche quando si parte (serve anche per tenere sana la pelle), cosa difficile e scomoda da fare senza spazzola e salviette umide, motivo per cui conviene portarsele dietro e averle così a portata di mano nel momento del bisogno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa portare quando si parte con il cane