Insegna a pattinare ai tuoi bambini

5 consigli e suggerimenti infallibili

Vuoi insegnare al tuo bambino ad andare sui roller? Ecco qual è l’atteggiamento giusto, attraverso cinque consigli pratici.

La primavera alle porte, col suo bel sole e le giornate che si allungano, fa scattare la voglia di stare all’aria aperta, soprattutto tra i bambini e i ragazzi. C’è chi gioca a pallone, chi va in bicicletta e chi preferisce andare sui roller. Del resto, i pattini a rotelle sono un simbolo di libertà: permettono di sfrecciare lungo le piste ciclabili e i parchi, di organizzare insoliti pomeriggi con gli amici, di fare sport divertendosi. Decathlon ha pensato proprio a loro, ai ragazzi tra gli 8 e i 16 anni, e l’ha fatto con la sua selezione di roller: regolabili su quattro misure e, quindi, utilizzabili anche per due o tre anni consecutivi. Simile per concetto allo scarpone da sci, ogni roller si compone di quattro ruote e di un gancio micrometrico. Ma come si fa per avvicinare il proprio bambino a questa attività in tutta sicurezza? 

Insegnagli l’importanza delle protezioni

Prima di ogni altra cosa, è fondamentale insegnare ai propri figli a pattinare in tutta sicurezza. Scegliere un casco bello, leggero e resistente, abbinandovi anche adeguate protezioni per polsi, gomiti e ginocchia, è fondamentale: solo proteggendosi bene, il bambino potrà godersi il divertimento. È opportuno scegliere delle protezioni in grado di garantire, oltre alla sicurezza, anche la libertà di movimento. E se non vogliono indossarle, ricorda loro che anche i supereroi, in fondo, indossano l’armatura!

Prima le basi

Ben equipaggiato di tutte le protezioni e coi suoi roller ai piedi, il bambino è pronto per cominciare a pattinare. Insegnagli prima a procedere in avanti, sollevando un piede e poi l’altro, e solo a quel punto introducilo alla virata e alla frenata. Quando avrà imparato le basi, potrà cimentarsi in evoluzioni più ardite, utilizzando quanto l’arredo urbano offre (a patto che sia alla sua portata ovviamente): muretti, gradini, scivoli di cemento.

Abbi pazienza

Quando farai indossare i roller al tuo bambino per la prima volta, armati di tanta pazienza: se non ce la fa subito, se non se la sente di imparare un’evoluzione, non insistere. È importante che prenda confidenza con i pattini e che non si senta mortificato al primo fallimento. Utilizza questo momento per creare con lui una bella complicità, e non dimenticare mai che, sebbene abbia molti benefici, per un bambino andare sui roller è prima di tutto un divertimento.

Per strada, ricordagli di rispettare le regole

Insegna a tuo figlio che non deve prestare attenzione solamente alla sua incolumità: se sceglie di pattinare per la strada, infatti, dovrà fare i conti con le altre persone, con i cani e con i diversi ostacoli che ogni percorso offre. Introducilo al codice della strada e insegnagli a rispettare i semafori, i pedoni, le strisce pedonali, il senso di marcia. Anche se, potendo scegliere, sarebbe meglio portare il bambino a pattinare in spazi ampi, poco affollati e che non presentino ostacoli come: segnali stradali, bidoni della spazzatura, paletti.

Non richiamarlo in continuazione

Supervisionare il proprio figlio mentre prende confidenza coi roller, anche quando diventa più esperto, per una mamma è irrinunciabile. Tuttavia, resisti alla tentazione di ripetergli in continuazione di stare attento, di non fare questo o quello: pattinare per un bambino è anche un modo per acquisire autonomia, sicurezza e fiducia in se stesso. Esortalo anzi a non arrendersi e a rialzarsi sempre dopo una caduta: sarà un atteggiamento che si porterà dietro per tutta la vita.

In collaborazione con Decathlon

Insegna a pattinare ai tuoi bambini