I simboli magici portatori di fortuna più potenti

Sono tanti i simboli portafortuna legati a tradizioni antiche: scopri i più potenti, perfetti anche come regalo di buon auspicio

Simboli religiosi, simboli magici, ma anche massonici: sono davvero moltissimi, legati al passato, ma presenti anche nella cultura odierna. Nella società moderna, addirittura, si può affermare siano svariati i brand che prediligono l’utilizzo di questi simboli magici per i loro prodotti e per i quali siamo ormai assuefatti. Ogni simbolo magico vanta caratteristiche uniche e preziose, le une diverse dalle altre e che, nel corso dei secoli, sono state modificate o tramandate secondo l’uso che gli individui ne hanno fatto.

Ma quali sono questi simboli magici e quale è il loro significato? Una domanda davvero molto interessante e alla quale cercheremo di dar risposta. Innanzitutto, è fondamentale che i simboli magici portafortuna hanno origini antiche, molto antiche che ci riportano indietro nel tempo. Sin dai tempi più remoti, l’uomo era solito utilizzare simboli magici, ai quali attribuiva specifiche proprietà: questi potevano essere indossati come, ad esempio, gli amuleti, ma anche dipinti sul corpo con lo scopo di allontanare le influenze negative.

È importante sottolineare, però, come l’uomo abbia sempre avuto la forte esigenza di tenere con sé un qualcosa di materiale e tangibile e, non a caso, ha sempre scelto di indossare ciondoli o bracciali portafortuna.  Basti pensare ad amuleti e talismani ancora oggi molto diffusi e portatori di influssi positivi secondo la credenza. Ma il mondo in cui viviamo, in generale, è costellato di simboli magici portafortuna dai più vari e sconosciuti significati: molti di questi, ed in pochi lo sanno, sono stati esportati da culture molto antiche, con un valore in realtà completamente differente. Proseguendo nella lettura di questo articolo, scoprirai quali sono i simboli magici portafortuna ancora oggi molto diffusi e relativo significato o valore.

La Triscele

Iniziamo con un simbolo magico associato alla triplicità: la Triscele. Lo conosci già? Se sì, questo sarà un puro approfondimento; se no, una vera e propria lezione di cultura. Un simbolo davvero molto antico, risalente al 4.000 a.C., e appartenente a svariate aree geografiche. Aree geografiche davvero così vaste e lontane fra loro da permettere di ritrovare reperti in Grecia, Malta e persino Anatolia.

In Sicilia, bellissima e calda terra del Sud, è molto diffuso il simbolo di tre gambe che si diramano in maniera circolare. Curioso è scoprire come queste tre spirali simboleggino il movimento, nonché la voglia di migliorarsi e affrontare con ottimismo ed energia le avversità della vita.

L’albero della vita

È sicuramente tra i simboli magici portafortuna più conosciuti e apprezzati di sempre: si tratta dell’Albero della Vita. Rappresentato in ormai moltissime culture e religioni, viene associato naturalmente al lieto evento della nascita, nonché della vita e della sua essenza più profonda.
Nella religione cristiana, poi, questo è conosciuto anche come “albero del giardino dell’Eden”, dal quale Adamo ed Eva colsero il famosissimo frutto proibito.

Questo simbolo è noto per avere un collegamento con i 4 elementi della Terra, quali fuoco, terra, aria e acqua. Si tende a regalare una collana o un bracciale con l’Alberto della Vita per augurare buona salute e tanta prosperità. Sicuramente è un presente molto gradito.

Yin Yang

Famosissimo ed estremamente diffuso è anche lo Yin Yang, simbolo magico portafortuna che rappresenta due energie completamente opposte che si completano a vicenda. Parliamo, dunque, di un simbolo di forte armonia, il quale si crede possa donare equilibrio tra due forze opposte: Yin e Yang, infatti, sono due concetti appartenenti al taoismo che esprimono la dualità di qualsiasi elemento nell’universo.

Lo Yin è una luce negativa, mentre lo Yang una fonte di energia luminosa.
Secondo la teoria, ogni oggetto presente nel mondo si caratterizza per queste due facce esattamente opposte. Tenere con sè un simbolo portafortuna come questo, secondo la credenza, aiuterebbe a trovare una forma di equilibrio forte per raggiungere il benessere.

Fiore della Vita

Parliamo ancora di rinascita ed energia positiva e lo facciamo con un simbolo magico portafortuna molto particolare: il Fiore della Vita. Questo è visivamente molto complesso, in quanto è composto da ben 7 simboli che si sovrappongono l’uno all’altro e nelle culture più antiche simboleggia una delle formazioni sacre primordiali. Il Cerchio centrale, dentro al quale si formano i disegni di tre 8, è fulcro di un insieme di vibrazioni cosmiche e concentra al suo interno una forte energia che viene poi amplificata.

Si osserva poi il Cubo di Metatron, anch’esso sfruttato come cerchio di creazione di ulteriori simboli vitali. Questo simbolo è molto bello ed elegante quando presente in collane o ciondoli di pietre dure e conferisce raffinatezza al gioiello stesso. In commercio ne troverai tantissimi, di svariate misure e colori. Ti toccherà scegliere solo quello a te più consono!

Spirale

Simbolo di morte e rinascita è proprio la Spirale: essa richiama di continuo il flusso naturale degli eventi, in un moto di creazione e distruzione. Questo simbolo contiene due significati esattamente opposti: per una parte, esprime quanto più di positivo vi è al mondo quando si parla di rinascita. Dall’altra parte, invece, diventa sinonimo di negatività, proprio nel momento in cui risucchia tutte le energie positive. E proprio per via della sua forma circolare, il suo movimento si avvicina al centro per poi allontanarsi. In alcune culture, la Spirale simboleggia crescita e risveglio delle energie.

Occhio di Horus

In Egitto è conosciuto come Occhio di Horus, ma in altre culture viene semplicemente definito Wadjet. Si tratta di un simbolo magico che garantisce protezione dalle energie negative e dalle avversità. Gli occhi sono ormai un noto sinonimo di purezza, forza e onestà d’animo, nonché simbolo di forte rinascita dalla battaglia della vita.

L’Occhio di Horus è composto da svariate frazioni, ognuna delle quali assume un forte valore simbolico: ad esempio, la pupilla viene associata alla luce, così come il sopracciglio al pensiero e la coda ricurva al gusto. Inoltre, eri a conoscenza del fatto che la parte sinistra dell’occhio rappresenta l’udito, mentre la destra l’odore? Una serie di curiosità davvero molto interessanti da scoprire se desideri fare un regalo indicato.

Pentacolo

Troppo spesso questo simbolo magico viene fortemente frainteso: infatti, il Pentacolo, non è legato ai riti satanici, bensì simboleggia le qualità dell’uomo. La punta superiore rappresenta lo spirito, mentre le altre quattro sono sinonimo fuoco, aria, acqua e terra. Si tratta di un simbolo davvero molto noto nella tradizione Wicca, la quale affonda le sue antichissime in un mondo occulto ed esoterico, nonché nella geometria.

Moltissimi studi, nel corso degli anni, hanno associato a questo simbolo un significato sicuramente più variegato, facendo riferimento ad un qualsiasi tipo di amuleto in grado di esercitare un potere. Il Pentacolo è espressione dell’equilibrio creatosi tra gli elementi sopracitati, in un lavoro di densa collaborazione e potenza spirituale.

Ruota del Dharma

Ed ecco qui un simbolo antico portafortuna buddhista per eccellenza: la Ruota del Dharma, nonché il cammino dell’uomo verso il Nirvana. La leggenda narra che il Buddha avesse messo in moto la ruota proprio nel momento in cui si decise a rivelare le quattro nobili verità ai suoi fedeli nel parco delle Gazzelle, in India. Proprio per questa ragione, questo simbolo viene molto spesso rappresentato tra due gazzelle. Ma quali sono le nobili verità di cui stiamo parlando? La sofferenza, la verità su questo dolore e la cessazione dello stesso, nonché la via che porta alla fine di questa.

La vita di ognuno di noi è predisposta alla sofferenza, dal momento della nascita sino alla morte. Moltissime sono le cause di questo dolore, ma è possibile evidenziare l più plausibili: vecchiaia, morte, l’essere lontani da ciò che si realmente desidera oppure non poter raggiungere ciò che ci si pronostica per il futuro. Pertanto, la Ruota del Dharma simboleggia il lungo percorso che l’uomo deve intraprendere per vivere un’esistenza felice ed appagata. Regalare in un ciondolo un simbolo magico portafortuna di questo tipo è sicuramente di buon auspicio.

Hamsa

L’ultimo simbolo magico di cui scegliamo di parlarti è l’Hamsa: questo ha antichissime origini ebraiche ed è rappresentato dal palmo di una mano con un occhio al centro. In realtà è molto conosciuto ed utilizzato anche in altre culture, perlopiù con il nome di Mano di Fatima. Questo simbolo, nella religione islamica, e solitamente indossato e rivisto in un amuleto, ha lo scopo di commemorare proprio Fatima Zahra, l’ultima figlia del profeta Muhammad. Nella cultura ebraica, invece, la sua notorietà è legata in particolar modo alle comunità dei Mizrahì e Sefraditi, i quali sostengono che le cinque dita della mano suggeriscano all’individuo di utilizzare sempre i cinque sensi di cui è dotato per lodare ed adorare Dio.

Inoltre, questo simbolo è espressione di stravolgente femminilità: le donne arabe, in particolar modo, sono estremamente fedeli e credono sinceramente nel potere di questo importante simbolo. Infatti, molto spesso tendono ad indossarlo in gioielli pregiatissimi, magari in oro o argento, magari a simboleggiare proprio la purezza e proteggersi dalle energie negative. Un regalo sicuramente molto apprezzato, soprattutto se pensato per un’amica.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I simboli magici portatori di fortuna più potenti