Ricordando Lea Garofalo, la donna che ha osato sfidare ndrangheta

Il suo nome è Lea Garofalo. E la sua storia è diventata il simbolo del coraggio di una donna ha sfidato la ndrangheta, morendo per un futuro migliore

Negli anni '70, in un piccolo comune in provincia di Crotone, nasceva tra l'insanguinata attività della ndrangheta Lea Garofalo, vittima della sua stessa famiglia. Nonostante i tentativi di cambiare vita, per dare un futuro diverso e migliore a sua figlia, viene uccisa proprio dal suo ex marito e padre di Denis. Questa è la storia di una donna che ha provato a cambiare la storia del nostro Paese e che abbiamo il diritto di ricordare.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ricordando Lea Garofalo, la donna che ha osato sfidare ndrangheta