I 7 alimenti che attirano di più le zanzare: mai mangiarli all’aperto

Vogliemo evitare il fastidioso prurito (e cosa diciamo del ronzio?) per tutta l'estate: non dobbiamo mangiare questi cibi all'aperto

Le zanzare sono un insetto tipico dei climi caldi e umidi, inevitabile dunque doverci fare i conti durante l’estate. Soprattutto perché, per sconfiggere la calura, si mangia all’aperto e le zanzare sono attratte da alcuni alimenti. Il risultato? Se non si corre ai ripari, ci si ritrova ricoperti di fastidiose bolle da grattare.

Per evitarle, però, basta cercare di non consumare all’aperto i sette alimenti che maggiormente le attirano.

Gli alimenti che attirano le zanzare: i sette da evitare all’aperto

Con la bella stagione mangiare all’aperto spesso è necessario per trovare refrigerio dal calore, ma è anche un’ottima occasione per godere degli spazi che offrono i locali, o le proprie abitazioni, spesso evitati quando in inverno il clima è più rigido.

È la stagione perfetta per sfruttare una terrazza, oppure per programmare un pic nic. Ma ci sono dei cibi che andrebbero evitati se non si vuole attirare le zanzare, sono quegli alimenti che le richiamano immediatamente.

Sette, in particolare, che sarebbe meglio non consumare all’aperto per non ricoprirsi di quelle fastidiose punture tipiche del morso di questi insetti.

  • Patatine: sempre presenti durante gli apertivi, o per stuzzicare qualcosa prima di cena, andrebbero evitate perché sono particolarmente gradite alle zanzare. Che poi non è un male, perché un consumo attento fa bene anche alla bilancia;
  • Birra: in spiaggia per sfidare il caldo, durante una grigliata, oppure per una cena in terrazza. La birra (ancora di più se ghiacciata) è perfetta in estate. Ma attenzione: piace anche alle zanzare. Non tanto la bevanda in sé quanto ciò che fa al nostro corpo, ovvero lo riscalda;
  • Gelato: tutti i latticini, compreso quello che potremmo definire il dolce dell’estate, attirano le zanzare. Se a questo si aggiunge anche il fatto che vi sono gli zuccheri: la puntura è servita;
  • Dolci: come anticipato gli zuccheri contenuti nei dolci sono particolarmente amati dalle zanzare. Quindi attenzione a consumarli dove potreste essere punti;
  • Avocado: tutti i cibi che contengono potassio e acido lattico sono irrinunciabili per le zanzare. Quindi avocado, ma attenzione anche alle banane o alle prugne;
  • Proteine: una grigliata all’aperto è il paradiso delle zanzare che verranno attirate moltissimo da questa situazione. Difficile evitarle, ma nel caso ci sono tanti rimedi per tenerle lontane.
  • Limone: anche il limone produce un odore che piace a questi insetti, quindi per evitare troppe punture, sarebbe meglio cercare di mangiare alimenti che lo  contengono in zone “anti zanzare”

Zanzare, la dieta per evitarle

Così come ci sono i cibi che le attraggono esistono anche quelli in grado di tenerle lontane. A quanto pare tra questi ultimi ci sarebbero ad esempio pompelmo, aglio, alloro e menta, ma anche basilico e salvia. Tutti non particolarmente graditi alle zanzare.

Poi, ovviamente, non possono mancare i repellenti, meglio quelli naturali. Se li si spruzza prima di uscire di casa  – sia sulla pelle che sugli abiti – possono essere un ottimo metodo per scongiurare le bolle e il fastidioso prurito che ne consegue. E poi dotarsi di candele alla citronella e di zampironi per tenerle lontane nelle sere d’estate all’aperto.