Come smacchiare il marmo esterno e interno

Il marmo è un materiale elegante e pregiato, scopri come mantenerlo lucido e pulito

Sin dall’antichità, il marmo veniva utilizzato per la costruzione di edifici e monumenti, ad oggi presenti in tutte le più grandi città d’Italia. La maestosità di questo materiale, li rende ovviamente molto raffinati e preziosi. In greco, questo termine significa “pietra splendente” ed è proprio così: il marmo è una pietra metamorfica in grado di riflettere la luce in svariati modi, secondo un effetto definito “cera”. Questa sua straordinaria capacità deriva proprio dalla sua singolare composizione: infatti, è perlopiù formato da Carbonato di Calcio e si forma proprio attraverso un processo metamorfico tra il calcare, la Dolomia e le rocce sedimentarie. In questo modo, si crea una totale ricristallizzazione del CaCO3, la quale da origine ad un’enorme quantità di cristalli di calcite o di dolomite.

Il marmo è un materiale che non viene utilizzato solo ed esclusivamente per le pavimentazioni: infatti, è molto sfruttato anche per la realizzazione delle superfici del bagno o della cucina. Il marmo è un materiale molto pregiato e, al contempo, necessita di manutenzione ed attenzione nella pulizia. Con il passare degli anni, poi, il marmo tende a rovinarsi parecchio essendo un materiale molto sensibile.

Troppo spesso succede che si pulisca il marmo con l’utilizzo di prodotti chimici: è un errore da non commettere assolutamente, in quanto tende a peggiorare la situazione in maniera notevole. In questa nuova mini-guida ti sveleremo tutti i più preziosi consigli e le principali tecniche utilizzate per una pulizia eccellente del marmo. Continua questa lettura!

Marmo: pulire un pavimento poroso

Il marmo è un materiale prezioso, ovviamente, ma anche particolarmente poroso e per questo non troppo facile da pulire adeguatamente: trattengono molto lo sporco. Essendo un materiale molto delicato, è bene evitare l’utilizzo di detergenti aggressivi, come ad esempio la candeggina o l’ammoniaca. È molto meglio, infatti, utilizzare un detergente specifico per pavimenti porosi esterni, oppure del sapone di Marsiglia e bicarbonato.

Per pulire un pavimento in marmo poroso da esterno, invece, è molto importante rimuovere il muschio utilizzando prodotti anti-muffa acquistabili facilmente in negozio, ma anche online. Pulire una superficie porosa non è impossibile, ma è importante utilizzare i prodotti giusti e seguire tutte le tecniche ideali di pulizia del marmo. Ora, analizzeremo i maggiori problemi legati alle superfici marmoree e le migliori tecniche per pulire adeguatamente: ingiallimento, macchie di ruggine, macchie di acido.

Rimedi fai da te per lucidare il marmo

Un pavimento in marmo lucido e pulito è il desiderio per ogni casa perfetta. Sappiamo che questo materiale non è per nulla semplice da trattare: ci vogliono costanza e pazienza per poterlo mantenere sempre al massimo livello ed utilizzare i prodotti di pulizia giusti non costituisce di certo un plus, bensì un must. Moltissimi sono i rimedi naturali della nonna per tirare a lucido il marmo: bicarbonato ed un panno di lana, però, sono quelli perfetti.

Procurati tre cucchiai di bicarbonato di sodio e dell’acqua: proprio così, e lasciando agire per parecchio tempo, otterrai una superficie splendente. Una soluzione più semplice, è però quella di creare una soluzione da nebulizzare sciogliendo un cucchiaio di bicarbonato in un litro di acqua. Versa quindi la soluzione in un contenitore spray, agita, spruzza e pulisci!

Un vecchio maglione in lana, invece, è il classico metodo della nonna: passalo sul marmo per ottenere una superficie brillante, proprio come nuova. Prima, però, è bene eliminare eventuale polvere per non rendere il lavoro del tutto vano. Questa tecnica non ha nulla da invidiare alla classica lucidatrice. Per mantenere il marmo lucido e pulito, puoi creare un detersivo completamente fai da te in piche e semplici mosse: tre cucchiai di bicarbonato, dieci di alcool, e del sapone di Marsiglia.

Tutti questi ingredienti sono facilmente reperibili al supermercato o nei negozi che vendono prodotti per la cura della persona. Detto ciò, crea un composto con tutti questi elementi per poter pulire a fondo la superficie macchiata o sporca. Ricorda, se desideri una pulizia più accurata, puoi anche scegliere di utilizzare un composto abrasivo a base di cera.

Dunque, in base al tipo di pulizia che desideri fare, alle macchie, le quali possono essere più o meno resistenti, ma anche più o meno recenti e, ovviamente, in base alla superficie interna o esterna che necessita di un trattamento, puoi scegliere la tecnica di pulizia del marmo ideale rispetto alle tue esigenze. Come vedremo tra pochissimo, una superficie esterna porosa, necessiterà di una pulizia diversa rispetto ad una interna, per esempio. Poi, se desideri una superficie splendente e ben curata, è consigliabile acquistare una buona lucidatrice da passare ogni qualvolta lo riterrai opportuno.

Come pulire il marmo macchiato o ingiallito

Hai rovesciato una tazza di caffè ed ora il tuo pregiatissimo pavimento in marmo è completamente macchiato? Nessun problema! Abbiamo la soluzione per te. La cosa fondamentale è agire in maniera tempestiva per evitare di estendere il danno: lo strato poroso di questo materiale, infatti, tende ad assorbire molto velocemente le sostanze. Dunque, in caso di macchie fresche, è necessario utilizzare un panno in microfibra umido: così facendo, il canovaccio dovrebbe assorbire il liquido ed il tuo prezioso pavimento in marmo sarà salvo! Asciuga in tutta rapidità eventuali residui di acqua sul pavimento la quale, essendo molto ricca di calcare, tende a lasciare brutti aloni sulla superficie.

Per pulire il marmo ingiallito, opaco o meno e da interno o esterno, è bene seguire alcuni importanti accorgimenti: utilizza sempre una pietra pomice a secco, ideale per sgrassare ed eliminare lo sporco in generale. Dopo aver lavorato con la pietra, è consigliabile sciacquare con acqua e sapone di Marsiglia. Un altro rimedio per pulire il marmo ingiallito, risiede nell’utilizzo di un composto di bicarbonato (1 cucchiaio), un bicchiere di acqua ed uno di succo di limone. Applica molto semplicemente questo composto sulla superficie interessata e strofina con una spazzola a setole rigide (non di ferro!). Dopodiché, risciacqua con cura.

Se invece ti trovi a confrontarti con macchie persistenti ed ostiche da eliminare, puoi prendere in considerazione l’utilizzo della fecola di patate. Questa, infatti, è un ottimo rimedio per rendere il marmo lucente e pulito: versala sulla superficie macchiata e lasciala agire per alcune ore. Infine, risciacqua delicatamente. Superfici come nuove in un battibaleno!

Come pulire le macchie di ruggine

Togliere le macchie di ruggine dal marmo non è un’impresa impossibile, ma ci vogliono impegno e molta pazienza. Tendenzialmente, per risolvere questo tipo di problematica, si procede con un metodo abrasivo: ideale per eliminare piccole macchie di origine recente. Invece, se intendi eliminare macchie di ruggine di dimensioni maggiori, sarà bene ricorrere a prodotti specifici.

Il sale da cucina è un metodo molto utilizzato per rimuovere le macchie di ruggine dal marmo. Per ottenere un risultato discreto, è importante ricoprire la macchia con una pasta di sale fino ed acqua e lasciare a risposo fino a 24 ore. Solo dopo dovrai risciacquare: ed ecco il tuo marmo splendente! Se le macchie di ruggine sono molto persistenti, ti consigliamo prima di detergere e sgrassare a fondo con un buon prodotto. L’ideale è il sapone di Marsiglia.

Come pulire le macchie di acido

Sapone di Marsiglia e bicarbonato, invece, sono l’accoppiata ideale per eliminare le macchie di acido dal tuo pavimento in marmo. In realtà è un procedimento molto semplice e veloce e a breve vedremo come fare: mischia queste due sostanze e strofina sulla superficie. In pochissimo, il tuo pavimento in marmo sarà tornato come nuovo!

Se la macchia persiste, allora dovrai passare al livello successivo: l’olio di lino cotto. È perfetto per combattere le macchie più resistenti e sarà sufficiente versarne qualche goccia su un panno per poi andare a lavorare sulla parte sporca della superficie. Copri, poi, con un foglio di giornale e lascia agire per tutta la notte: il giorno dopo pulisci con detersivo per piatti e acqua ed il gioco sarà fatto!

Ad ogni modo, per mantenere la lucentezza del tuo pavimento in marmo, sarebbe bene adottare l’abitudine di utilizzare una lucidatrice per pavimenti: così, potrai garantirti una superficie brillante per un tempo maggiore. Ovviante, se non ha possibilità di acquistarne una, puoi sempre ovviare utilizzando un semplice panno in lana.

Se la macchia di acido sul marmo è molto profonda e fatica ad andarsene, è meglio richiedere l’intervento di uno specialista che sarà perfettamente in grado di risolvere il problema. Prima di procedere, è consigliabile chiedere un preventivo per valutare i reali costi del lavoro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come smacchiare il marmo esterno e interno