Cissus

Rampicante sempreverde parente della vite, produce viticci che si avvolgono a ogni supporto. È caratterizzata da fusti flessibili e foglie ovali con margine dentato, semplici o composte, di un bel verde lucido. Le specie rampicanti hanno fiori piccoli di colore giallo o verde. Può essere utilizzata come rampicante, ricadente o in panieri sospesi. Esistono numerose varietà adatte a vivere in appartamento.

Descrizione

  • Famiglia – Vitaceae
  • Genere – Cissus raggruppa circa 300 specie
  • Nome botanico – Cissus spp. (specie varie)
  • Provenienza – Asia orientale, Africa, Americhe, Australia
  • Sviluppo – Rapido, circa 80 cm all’anno
  • Altezza – 0,3 – 1,8 mt
  • Difficoltà – Bassa, a eccezione di Cissus discolor
  • Periodo fioritura – Nessuno

La manutenzione

  • Esposizione: Predilige zone fredde e ombrose, a eccezione di Cissus discolor che vuole piena luce
  • Temperatura: Ideale 20 °C, minima14 °C. Cissus discolor vuole temperature più alte, 27-30 °C
  • Umidità: Media, nebulizzate spesso e collocate un sottovaso con ghiaia bagnata
  • Terriccio: Leggermente acido, composto da un miscuglio di torba, terra da giardino e sabbia in parti uguali
  • Acqua: Da fine marzo a fine agosto annaffiature abbondanti, 2 volte alla settimana; riducete a 1 volta ogni 15 giorni nei mesi invernali. Evitate ristagni idrici
  • Concimazione: Nei mesi estivi, ogni 15 giorni, con un fertilizzante liquido aggiunto all’acqua di annaffiatura
  • Rinvasatura: Una volta all’anno, fino a che la pianta raggiunge la dimensione desiderata
  • Potatura: In tarda primavera tagliate i fusti principali per ottenere una chioma compatta
  • Moltiplicazione: Per talea di fusto: in tarda primavera, prelevate talee dai germogli più giovani, con almeno 2 foglie e una lunghezza di 8 cm; lasciatele radicare in un miscuglio di torba e sabbia

Il rimedio

Foglie piccole e scolorite: mancanza di elementi nutritivi. Concimate la pianta ogni 15 giorni
Macchie brune su foglie flosce: troppa acqua. Lasciate asciugare completamente il terriccio prima di riprendere le annaffiature
Foglie deformate e appiccicose: afidi presenti sulle foglie e sugli apici da cui succhiano la linfa; producono una sostanza appiccicosa chiamata ‘melata’. Trattate ai primi sintomi con un insetticida specifico
Foglie gialle e residui filamentosi sulla pagina inferiore: ragnetto rosso, acaro che indebolisce tutta la pianta. Trattate con un acaricida specifici

Il consiglio

Se allevate le piante come rampicanti, usate come sostegno un paio di canne di bambù piantate nel terriccio e legatevi i fusti saldamente ma con delicatezza, per evitare di danneggiare le radici

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cissus