Begonia

Erbacea perenne o annuale, rustica e non. Tre le specie principali: rizomatose, tuberose e fascicolate. Il fusto è cespitoso, carnoso e succulento per contenere acqua. Le foglie cuoriformi sono alterne e irregolari, con margine lobato, di un lucido verde scuro. I fiori semplici o doppi in gruppi, hanno una fioritura prolungata in tantissime varietà di colori: rosa, salmone, bianco, giallo, rosso e arancio. Nel periodo estivo può essere trasferita all’aperto e usata per aiuole e bordure.

Descrizione

  • Famiglia – Begoniaceae
  • Genere – Begonia raggruppa circa 1000 specie
  • Nome botanico – Begonia elatior
  • Provenienza – Zone tropicali e subtropicali, America meridionale, Inghilterra
  • Sviluppo – Rapido
  • Altezza – 40 cm
  • Difficoltà – Media
  • Periodo fioritura – Tutto l’anno

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosa, evitate il sole diretto che brucerebbe le foglie
  • Temperatura: Ideale tra i 15 °C e i 24 °C
  • Umidità: Elevata, aggiungete un sottovaso con ghiaia umida e nebulizzate le foglie 1 volta alla settimana
  • Terriccio: Ben drenato, arricchito con torba, leggero e soffice
  • Acqua: Abbondante in estate, 2 volte alla settimana, ogni 10 giorni in inverno; mantenete il terriccio sempre umido
  • Concimazione: Durante la fioritura, 1 volta al mese, con un fertilizzante liquido aggiunto all’acqua di annaffiatura
  • Rinvasatura: Solo una volta durante la fioritura, scegliendo piccoli vasi
  • Potatura: Eliminate solo le foglie secche e disordinate, tagliandole a 4 cm sopra il terriccio
  • Moltiplicazione: Per talea fogliare: in primavera e autunno, prelevate getti basali di circa 7/10 cm e collocateli in vasi di piccole dimensioni con torba e sabbia; alla comparsa dei primi germogli, trasferiteli in vasi più capienti

Il rimedio

Pianta floscia: troppa acqua o troppo caldo. Asciugate completamente il terriccio e posizionate la pianta in luogo areato e fresco
Macchie grigie sulle foglie: aria stagnante, areate il locale ed utilizzate un fungicida specifico
Foglie e steli coperte di macchie chiare e polverulente: troppa umidità causa la comparsa del fungo chiamato mal bianco. Utilizzate un fungicida specifico e spostate la pianta in un luogo più asciutto
Fioritura stentata e foglie nuove piccole: mancanza di concime. Apportate fertilizzante liquido

Il consiglio

Evitate l’aria stagnante che porta malattie da fungo

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Begonia