Araucaria

Conifera sempreverde tra le poche coltivabili, elegante e di buon portamento. Ha una chioma slanciata dalla forma piramidale, foglie aghiformi delicate e pungenti di colore verde chiaro, che scuriscono con gli anni. I rami hanno uno sviluppo orizzontale rispetto al fusto, quelli inferiori cadono in età matura. Cresce meglio da sola, perché può godere di una migliore ventilazione.

Descrizione

  • Famiglia – Araucariaceae
  • Genere – Araucaria raggruppa 18 specie
  • Nome botanico – Araucaria excelsa (sin. Araucaria etherophylla)
  • Provenienza – Isola di Norfolk, Australia
  • Sviluppo – Molto lento, 15 cm l’anno
  • Altezza – da 150 cm a 2 m (nel suo habitat arriva anche a 60 m)
  • Difficoltà – Bassa
  • Periodo fioritura – Nessuno

La manutenzione

  • Esposizione: Penombra alternata a luce, mai sole diretto
  • Temperatura: Massima 22 °C, minima 5 °C; in inverno posizionatela nella zona più fresca della casa
  • Umidità: Elevata
  • Terriccio: Ben drenato e acido, ricco di sostanza organica
  • Acqua: Abbondante nel periodo estivo, 2/3 volte alla settimana; nei mesi invernali diradate gli apporti in funzione della temperatura. Utilizzate acqua decalcificata ed evitate ristagni idrici
  • Concimazione: Da maggio ad agosto, ogni 15 giorni, con un fertilizzante liquido specifico per piante acidofile aggiunto all’acqua di annaffiatura. Sospendete durante il periodo invernale
  • Rinvasatura: Ogni 2 anni in aprile, quando la pianta è giovane; in età adulta, raggiunto il metro d’altezza, rinnovate i primi strati di terriccio
  • Potatura: Eliminate solo i rami inferiori rimasti senza foglie
  • Moltiplicazione: Per seme o per talea di fusto in primavera e autunno: un ambiente umido e temperature costanti di 18/20 °C, sono condizioni essenziali perché metta radici

Il rimedio

Foglie secche e gialle: troppo caldo, spostate la pianta in un luogo fresco e nebulizzate le foglie
Crescita lenta e foglie pallide: mancanza di elementi nutritivi, fornite fertilizzante
Macchie lanose e bianche su fusti e foglie: cocciniglia bianca, eliminatela con un tampone imbevuto di alcol denaturato o con un insetticida specifico
Foglie appiccicose: afide verde che colpisce le foglie più giovani producendo la ‘melata’. Trattate con insetticida specifico

Il consiglio

Evitate temperature troppo elevate negli ambienti chiusi. Nei mesi caldi, portate all’aperto i vasi e nebulizzate le foglie dall’alto con acqua tiepida

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Araucaria