Giornata Mondiale della vitiligine, Luca Onestini: “Mi amo così”

Nella Giornata Mondiale della Vitiligine, Luca Onestini si mostra su Instagram: “Non c’è nulla da nascondere , sono variopinto e mi amo così”

Nella Giornata Mondiale della Vitiligine, che si celebra il 25 giugno, molte persone, sui social, hanno raccontato la loro storia. Per condividere, aiutare chi ancora non accetta il cambiamento e far capire che spesso la vitiligine, malattia che causa la depigmentazione di alcune parti del corpo, può essere vista addirittura come un dono.

Ne sa qualcosa Kasia Smutniak, attrice e donna meravigliosa, che da 7 anni, come ha confessato lei stessa su Instagram ad agosto 2019, soffre di vitiligine. “All’inizio non l’ho accettato, ho provato qualunque rimedio, dai medici tradizionali ai santoni. Alla fine la vitiligine mi ha fatto scoprire me stessa e una cosa importante: bisogna imparare ad amare e farsi amare per i propri difetti, che i pregi li sanno amare tutti”.

Un altro vip che soffre da anni, fin da quando era bambino, di vitiligine, è il modello ex GF Luca Onestini. Che proprio in occasione della Giornata Mondiale delle Vitiligine, ha pubblicato una foto sul suo account Instagram, con i suoi “tatuaggi naturali”, come li definisce lui, in evidenza e il commento:

I miei tatuaggi non li ho scelti io, non sono marcatamente definiti e si modificano nel tempo.. cambiano nella forma a loro piacimento, amano il cambiamento come lo amo io.. i miei tatuaggi sono bianchi e non neri forse perché pura é la mano che li ha disegnati (la Natura). Oggi é la giornata mondiale della vitiligine 🤍 E a chi ancora mi chiede: “cos’hai fatto sulle gambe?” rispondo senza vergogna che ho la vitiligine. ve l’ho sempre fatta vedere e continuerò a farlo. Non c’è nulla da nascondere, sono variopinto come i cieli più belli e mi amo così 🤍

#vitiligo #day 🤍

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giornata Mondiale della vitiligine, Luca Onestini: “Mi amo così...