Virginia Marchesini: a tre anni dalla morte, il tenero ricordo della madre Anna

A tre anni dalla scomparsa di Anna Marchesini, la figlia Virginia svela lati inediti della sua straordinaria mamma

A tre anni dalla prematura scomparsa dell’amatissima Anna Marchesini, la figlia Virginia, in un’intensa intervista a Repubblica, ne fa un tenero ritratto, svelando lati inediti della sua straordinaria mamma.

L’attrice umbra, protagonista della comicità italiana, è morta il 30 luglio del 2016, a causa dell’artrite reumatoide, ma fino all’ultimo si è dedicata con la sua arte e la sua intelligenza al suo pubblico e, ancor di più, alla persona al centro della sua vita privata: sua figlia.

Nata dal matrimonio di Anna Marchesini con Paki Valente, oggi Virginia dedica alla madre parole forti e commoventi. La giovane, cresciuta da sola con l’attrice, dopo la separazione burrascosa della Marchesini dal marito, ripercorre la tappe di un rapporto davvero speciale.

“Componevo per lei, era il centro della mia vita. La consideravo la mia gemella”, spiega Virginia in una frase che racchiude tutto un mondo di amore e complicità.

Anna Marchesini è sempre stata molto riservata sulla sua vita privata e oggi Virginia, rivela un po’ di quello che il pubblico non sa su una delle regine della comicità italiana. “Mi ha dato praticamente tutto”, racconta la figlia, svelando che madre è stata Anna Marchesini: “Mi ha fatto nascere, crescere, sorridere, mi ha coinvolta in attenzioni, scoperte, vacanze, tuffi, abbracci, discussioni.”

Il rapporto tra Anna e Virginia è stato strettissimo, come quello che può legare una madre single che fa di tutto per crescere una figlia al meglio, puntando solo sulle sue forze. L’attrice portava la figlia sempre con sé, sin da quando era piccolissima. Da dietro le quinte dei suoi spettacoli, Virginia si è potuta nutrire del talento della madre, che non andava in scena senza prima aver compiuto un tenero rituale scaramantico: “Prima della rappresentazione voleva sempre un bacio da me perché le portava bene. Anche in tv, ospite del programma di Fabio Fazio”.

La giovane racconta poi della forza della madre, che ha combattuto fino all’ultimo il suo male e la sua tristezza, anche con l’arma del sorriso: “Nei momenti di malinconia sdrammatizzava, rideva, imitava i suoi stessi personaggi, emanava buonumore.”

Una donna e un’artista straordinaria Anna Marchesini, che oggi manca a pubblico e fan, e che per Virginia è stata madre, esempio e ispirazione.

È stata lei la prima a instillare nella figlia l’amore per la parola, e soprattutto a incoraggiarla a coltivare il suo talento e a inseguire i suoi sogni, proprio come aveva fatto lei da giovane. Laureata in psicologia, l’attrice aveva lasciato tutto per tuffarsi nella sua arte. Oggi Virginia è una scrittrice e poetessa, perché la madre l’ha sempre spronata a cercare la sua strada : “Un giorno mi disse che la mia fantasia le dava i brividi. Componevo per lei, era il centro della mia vita.“

La figlia non esclude, un giorno, di scrivere un libro sulla madre, ma intanto le dedica poesie e svela qual è l’eredità più importante che questa donna speciale le ha lasciato: “Mi ha lasciato l’entusiasmo. M’ha regalato l’esclusiva delle sue risate. La confessione che non mi voleva perfetta.”

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Virginia Marchesini: a tre anni dalla morte, il tenero ricordo della m...