A ruota libera, Magalli ricorda Frizzi: “La persona più buona che abbia conosciuto”

Giancarlo Magalli si è raccontato nel salotto di "A ruota libera" tra carriera e ricordi, in particolare quelli legati all'amato Fabrizio Frizzi

Ironia, simpatia e creatività sono i tre aggettivi con cui Francesca Fialdini ha introdotto il primo ospite della nuova puntata di A ruota libera, la prima di questo 2021. La padrona di casa ha intervistato Giancarlo Magalli, personaggio che ha contribuito a creare l’immaginario televisivo italiano grazie alla sua prolifica attività multiforme. Magalli non è solo uno tra i più apprezzati presentatori Rai, ma è stato anche autore e attore teatrale, persino sceneggiatore e doppiatore cinematografico.

La Fialdini aveva promesso che avrebbe fatto colpo sulla “corazza” che da sempre contraddistingue Giancarlo Magalli, personaggio dalla battuta pronta che cade sempre in piedi grazie al suo proverbiale senso dell’umorismo. E in effetti ci è riuscita, iniziando con una bella sorpresa per il suo ospite: un videomessaggio registrato dalla figlia Michela, donna dall’indiscutibile bellezza e oggi affermata influencer. Michela ha speso parole dolcissime per il papà, ringraziandolo per tutto quello che le ha insegnato, soprattutto per averle indicato che la strada giusta nella vita è essere sempre se stessi.

Magalli, visibilmente commosso, ha poi ripercorso tanti altri momenti della sua carriera insieme a personaggi come Carlo Verdone, Max Tortora e Gigi Proietti, da poco scomparso. E poi i ricordi degli inizi, quando fu il primo animatore nel primo villaggio turistico negli anni Sessanta, cosa che anni dopo lo portò a conoscere un giovanissimo Fiorello al quale fece da “maestro” di animazione. Indimenticabile anche il suo Pronto, Raffaella?, primo programma del mezzogiorno in onda sulla Rai e scritto insieme a Gianni Boncompagni. Lo scettro della conduzione passò da Raffaella Carrà a Enrica Bonaccorti, complice di un’altra bella sorpresa proprio nel salotto di Francesca Fialdini. Un videomessaggio in cui ha parlato del buon cuore di Magalli e di come sia stato fondamentale in uno dei momenti più difficili della sua vita.

Ma la consacrazione di Giancarlo Magalli come conduttore televisivo è arrivata nel 1991 ed è qui che il viaggio nei ricordi si è fatto ancora una volta toccante. In quell’anno ha sostituito Fabrizio Frizzi al timone de I Fatti Vostri, di cui ancora oggi è amatissimo padrone di casa. “Fabrizio è la persona più buona, più genuina, più spontanea, più timida e più altruista che abbia mai conosciuto”, così Magalli ha ricordato Frizzi svelando un aneddoto davvero esilarante. Ha raccontato alla Fialdini che quando una volta si sono recati a Milano per una convention gli ha fatto uno scherzo che lo ha letteralmente terrorizzato. Durante il viaggio di ritorno Frizzi si è accorto che dalla valigia di Magalli sporgeva uno dei calzascarpe forniti dall’hotel in cui alloggiavano e Magalli non ci ha pensato due volte, facendogli credere di averlo rubato insieme ad altri oggetti e precisando di averli presi dalla stanza di Frizzi. Il conduttore ha ricordato con il sorriso lo scherzo a Frizzi, sottolineando quanto fosse bella la sua natura profondamente buona e ingenua.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A ruota libera, Magalli ricorda Frizzi: “La persona più buona c...