Sesso in gravidanza: istruzioni per l’uso mese per mese

Il sesso durante la gravidanza fa male? Ecco come gestirlo al meglio per tutti i nove mesi.

Anita Richeldi

Anita Richeldi Sensual Coach

Durante la gravidanza, si verifica un aumento progressivo della produzione degli ormoni estrogeni che, unito a una maggiore vasocongestione a livello vaginale, influisce positivamente sul desiderio sessuale della donna.
Quindi perché negarti il piacere di un rapporto proprio quando ne hai più bisogno?

Benefici del sesso in gravidanza

Contrariamente a quanto si pensava un tempo, il sesso consumato in stato interessante non fa male al feto, che è ben protetto all’interno del sacco amniotico e quindi non raggiungibile in alcun modo dall’organo maschile.

Recenti studi hanno dimostrato, anzi, che la penetrazione apporta notevoli benefici a mamma e bambino:

  •  I muscoli pelvici ricevono più sangue e la placenta si ossigena maggiormente.
  • Le contrazioni provocate dall’orgasmo rafforzano la muscolatura uterina preparandola al travaglio.

Quando il sesso in gravidanza è sconsigliato

I rapporti durante i nove mesi sono da evitare generalmente (fai però sempre affidamento al tuo ginecologo di fiducia) quando si verificano le seguenti condizioni:

  • Se sussiste una minaccia d’aborto o rischio di parto prematuro (ad esempio se ne hai già avuti in passato).
  • Se viene rilevato un eccessivo dilatamento o accorciamento del collo dell’utero.
  • In presenza di placenta previa (quando si trova davanti alla parte di presentazione fetale, cioè testa e spalle del piccolo).
  • Se hai infezioni in corso.

Accorgimenti da adottare durante il sesso in gravidanza

In assenza di controindicazioni, è comunque raccomandata delicatezza durante la penetrazione: evita amplessi violenti e posizioni che facciano pressione sulla pancia.

Il sesso orale è una buona alternativa al coito, ma durante il cunnilingus raccomanda al partner di non soffiare dell’aria all’interno della vagina, perché potrebbe provocare un’embolia, con rischi sia per te, sia per il bimbo.

Sono invece sconsigliati i rapporti anali, a causa dei problemi circolatori tipici della gestazione, che potrebbero facilitare l’insorgere di emorroidi, e del rischio di infezioni provocate dalla trasmissione di batteri dal retto alla vagina

Ma vediamo nel dettaglio come si trasforma il corpo di una donna durante i tre trimestri di gravidanza e quali accorgimenti adottare per vivere una sessualità serena.

Il sesso nel primo trimestre di gravidanza

In questa prima fase, potresti non avere desiderio: nausea e stanchezza prendono il sopravvento, le forme lievitano e gli ormoni fanno le bizze.

Tuttavia, un po’ di sesso contribuirebbe a rilassarti, procurandoti orgasmi molto intensi, grazie all’aumento dell’irrorazione sanguigna a livello vaginale, che rende ancora più ricettivo alle stimolazioni il cosiddetto punto G.

Il sesso nel secondo trimestre di gravidanza

Dopo il terzo mese, il malessere lascia spazio alla sensazione di beatitudine: ti senti più sensuale, femminile e propensa al soddisfacimento sessuale, a partire dalla lubrificazione molto più abbondante del normale.

L’orgasmo potrebbe provocare delle leggere contrazioni dovute a un lieve indurimento dell’utero, in genere temporanee; se dovessero farsi più intense, chiedi il parere del tuo ginecologo.

Il sesso nel terzo trimestre di gravidanza

La penetrazione, soprattutto nell’ultima fase della gravidanza, ha un effetto positivo sul collo dell’utero, preparandolo, come accennavamo sopra, addirittura al travaglio.

Tuttavia, il pancione si fa più ingombrante e non tutte le posizioni sono agevolmente praticabili. Disponiti su un fianco, con lui di fronte o dietro di te o in ginocchio con lui sotto, in modo da poterti muovere agevolmente senza premere in alcun modo sull’addome.

Il sesso è un aspetto fondamentale nella vita di una donna e, in quanto tale, non dovresti mai negartelo, ma se proprio non te la senti di avere rapporti durante la gravidanza, non sforzarti, sentiti libera di astenertene. Il nostro consiglio, però, è di non rinunciare all’intimità con il partner, lasciandoti andare a carezze, baci e perché no anche al sesso orale: anche il tuo bambino trarrà beneficio dalle sensazioni di piacere che ne ricaverai.

Se vuoi dire la tua su questo o altri argomenti, iscriviti subito al nostro gruppo A proposito di sesso? Qui potrai condividere le tue esperienze, fare domande pubblicamente o privatamente alla tua Sensual Coach e ricevere tante informazioni utili.

Anita Richeldi

Anita Richeldi Sensual Coach Anita Richeldi, pioniera dell'informazione su web, nasce come blogger nel 2008 e prosegue la sua carriera come project manager per grandi colossi del digitale. Nel 2014, torna al suo primo amore, la scrittura, fondando il blog Comemisvesto.it, una guida sensuale e di stile rivolta al mondo femminile di cui è esperta conoscitrice. Si definisce ormai una sex blogger e, a richiesta, svolge consulenze a donne, che hanno necessità di migliorare la propria autostima, risvegliare i propri sensi, migliorare l'affinità di coppia o anche solo organizzare una serata piacevole e dinamica con il proprio partner. http://www.comemisvesto.it

Sesso in gravidanza: istruzioni per l’uso mese per mese