#SegretiDelCuore

Il fascino del bad boy: perché i cattivi ragazzi piacciono tanto

Lui è beffardo, spaccone, arrogante: eppure a tante ragazze piace da morire. Come alla lettrice che confessa la sua attrazione per un bad boy bello e prepotente

Marina Mannino

Giornalista e Blogger

Ho 16 anni e sono cotta del ragazzo peggiore del gruppo,  F. è bellissimo (fisico da urlo e sguardo che incanta), ma è un tipo arrogante, esagerato e fa il bullo. Prende in giro tutti e sta sempre con due amici molto simili a lui. Ha sempre la battuta pronta, spesso "cattiva", però fa ridere un sacco. Quando se la prende con qualcuno mi fa un po’ paura... eppure è proprio in quel momento che mi piace di più. Sono confusa, mi attrae da morire ma non è il mio tipo. Che mi succede?

Cate24

Alzi la mano chi non ha mai avuto una “sbandata” per un bad boy! Quanto spesso capita di perdere la testa per il cattivo ragazzo, bello e ribelle, seducente e trasgressivo. Proprio come è successo alla nostra Cate24, che è affascinata da F., il tipo più arrogante e attraente della compagnia.

Il suo F. ribalta le regole, non fa il bravo ragazzo ma va controcorrente e sfida il mondo con atteggiamenti provocatori. Il fascino del bad boy si gioca proprio sul senso del proibito e del pericoloso, spesso cattura le ragazze che trovano un po’ noioso e scontato il “bravo ragazzo” che piacerebbe anche alla mamma, così normale e prevedibile.

Questi comportamenti poi, spesso sono amplificati dal grande riscontro che hanno sui social: le “imprese” dei duri vengono guardate nelle stories, condivise, commentate e raccolgono migliaia di clic e spesso molti ragazzi, comportandosi da prepotenti, riescono ad acquisire potenza, consenso, ammirazione non solo nel giro degli amici, ma da una platea più ampia.

Ma perché F. attira proprio te che finora non hai mai apprezzato quel genere? Di sicuro ha il plus di essere fisicamente notevole, e questo è un elemento da non sottovalutare! E il fatto che ti faccia ridere con le sue battute feroci ti libera dal tabù che non si debba prendersi gioco dei più deboli, dei goffi, degli ingenui: è una cosa sdoganata anche dalla tv ma che rimane comunque un segno di rispetto e di correttezza. Due aspetti che a volte passano in secondo piano o diventano pesanti da sostenere, quando si ha solo voglia di divertirsi senza impegno.

Quando lui diventa aggressivo, fa il vero duro e ti intimorisce, tu ti ritrovi contemporaneamente ad adorare la sua tempra da maschio alfa e questa contraddizione ti infastidisce: non vorresti desiderare un ragazzo così, e invece non riesci a resistergli! Proprio questo è il punto: considera che quella che stai vivendo è una fase in cui, per capire te stessa e il mondo intorno a te, devi sperimentare sensazioni diverse, a volte contraddittorie e controverse, come questa.

Tra un po’ potresti compatire questo ragazzo che si dà tanto da fare per apparire così “bad” (e magari poi ha paura dell’ago del vaccino!).

Se lui ti piace davvero (ma il fatto che tu sia piena di dubbi non depone certo a suo favore) concediti quest’avventura e goditi la sua compagnia finché ti sarà gradita. Ma stai attenta a eventuali segnali di pericolo: se dovesse diventare violento, mancarti di rispetto o compiere atti di teppismo, gira alla larga.

È dura da credere, ma non lo cambierai col tuo amore né lo riporterai sulla buona strada.  Si chiama “sindrome della crocerossina” e non ha mai funzionato.