Gli alimenti da portare in tavola per un Capodanno fortunato

Dalle lenticchie al melograno, ecco i cibi portafortuna da mangiare a Capodanno!

Foto di Simona Bondi

Simona Bondi

Esperta di risparmio

Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

È un classico e probabilmente conoscerai anche tu il detto “Lenticchie a Capodanno, fortuna tutto l’anno“. Scopriamo insieme tutti gli alimenti che, per tradizione, se consumati il 31 dicembre porteranno tanta fortuna l’anno successivo!

Lenticchie e Capodanno

Se hai deciso di consumarle sei già molto fortunata: le lenticchie sono un vero toccasana in quanto ricchissime di ferro, sono facili da cucinare e sono un piatto tradizionalmente povero ed economico. Eppure si dice che, se consumate a Capodanno, porteranno fortuna tutto l’anno!

Sarà per la loro forma che ricorda le monetine, si dice che le lenticchie portino un anno di ricchezze. Non rinunciare a portarle in tavola quindi.

Uva: immancabile in tavola

La tradizione vuole che le persone che consumano 12 chicchi di uva allo scoccare della mezzanotte godano di un anno ricco di buona sorte.

L’uva è il simbolo dell’abbondanza e, come dice il detto, “Chi mangia uva a Capodanno conta i quattrini per tutto l’anno”.

Fagioli neri a Capodanno

Non è tradizione italiana, ma negli Stati Uniti si dice che sia di buon auspicio mangiare fagioli neri cotti con riso, cipolla e becon. Anche in questo caso la forma dei fagioli viene associata alle monete simboleggiando quindi la ricchezza.

Visto il periodo nero, meglio consumarne in abbondanza (ma attenzione a non esagerare!).

Melograno a Capodanno, ricchezza tutto l’anno!

Anche il melograno è considerato, fin dall’antichità, simbolo di ricchezza e fertilità. È un frutto ricco di vitamine e antiossidanti che contrastano l’invecchiamento. Meglio farne il pieno, no?