Come pulire il forno con metodi naturali e senza fatica

È incredibile quello che si può ottenere dalla forza della natura! Prova a pulire il forno seguendo questo consiglio: te ne innamorerai!

Foto di Simona Bondi

Simona Bondi

Esperta di risparmio

Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

La pulizia del forno rappresenta una delle faccende domestiche più odiate perché spesso risulta lunga e faticosa. Le incrostazioni che si formano con il tempo possono mettere a dura prova la nostra pazienza, facendo risultare questa operazione ancora più odiosa. Se vuoi rendere più semplice questa operazione senza dover ricorrere a detersivi costosi e aggressivi, continua la lettura e scoprirai come pulire il forno in maniera naturale e veloce.

Pulire il forno senza fatica: da dove iniziare

Nel mondo casalingo non è sempre facile trovare il proprio metodo di pulizia super efficace, soprattutto evitando il più possibile la troppa fatica. In tanti hanno i loro trucchetti miracolosi, ma per qualcuno molte azioni possono risultare davvero complesse.

La pulizia del forno è una di queste, perché si ha sempre il dubbio sui prodotti da utilizzare e su come raggiungere quei punti nascosti che sembrano impossibili da pulire in modo impeccabile, riuscendo a far brillare il proprio elettrodomestico di fiducia che è sicuramente molto comodo in cucina, ma raccoglie tutti i residui di grasso durante le varie cotture.

La prima cosa da fare è senza dubbio quella di provare ad evitare i prodotti chimici privilegiando i metodi alternativi e naturali, in modo da inquinare meno e risparmiare anche un bel po’ di soldi sull’acquisto. Ma quali sono i prodotti naturali che riescono a sgrassare il forno senza lasciare macchie orrende? Ecco dei semplici ed efficaci trucchetti.

Come pulire il forno con metodi naturali

Forse non ci crederai, ma molto spesso i metodi naturali sono anche i migliori! Le nostre nonne non avevano a disposizione tutti i prodotti che al giorno d’oggi troviamo nei supermercati, eppure avevano case e forni splendenti!

Una delle ricette più efficaci contro il grasso e lo sporco che si annida nelle pareti e nella serpentina del forno è a base di un semplicissimo ingrediente che tutte abbiamo in casa: il limone. Inserito anche in numerosi detersivi e prodotti per il lavaggio dei piatti, la sua naturale forza sgrassante è conosciuta ormai da tempo e, insieme al bicarbonato e all’aceto rientra nella top tre degli aiutanti casalinghi naturali.

Per pulire il forno senza fatica e senza sforzi dovrai procurarti:

  • 2/3 limoni
  • una pentola alta piena d’acqua
  • una spugnetta

Tutto ciò che bisogna fare è mettere a bollire i limoni tagliati a metà in una pentola piena d’acqua per circa 15 minuti, fino a far raggiungere l’ebollizione. Quando la pentola sarà “fumante”, toglierla dal fuoco e spostarla all’interno del forno, togliendo la griglia e la teglia.

Dopodiché, bisogna chiudere lo sportello (a forno spento!) e lasciare agire per ben 4 ore: in caso di sporco molto ostinato anche tutta la notte. Ebbene sì, affinché il risultato sia perfetto, bisognerà avere pazienza: come per magia, tutto il grasso si scioglierà staccandosi dalle pareti e tu potrai facilmente rimuoverlo una volta trascorso questo tempo indicato.

Pulire il forno con acqua e sale

Un altro ingrediente che chiunque possiede nella propria casa è sicuramente il sale marino, utilizzato anche per la bellezza della pelle su cui ha grandi benefici se si seguono le giuste accortezze.

Restando in tema pulizie, però, tutto ciò che bisogna fare per rendere il proprio forno splendente come prima di averlo usato, è amalgamare mezzo litro d’acqua con 250 grammi di sale grosso fino a ottenere un composto denso e omogeneo. Una volta compiuta questa operazione, bisogna applicare il composto sulle incrostazioni presenti nel forno aiutandosi con una spugna da cucina (meglio utilizzarne una già vecchia, per non sprecarne una nuova e pulita).

Lasciare agire per circa 15 minuti il mix di sale e acqua e risciacquare successivamente con l’aiuto di un panno umido.

Pulire il forno con il bicarbonato e l’aceto

Eccoli qui, gli altri aiutanti del limone nelle pulizie. Il bicarbonato e l’aceto sono un’accoppiata vincente: sono utilissimi infatti anche per altre azioni casalinghe, come ad esempio la pulizia del ferro da stiro (ma non solo).

Nel caso del forno, tutto ciò che bisogna fare è inserire l’aceto in un dosatore e spruzzarlo ovunque, soprattutto dove si sono formate le incrostazioni più resistenti e che sembra non abbiano intenzione di andare via facilmente; come secondo passaggio bisogna cospargere il bicarbonato di sodio (che si attaccherà alle pareti grazie all’aceto) e lasciare agire per circa mezz’ora.

La reazione chimica tra limone e bicarbonato permetterà allo sporco di staccarsi completamente dalla superficie, rendendo così super facile la pulizia del forno attraverso una spugna abrasiva con cui ci si può aiutare per eliminare eventualmente dei piccoli residui. Dopodiché, anche in questo caso c’è bisogno di munirsi di una spugna umida per ripulire mano a mano tutto lo sporco e per far brillare il proprio forno come mai!

Come pulire la teglia o la griglia del forno in modo naturale

La teglia del forno, detta anche leccarda, con il tempo può incrostarsi e sporcarsi di grasso. Le macchie nere che si formano sono molto difficili da rimuovere, anche se grattate con spugnette e con molta fatica, soprattutto perché in questo caso non si tratta di una superficie liscia e lo sporco cerca sempre di insidiarsi in modo permanente. Il segreto per farla tornare come nuove? Semplice, la Coca-Cola.

Eh sì, questa bevanda che comunemente tutti consumiamo (spesso erroneamente) durante le giornate, ha la caratteristica di essere molto acida, ed è proprio per questo, quindi, che è in grado di aiutare a togliere i residui di grasso e cibo in pochissimo tempo. Come fare? Servono pochissimi passaggi: basta versare la Coca-Cola sulla teglia sporca in modo da coprire tutte le incrostazioni o i residui di alimenti.

A questo punto è il momento di inserire la teglia nel forno e accenderlo alla massima temperatura. Quando inizierà a formarsi del vapore, sarà il segnale che indicherà il momento di spegnere l’elettrodomestico. Per qualche minuto sarà necessario fermarsi e lasciare che il tutto si raffreddi per evitare di farsi male, e successivamente con dei guanti da cucina sarà possibile rimuovere tutto lo sporco usando una spugnetta. Facile e veloce, ma soprattutto molto più efficace di molti altri prodotti chimici e costosi che trovi in commercio!