Aloe

Pianta grassa succulenta dalle foglie carnose, lunghe e appuntite, dentate sui margini. Possiede fusti adatti a immagazzinare acqua per sopravvivere a lunghi periodi di siccità. A seconda della specie e varietà, sviluppa tra marzo e settembre, un fusto fiorifero sul quale nascono fiori tubulosi e campanulati.

Descrizione

  • Famiglia – Liliacee
  • Genere – Aloe raggruppa circa 250 specie
  • Nome botanico – Aloe
  • Provenienza – Sud Africa, Madagascar, Arabia
  • Sviluppo – Lento
  • Altezza – 30 cm
  • Difficoltà – Facile
  • Periodo fioritura – Marzo – aprile

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosità diffusa, evitate il sole diretto
  • Temperatura: Climi temperati, ideale tra i 20/ 24 °C di massima e i 10/ 14 °C di minima
  • Umidità: Scarsa
  • Terriccio: Permeabile e poroso, con sabbia, torba e ghiaia per facilitare il drenaggio
  • Acqua: Regolare e moderata in primavera e estate, scarsa in autunno. Durante l’inverno lasciate la pianta completamente asciutta
  • Concimazione: Da aprile a settembre, 1 volta al mese, con un fertilizzante liquido ricco di fosforo e potassio
  • Rinvasatura: Ogni anno, da fine inverno a inizio primavera, prima che abbiano sviluppato le nuove radici, utilizzando vasi progressivamente più grandi. Non comprimete troppo il terriccio poiché le radici sono molto delicate
  • Potatura: Non si esegue
  • Moltiplicazione: Per talea: durante il periodo estivo, invasate in contenitori dal fondo leggero e umido e posizionateli in una zona molto luminosa. Per seme: nel mese di marzo, prestando attenzione a mantenere la temperatura intorno ai 20/ 22 °C

Il rimedio

Radici marce: temperature sotto i 10°C e terriccio troppo umido. Spostate la pianta in ambiente più caldo e luminoso
Residui filamentosi sulle pagine inferiori delle foglie: ragnetto rosso favorito da un ambiente e aria stagnante; scegliete un luogo più areato
Foglie piegate: recidete le foglie a livello dell’inserimento nel fusto con un coltellino affilato e disinfettato
Pianta decolorata con chiazze gialle nelle zone basali: poca nutrizione ed eccessi idrici. Interrompete gli apporti e fornite elementi nutritivi

Il consiglio

Garantite alla pianta un ambiente sempre luminoso, asciutto e ben areato; attenzione al freddo

Aloe