Libera la pelle dai brufoli: ecco come cancellarli

Gli errori più comuni da evitare e i miti da sfatare. I consigli per combatterli

I brufoli ci tormentano, più spesso in giovane età ma non ci risparmiano neppure da adulte. Come fare a dir loro definitivamente addio? Ecco i nostri consigli, dall’alimentazione al make up. E alcune mosse di igiene quotidiana.

  • Mangiare cioccolato e patatine. 
    Contrariamente a ciò che si crede, i brufoli non sono causati da cioccolato o da altri alimenti. Le donne pensano che ci sia una connessione perché generalmente desiderano ardentemente cibi dolci quando sono nel periodo premestruale, periodo in cui gli ormoni sono naturalmente in subbuglio e provocano la comparsa di brufoli.
  • Puntate su un trucco coprente.
    Soprattutto se avete un appuntamento galante, cercate di mantenere asciutto il brufolo prima di mettere il fondotinta ed evitate di coprire una pustola aperta.
  • Non trasformatelo in un neo.
    Sul serio, credetemi, non ci cascherà nessuno!
  • Eliminatelo!
    Ma solo se è salito in superficie (vedi sotto).
  • Non cercate di raschiarlo via.
    Pulizia e sfregamenti eccessivi non faranno altro che stimolare la produzione sebacea, e per di più potrebbero rompere il foruncolo e segnare in modo permanente la pelle con una cicatrice.
  • Provate con una crema anti-brufoli.
    Non sarete mai troppo vecchie per provare uno “sterminatore” di brufoli, ma fate in modo che agisca solo sul foruncolo e non sulla pelle circostante (dato che potrebbe danneggiarla).
  • Responsi medici:
    Se siete soggette ad avere una pelle tutt’altro che perfetta 365 giorni all’anno, un medicinale potrebbe essere la soluzione migliore, sempre meglio che avere un pensiero fisso 24 ore su 24, e desiderare con tutta l’anima che i brufoli scompaiano. È vero che non esistono miracolose cure notturne, ma ci sono alcuni farmaci da banco che possono essere d’aiuto. Date a ogni prodotto un periodo di prova di una settimana, dopo di che, se non vedete miglioramenti, passate a qualcos’altro. Cercate prodotti che contengano perossido di benzoile, un agente ossidante che agirà contro i punti neri favorendo un rinnovo cellulare della pelle (cioè esfoliando), e in tal modo riducendo la presenza di batteri su di essa. Fate comunque attenzione a quanto ne usate: un dosaggio elevato può bruciare la pelle. Oppure provate con un prodotto a base di acido azelaico, che libera i follicoli piliferi occlusi e dilata i punti neri.
    Se nemmeno i rimedi da banco funzionano, andate dal medico e valutate la possibilità di una terapia antibiotica per via orale o anche di prendere una pillola anticoncezionale (alcune marche possono fungere da coadiuvanti nel trattamento dell’acne). Oppure prenotate una visita specialistica presso un dermatologo che possa fornirvi del Roaccutane (acquistabile solo con prescrizione medica), un potente farmaco che aiuta ad asciugare l’eccesso di grasso, la produzione di sebo e a diminuire i segni della cicatrizzazione. Anche se manca una dimostrazione scientifica, i fatti suggeriscono che i prodotti naturali possono aiutarvi a ottenere una pelle luminosa e sana.

Provate questi:

  • Spirulina: un’alga dal colore blu/verde che può essere usata come maschera o assunta per via orale. Contiene tutti e otto gli aminoacidi considerati validi alleati nella lotta contro i brufoli.
  • Zinco: si ritiene che un’integrazione di 30 mg al giorno possa aiutarvi a mantenere la pelle sana.
  • Gli acidi grassi omega 3 e omega 6: presenti nelle noci e nel pesce. Possono stimolare la formazione di sostanze antinfiammatorie nel corpo.
  • Olio di melaleuca o di lavanda: oli antisettici naturali che possono essere picchiettati sulle aree interessate.
  • Mito da sfatare.
    Affermazione: un brufolo si può eliminare con il dentifricio. Falso. Potrebbe contribuire ad asciugarlo, ma è probabile che il dentifricio faccia più male che bene. Se è insuperabile nella pulizia dei denti, è verosimile che vi irriti la pelle, la squami e lasci delle fastidiose macchioline rosse: ancora peggio di un brufolo.

Fonte: DiLei

Libera la pelle dai brufoli: ecco come cancellarli