Laura Pausini, il post polemico e il trionfo americano

La cantante ha trionfato al Radio City Music Hall e sul web ha puntato il dito contro chi non ha mai creduto in lei

Laura Pausini ancora polemica sul web. Dall’idea di abbandonare l’Italia fino al trionfo a New York, che la porta a dedicare un duro post a chi non la riteneva all’altezza.

Il 2018 si sta rivelando un anno particolarmente delicato per Laura Pausini, spesso al centro di polemiche. Il tutto ha avuto inizio con i Wind Music Awards e le sue scelte d’abbigliamento. La cantante aveva infatti risposto con tono polemico all’analisi social di Massimo Bernardini, che l’aveva ‘accusata’ d’eccedere col proprio vestiario, dimenticando d’essere una signora.

Tweet infuocati e commenti del pubblico, diviso tra fan adoranti e detrattori, scesi in campo anche dopo le sue frasi su Beyoncé durante un live a Roma, al Circo Massimo. Entusiasta della chance ottenuta, aveva sbeffeggiato la regina del soul americana, ribadendo d’essere giunta su un palco così prestigioso, proprio nei giorni in cui alla signora Knowles-Carter era stato negato il Colosseo.

Laura Pausini ha spesso espresso il proprio disamore per la critica italiana. Sostiene infatti d’essere bersagliata dai giornalisti, che non riuscirebbero ad accettare il suo grande successo. Si è detta stanca dell’Italia, spiegando d’aver più volte pensato di lasciare tutto e andare via: “Il web è pieno di fake news e sono stanca del gossip, così come delle critiche assurde, di ogni cosa. Non è bello il trattamento che ricevo dal Paese in cui sono nata. Sarei già fuggita via, se non fosse per il mio pubblico”.

Una situazione insopportabile per la cantante, oggi 44enne, che ha ottenuto grandissimi risultati in carriera, eppure sente ancora il bisogno di sottolineare ogni suo passo verso la gloria. Il suo ultimo post ne è la prova, risultando non un festeggiamento per l’approdo a New York, bensì un concentrato d’astio verso chi non ha mai creduto nel suo talento.

La ‘Grande Mela’ è stata conquistata, con una standing ovation al Radio City Music Hall, dove si è esibita per la prima volta. Dai grandi classici agli ultimi brani, per due ore e mezza di show, in ben cinque lingue differenti. Laura Pausini è un’artista completa, eppure non dimentica le sofferenze patite da giovane, durante la lunga gavetta: “Quella ragazzina della Romagna… ma figurati. Non ne sentiremo più parlare tra un anno o due”.

Era il 1993, come precisa la cantante, che non fa nomi ma garantisce di ricordare tutti i volti di discografici, giornalisti ed esperti di musica che le hanno puntato il dito contro: “Vi mando un bacione. Torno in Italia dall’8 settembre e ho una gran voglia di spaccare il c**o anche lì”.

Laura Pausini

Laura Pausini – Fonte foto: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Laura Pausini, il post polemico e il trionfo americano