Ermal Meta e Fabrizio Moro vincono la 68esima edizione del Festival di Sanremo

Al secondo posto Lo stato sociale, Annalisa si è piazzata terza

Ermal Meta e Fabrizio Moro  sono i vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo. A incantare pubblico, sala stampa e giuria di qualità, il brano “Non mi avete fatto niente”. Al secondo gradino del podio si sono piazzati Lo stato sociale con “Una vita in vacanza”. Terzo posto ad Annalisa che ha portato sul palco “Il mondo prima di te”.

Il Premio della Critica intitolato a Mia Martini se lo è aggiudicato Ron con “Almeno pensami”, mentre il premio della sala stampa Lucio Dalla a Lo Stato sociale. Premio Sergio Endrigo alla migliore interpretazione a Ornella Vanoni con “Imparare ad amarsi”. Premio Sergio Bardotti per il miglior testo a “Stiamo tutti bene” cantata da Mirkoeilcane, Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale a Max Gazzè con “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”. Premio Tim Music alla canzone più ascoltata sulla App musicale a Ermal Meta e Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente”.

La finale della 68esima edizione del Festival di Sanremo è stata la serata delle canzoni con i 20 big in gara che hanno riproposto tutti i brani e gli ospiti che hanno intrattenuto il pubblico.

A dare il via il vincitore delle Nuove Proposte, Ultimo, che si è esibito con “Il ballo delle incertezze”.

Super ospite Laura Pausini che è tornata sul palco di Sanremo incantando il pubblico con “Non è detto”. Nonostante qualche piccolo problema di salute, la Pausini ha incantato con la sua magica voce ammaliando gli spettatori. Questa volta, ad intervenire telefonicamente è Fiorello. Lo showman siciliano, ha coinvolto il pubblico e scherzato con Claudio Baglioni e Laura Pausini che gli hanno dedicato il duetto sulle note di “Avrai”. Con “Come se non fosse mai stato amore”, la cantante è uscita dall’Ariston per cantare insieme alla folla assiepata all’esterno.

Grande emozione, invece, grazie a un commosso Pierfrancesco Favino che ha anticipato, con un toccante monologo tratto da “La notte poco prima della foresta” di Bernard – Marie Koltès, l’uscita sul palco di Fiorella Mannoia. Superba l’interpretazione della cantante di “Mio fratello che guardi il mondo” insieme a Claudio Baglioni. Max Pezzali, Francesco Renga e Nek hanno, invece, hanno duettato con Claudio Baglioni in una trascinante versione di “Strada Facendo”.

Leggerezza, invece, è quella che ha portato sul palco dell’Ariston Sabrina Impacciatore. Dopo una piccola caduta dalle scale dovuta all’abito ingombrante, ha intonato insieme ai tre presentatori “Una canzone intelligente”, con finale vocale di Baglioni.

Ermal Meta e Fabrizio Moro vincono la 68esima edizione del Festival di...