Come e ogni quanto vanno lavati i cuscini del letto?

Lavare i cuscini? Alla scoperta di tutti i procedimenti necessari al fine di realizzare una pulizia ad hoc e godere di un riposo rilassante e sereno

Lavare i cuscini è fondamentale per rimuovere le cellule morte della pelle, gli acari della polvere e l’umidità. Molto spesso però questo tipo di pulizia viene completamente dimenticata. In realtà, si tratta di un lavaggio da non sottovalutare, poiché è consigliabile pulire i cuscini almeno ogni tre mesi. Inoltre può capitare che quest’ultimi ingialliscano col trascorrere del tempo, ma è del tutto normale. Dunque è fondamentale conoscere a fondo tutte le tecniche necessarie per pulire i cuscini del letto in maniera facile e favorire il giusto benessere per le posizioni del sonno.

Innanzitutto occorre avere a disposizione il detersivo per il bucato, la soda, un olio essenziale di lavanda, una lavatrice ed un’asciugatrice. A questo punto si può iniziare impostando la lavatrice con la temperatura calda per un grande carico e aggiungere il detersivo per l’acqua che scorre nella lavatrice. Basterà aggiungere lo stesso prodotto che si è soliti utilizzare per il tipico carico di biancheria. E’ consigliabile unire un bicchiere e mezzo di soda al lavaggio, poiché aiuta ad eliminare le macchie e a sbiancare i cuscini.

Per un profumo fresco e rilassante, occorre aggiungere 5 goccie di olio essenziale di lavanda. Una volta che il detersivo e la soda sono stati aggiunti in lavatrice, è possibile inserire fino ad un massimo di due cuscini ed azionare la lavatrice. Quando quest’ultima si è fermata, occorre collocare i cuscini all’interno dell’asciugatrice ed impostare il calore basso per il ciclo completo. Questo tipo di asciugatura aiuta a ripristinare la forma originale dei tessuti. A volte però, è indispensabile ricorrere alla sostituzione dei cuscini e provvedere all’acquisto di quelli nuovi.

Per capire quando è giunto il momento di sostituire i propri cuscini, è possibile eseguire un piccolo test, utile per comprendere lo stato dei tessuti. Basterà piegarli a metà e mollare la presa. Se questi tornano alla loro forma originale allora sono ancora buoni e si possono continuare ad utilizzare. Se invece restano piegati, è giunto il momento di acquistare dei cuscini nuovi di zecca per favorire il giusto riposo. Non bisogna dimenticare, infatti, che questo tipo di accessorio è fondamentale per il benessere della zona cervicale.

Come e ogni quanto vanno lavati i cuscini del letto?