Unghie a ballerina: tutto ciò che devi sapere per valorizzarle al meglio

Come sono fatte e quali sono le decorazioni più belle per valorizzare questa forma

Foto di Sophie Alice Pensavalle

Sophie Alice Pensavalle

Beauty Consultant e Content Creator

Skincare expert e consulente beauty, sui miei canali troverai una guida pratica per approcciarsi al mondo della skincare o per approfondire il tema.

Le unghie a ballerina, conosciute anche come coffin nails (eh si, “bara”, la forma ci assomiglia) sono facilmente ottenibili attraverso una ricostruzione dalla forma squadrata che stringe verso la punta.

Come sono

Si tratta infatti di una forma che cerca di rendere più naturale ed elegante la classica unghia lunga e squadrata, limando i lati seguendo un’angolazione acuta. Il risultato è molto bello in quanto si adatta facilmente a tutte le mani, sfinando e allungando le dita e rendendo la mano più aggraziata.

Questo tipo ti unghia inoltre è facilmente portabile anche da chi non è molto abituato ad un’unghia lunga o ricostruita: l’angolazione infatti rende più difficile agganciarle e segue in maniera più naturale i movimenti della mano. Infatti è più difficile romperle e durano molto tempo prima di staccarsi o scheggiarsi.

A chi stanno bene

Le unghie a ballerina si adattano molto facilmente a tutte le forme di mano, dalle più magre alle più cicciotte. Il mio consiglio è di giocare con le lunghezze: più si desidera slanciare le dita più l’unghia a ballerina andrà fatta lunga e a punta. Questa tipologia si adatta se hai dita larghe, tozze o corte. Evita unghie molto squadrate o tonde invece, che non faranno altro che evidenziare maggiormente queste caratteristiche.

Una mano già affusolata invece può giocare su un’unghia più corta sfruttando il naturale letto ungueale allungandolo leggermente con il gel, mantenendo rigorosamente le direzioni della propria forma naturale.

Come realizzarle e come si limano

Per realizzarle è necessario innanzitutto allungare le tue unghie naturali: scegli se con tip o cartina e procedi a realizzare struttura e bombatura mantenendo una shape squadrata e regolare.

Una volta creata la base, con una lima a grana grossa inizia a limare lateralmente dal basso inclinandola di qualche grado verso l’interno. In questo modo stringerai i bordi affusolando l’allungamento. Ti suggerisco di procedere un po’ per volta, alternando i due lati per non rischiare che vengano limati con angolazioni differenti.

ATTENZIONE: non limare perpendicolarmente ai lati delle unghie o stringerai la bombatura ottenendo una forma molto poco naturale e grossolana. Tieni la lima quasi in orizzontale, stringendo le unghie con una pressione dal basso verso l’alto.

Possono essere corte?

Assolutamente si, non temere se preferisci un’unghia più sobria, corta e facile da portare: le unghie a ballerina si adattano anche ad un raso polpastrello. Ti consiglio in questo caso una bombatura meno arrotondata e uno strato di gel sottile a coprire il letto ungueale. Lima sempre come già indicato e non stringere troppo o ci sarà un divario “strano” tra il dito e la punta. Più l’unghia è corta infatti, più l’angolo di limatura dovrà essere ampio.

Le idee più belle

Vediamo qualche idea da cui prendere spunto, che puoi realizzare facilmente a casa o far vedere alla tua estetista!

Anche la decorazione più semplice acquisisce eleganza su una forma a ballerina.

Le coffin nails sono molto belle anche tinta unita o con un semplice french.

Adesso prova a realizzare le tue, a casa o con l’aiuto di un professionista e vedrai, non abbandonerai più questa forma!