Acconciature chignon: idee semplici e belle da copiare subito

Ispirazioni per il raccolto più elegante di sempre. Idee per acconciature chignon comode e veloci per ogni occasione

Foto di Sophie Alice Pensavalle

Sophie Alice Pensavalle

Beauty Consultant e Content Creator

Skincare expert e consulente beauty, sui miei canali troverai una guida pratica per approcciarsi al mondo della skincare o per approfondire il tema.

Lo chignon è una delle acconciature più classiche e versatili che ci siano, dal più semplice ed elegante a quello messy, decorato, alto o basso. In questo articolo vediamo insieme alcune ispirazioni che ti permetteranno di scegliere il più adatto al tuo tipo di capello e ai tuoi lineamenti e come fermarlo correttamente in modo che duri a lungo.

Chignon basso classico

chignon classico
Fonte: istockphoto
Romantico ed elegante, lo chignon basso è perfetto per tenere i capelli in ordine

Per realizzare questa acconciatura consiglio di separare i capelli nel mezzo o lateralmente a seconda di dove porti la riga, a questo punto mantenendo la separazione scelta come riferimento legali in una coda sulla nuca con un elastico per mantenere una base salda che non faccia “scappare via” i ciuffetti durante la giornata. Puoi decidere di liberare alcune ciocche sul davanti se non ami l’effetto troppo tirato. Una volta realizzata la coda girala su se stessa e poi attorno all’elastico fissandola con delle forcine o delle mollette a ragno del colore dei tuoi capelli. Il risultato sarà un’acconciatura stabile e ordinata adatta ad ogni occasione. Perfetta se hai lineamenti squadrati, viso tondo o porti spesso la riga centrale o laterale.

Il mio consiglio: puoi sfruttarlo anche su capelli non appena lavati, pettinandoli tutti all’indietro infatti l’effetto dei capelli al secondo o terzo giorno dopo lo shampoo ti aiuterà a metterli in ordine correttamente e non si noterà se non sono pulitissimi. Per un tocco di eleganza in più, indicato specialmente se l’occasione è la sera, aggiungi un gel o una lacca e pettina i capelli più volte per tirarli bene. Se vuoi evitare l’effetto ballerina invece, una volta fissato lo chignon con le mollette sprimaccialo un po’ allargandolo con le dita e rendilo disordinato quanto basta.

Chignon disordinato (il messy bun)

messy bun disordinato alto
Fonte: istockphoto
Lo chignon più veloce e naturale

Sembra facile ma non lo è, si tratta di ricreare un effetto disordinato senza che realmente lo sia. Non vogliamo infatti che sembri che abbiamo dormito con i capelli legati così ma puntiamo più a un effetto casuale naturale. In questo caso puoi sia scegliere di realizzare prima la coda alta, ti sarà più semplice stabilire l’altezza e decidere quando “disordinare” la tua testa, sia direttamente fare tutto con un solo elastico.

Il trucco è di non legare mai i capelli troppo stretti. Se fai la coda mettiti a testa in giù, legala e poi allenta un po’ l’elastico. Tira fuori delle ciocche di capelli sulle tempie o ai lati delle orecchie e quando l’effetto ti piace con un altro elastico fissa la coda attorcigliandola su sé stessa. Questo ultimo passaggio potrebbe non darti esattamente l’effetto che ti aspetti: gioca con le forcine, fissa o rilascia alcune parti del tuo chignon in base alla forma e al volume che desideri.

Il mio consiglio: attenzione a non esagerare con il disordine, è un’acconciatura morbida che tende a cedere leggermente durante la giornata. Meglio un po’ più ordinata per evitare che diventi eccessivamente caotica e ti faccia risultare solo spettinata.

Chignon con foulard

chignon basso con foulard
Fonte: istock photo
Per l’estate o per abbinare i capelli ad un outfit particolare

Il foulard può essere applicato ad ogni tipo di chignon ma su quello basso secondo me rende stupendamente. Scegline uno colorato, abbinato al tuo outfit, al tuo costume da bagno in estate o per ravvivare un look più sobrio. Basterà seguire le istruzioni per creare lo chignon che preferisci e poi arrotolare la bandana attorno all’elastico.

Il mio consiglio: scegli un foulard con elastico oppure una bandana non troppo lunga, non bisogna coprire lo chignon ma solamente contornarlo e decorarlo. Un foulard troppo voluminoso rischia di nasconderlo e l’acconciatura perde di eleganza.

Elegante con la treccia

tutorial chignon elegante
Fonte: istockphoto
Un’alternativa particolare ed elegante per uno chignon che non passa inosservato

Se hai i capelli sufficientemente lunghi questa acconciatura può diventare una delle tue preferite. Lo chignon viene elegantemente decorato con una treccia di tuoi capelli, in modo da nascondere anche l’elastico ed eventuali forcine.

Dopo aver fatto una coda all’altezza che preferisci, lascia libera una ciocca di due dita circa e arrotola lo chignon con il resto dei capelli. Fai poi una treccia con la ciocca avanzata, bloccala e giragliela attorno.

Il mio consiglio: assicurati di avere i capelli sufficientemente lunghi per fare tutto il giro dello chignon. Per l’altezza il consiglio è di evitare quelle intermedie: o molto alto o basso, in modo che la decorazione si veda bene da più angolazioni possibili. Puoi fissare la treccia inserendo delle forcine attraverso di essa e facendole letteralmente “entrare” nello chignon.

Space buns

space buns da dietro
Fonte: istockphoto
Gli chignon più sbarazzini per sdrammatizzare un look giorno

I miei preferiti, gli space buns che non sono altro che due chignon laterali sulla cima della testa. Sbarazzini e facili da fare, sia per un look elaborato che per raccogliere i capelli velocemente in una maniera originale.

Fai la riga in mezzo e pettina i capelli verso l’alto, in questo modo non avrai antiestetici rigonfiamenti e risolleverai lo sguardo. Dopodiché attorciglia ogni codino su se stesso e poi raggruppalo fissandolo con delle mollettine. Puoi sceglierle colorate, da applicare a giro tutt’attorno per renderli ancora più simpatici.

Il mio consiglio: questa acconciatura viene bene se è simmetrica, puoi fare quindi prima due codini alti fissandoli con degli elastici per assicurarti che siano alla stessa altezza e distanza e poi procedere con gli chignon. Cerca di non farli troppo bassi e laterali, l’ideale è fissarli in cima alla testa oppure molto bassi sulla nuca.

Per capelli medio/corti

capelli corti raccolti
Fonte: istockphoto
Uno chignon per volumizzare dei capelli fini o medio-corti

Se hai capelli corti e preferisci non legarli stretti per evitare di ridurne i volumi, puoi optare per il “mezzo chignon”. E’ sicuramente il più semplice da fare ma funziona bene se non si ha una chioma eccessivamente lunga.

Basterà fare una coda e lasciarla per metà tra l’elastico all’ultimo giro. Decidi tu quanto tirare fuori la coda dall’elastico in modo da avere lo chignon della grandezza che preferisci, poi i capelli che avanzano puoi lasciarli liberi oppure rigirarli attorno all’elastico e fissarli con una forcina. Apri un po’ la coda con le dita e tira fuori qualche ciocca dalla parte frontale.

Il mio consiglio: questo tipo di chignon è molto veloce ed è facile che risulti disordinato; essendo un’acconciatura morbida scegli di farla quando hai i capelli puliti e, se puoi, fai una piega liscia in modo che anche la parte che rimarrà fuori dall’elastico sarà ordinata fino alle punte.

E tu come sei solita fare il tuo chignon? Puoi anche rielaborare le varie idee mescolando le tecniche tra di loro per ottenere i tuoi personalissimi signature hair con i quali farti sempre riconoscere!