Piegare le lenzuola da soli: niente più segreti con quelle matrimoniali

Ecco spiegato in comodi passaggi come piegare le lenzuola da soli, soprattutto quelle matrimoniali, per le quali spesso si chiede aiuto ad un'altra persona.

Piegare le lenzuola da soli può essere davvero snervante, soprattutto se si parla di quelle matrimoniali: le nostre braccia da sole non riescono a tenderle perfettamente, come invece avviene per quelle singole, e spesso è necessario chiedere a qualcuno di aiutarci o peggio, lasciarle piegate in malo modo. Vediamo come imparare a piegarle in pochi gesti a seconda della tipologia, senza fare gli sforzi immani che tutti pensano.

Chi ha un balcone o un soppalco in casa, è estremamente facilitato nell’operazione: basta infatti appoggiare le lenzuola al bordo, facendo attenzione a non farle sporcare, piegarle per tre volte di fila e il gioco è fatto. Tuttavia, piegare le lenzuola da soli in mancanza di questi elementi non è così difficile come si pensa, con i dovuti suggerimenti. Per prima cosa, bisogna distinguere la tipologia di lenzuolo: senza elastici, con elastici, con angoli.
Le lenzuola matrimoniali senza elastici non presentano particolari difficoltà: basta appoggiarle su un letto al rovescio e stenderle bene per evitare pieghe indesiderate, successivamente si uniscono a due a due gli angoli, passando la mano tra una piegatura e l’altra per non creare pieghe residue.

In presenza di elastici (si parla delle lenzuola per coprire il materasso) potrebbero insorgere dei piccoli problemi, ma vediamo come ovviarli. Per piegare le lenzuola da soli serve innanzitutto creare la forma ad angolo eliminando le piccole arricciature che si formano automaticamente in presenza degli elastici.
A questo punto, il procedimento è semplice: la piegatura continua come per le normali lenzuola senza elastico, quindi unendo gli angoli a due a due.

Una situazione simile a quella appena descritta è data dalle
lenzuola con gli angoli: queste sono adatte a chi di notte è solito muoversi e rigirarsi spesso nel letto; gli angoli evitano appunto che vadano fuori posto. Piegare le lenzuola da soli inizialmente può sembrare difficile, ma sostanzialmente basta accoppiare gli angoli, inserendone uno dentro l’altro riducendo così il volume e ottenendo, alla fine della piegatura, un angolo solo.
Successivamente si potrà stirare il lenzuolo, talvolta aprendolo seguendo la piega, per poi piegarlo di nuovo a metà e riporlo dentro l’armadio.

Immagini: Depositphotos

Piegare le lenzuola da soli: niente più segreti con quelle matri...