Come stirare le lenzuola con angoli: i trucchi per non fare fatica

Stirare è già molto impegnativo, ma quando si tratta di lenzuola c'è quasi da impazzire: ecco i segreti da conoscere

Un bel letto fresco di bucato, pronto ad accoglierci a fine giornata, è forse uno dei piaceri più appaganti della nostra quotidianità. E se vogliamo lenzuola morbidissime, ben tese sul materasso e senza pieghe, non possiamo proprio fare a meno di stirarle. Si tratta, questo, di un compito particolarmente impegnativo e non proprio piacevole: le lenzuola con gli angoli, in particolar modo, richiedono sempre un po’ di attenzione in più e soprattutto tanta pazienza. C’è un modo per stirarle velocemente, ottenendo risultati perfetti senza fare troppa fatica? Scopriamo tutti i trucchi per avere lenzuola sempre in ordine e ben stirate.

Lenzuola matrimoniali, i trucchi per non stropicciarle

Armarsi di pazienza e ferro da stiro non è sufficiente per avere lenzuola perfette come si vede nelle stanze degli hotel: quando si tratta di biancheria da letto, a maggior ragione nel caso di misure matrimoniali, occorre imparare qualche trucchetto per poter stirare senza fatica e dire così addio alle pieghe più ostinate. Le lenzuola sono infatti troppo ingombranti per stare ben distese sull’asse da stiro senza prima averle piegate. D’altra parte, anche quest’ultima semplice operazione diventa complicata se siamo da sole. E con le lenzuola con gli angoli, tutto è ancora più difficile.

Come possiamo stirare perfettamente (e velocemente) la biancheria da letto? Il primo segreto consiste nell’evitare di stropicciare troppo le lenzuola: durante il lavaggio e l’asciugatura, infatti, è facile cedere alla tentazione di appallottolarle per risparmiare tempo, salvo poi trovarci con pieghe fastidiosissime che non sappiamo come togliere. Tutto parte, dunque, dal momento stesso in cui mettiamo le lenzuola in lavatrice. Vediamo come fare per evitare che si stropiccino eccessivamente e che si formino troppe pieghe.

Come lavare le lenzuola

Sono decisamente lontani i tempi in cui le lenzuola venivano lavate a mano: ormai la lavatrice è un alleato imprescindibile per risparmiare tempo e fatica nelle faccende domestiche. Nel mettere a lavare le lenzuola, occorre prestare qualche piccola attenzione. Innanzitutto, leggiamo bene le etichette e seguiamo le istruzioni che vi sono riportate. Generalmente, tessuti quali il cotone, il lino e la flanella non temono i normali cicli di lavaggio, ma è sempre meglio accertarsi che non ci siano particolari indicazioni alle quali attenersi.

Nel caricare il cestello della lavatrice, evitiamo di riempirlo eccessivamente. In questo caso, il rischio è che le lenzuola non vengano pulite a fondo e che si appallottolino troppo, formando pieghe che poi diventano difficili da stirare. Utilizziamo la giusta quantità di detersivo e un po’ di ammorbidente, così da rendere le fibre dei tessuti più malleabili al ferro da stiro. Possiamo impostare il programma di lavaggio alla massima temperatura che troviamo sull’etichetta delle lenzuola, così da assicurarci un’igiene profonda. E per la centrifuga? Se troppo elevata, le grinze sono assicurate. Al contrario, se la impostiamo a giri troppo bassi impiegheranno un sacco di tempo per asciugarsi. Meglio dunque scegliere una velocità di centrifuga media.

Come asciugare le lenzuola

Dopo aver lavato le lenzuola, bisogna fare un po’ di attenzione nell’asciugarle. Chi possiede l’asciugatrice, può semplicemente mettere la biancheria da letto nel cestello – sempre senza riempirlo troppo – e far partire il ciclo appositamente pensato per evitare le pieghe. Il consiglio in più? Possiamo utilizzare delle palline per asciugatrice, che aiutano a tenere ben separati i vari capi all’interno del cestello: in questo modo si asciugano prima e meglio, e per di più si evita di stropicciare troppo i tessuti. E se non abbiamo l’asciugatrice?

Nessun problema: basta stendere le lenzuola su un filo lungo a sufficienza, in modo da non doverle piegare. Se si ha solamente il classico stendino, la scelta migliore consiste comunque nel piegarle il meno possibile. Una volta stese bene le lenzuola, possiamo stirarle con le mani in modo da eliminare facilmente le pieghe più grandi (il tessuto bagnato si maneggia meglio rispetto a quello asciutto). Quando saranno asciutte, possiamo raccoglierle e prepararle subito per la parte più complicata: lo stiro.

Come stirare le lenzuola con gli angoli

Se le lenzuola normali vanno stirate con tanta pazienza, facendo scorrere tutto il tessuto sull’asse da stiro, quelle con gli angoli richiedono ancora più accortezze. Riuscire a stirarle bene eliminando tutte le pieghe sembra quasi una missione impossibile: non a caso sono, assieme alle camicie, le più difficili da gestire – soprattutto se si ambisce ad un risultato perfetto. Vediamo allora come fare, passo dopo passo. Innanzitutto ricordiamo che è meglio procedere subito dopo aver lasciato asciugare le lenzuola, prima che il tessuto si irrigidisca troppo.

Prendiamo con le mani i due angoli opposti per il senso della larghezza (ovvero quelli separati dal lato corto del lenzuolo): rigiriamoli, in modo che le cuciture interne siano rivolte verso l’esterno, e infiliamone uno dentro l’altro. Facciamo lo stesso con gli altri due angoli del lenzuolo, quindi infiliamo questi ultimi all’interno dei due che avevamo sistemato precedentemente. Una volta che avremo raccolto tutti gli angoli insieme, sistemiamo il lenzuolo sull’asse da stiro e iniziamo a passare il ferro su ogni lato, facendo attenzione soprattutto tra le pieghe degli angoli stessi.

Quando avremo finito di stirare tutti i lati del lenzuolo, posizioniamo quest’ultimo su una superficie più grande – come un tavolo – e pieghiamolo in tre parti. Passiamo di nuovo il ferro da stiro per eliminare le pieghe rimaste, quindi pieghiamo ancora una volta in tre parti. In pochi minuti saremo riuscite a stirare il nostro lenzuolo con gli angoli senza fare troppa fatica e ottenendo un ottimo risultato. Non resta che sistemare la biancheria direttamente nel suo cassetto – se invece vogliamo usarla subito, non c’è neanche bisogno di piegarla.

Come stirare le lenzuola direttamente sul letto

Si possono stirare le lenzuola con gli angoli direttamente sul letto? Questa è la soluzione migliore per chi vuole perdere davvero pochissimo tempo, ma attenzione: è assolutamente sconsigliato farlo se si ha il materasso in lattice o in memory foam, perché il rischio di danneggiarlo con il calore è altissimo. Vediamo come procedere: innanzitutto occorre sistemare il lenzuolo con gli angoli stendendolo bene con le mani, così da eliminare già la maggior parte delle pieghe. Meglio ancora se il tessuto è leggermente umido (non bagnato, ovviamente).

A questo punto, possiamo passare il ferro da stiro con movimenti veloci e molto leggeri, senza premere troppo sul lenzuolo. Teniamo bassa la temperatura, per evitare di rovinare il materasso. Pochi passaggi saranno sufficienti per dire addio alla maggior parte delle pieghe. Non resta quindi che sistemare il lenzuolo di sopra, compiendo la stessa procedura. Infine, aggiungiamo il copriletto o il piumone, a seconda della stagione, e avremo un letto perfettamente preparato.