Detergenti fai da te: pulire la casa in modo economico e naturale

Pulizie domestiche ecologiche ed economiche: ecco i migliori detersivi fai da te per ogni esigenza

Detersivi, sgrassatori, ammorbidenti: in casa abbiamo decine di prodotti destinati alle pulizie domestiche, ciascuno con una sua specifica funzione. È un vero spreco di denaro nonché un problema notevole per l’ambiente, visto che nella maggior parte dei casi si tratta di sostanze chimiche molto inquinanti. Possiamo fare a meno di tutti questi detergenti e sostituirli con qualcosa di più ecologico (ed economico)? La risposta è sì: bastano pochi ingredienti, spesso già presenti nelle nostre case, per preparare detersivi fai da te efficaci e utili in moltissime occasioni. Vediamo come fare.

Detersivi naturali fatti in casa

Preparare in casa i detergenti da utilizzare per le pulizie domestiche è non soltanto un gesto d’amore per il pianeta, ma anche per il nostro portafogli: dal bicarbonato di sodio all’aceto di vino bianco, la gran parte degli ingredienti davvero efficaci per sgrassare, pulire e igienizzare a fondo sono già presenti nell’armadietto dei detersivi o addirittura in dispensa, e comunque costano pochissimo. Rispetto ai prodotti chimici, inoltre, sono molto più sicuri per la nostra salute e utilizzarli ci permettono di stare più tranquille se in casa abbiamo bambini o animali domestici. Scopriamo allora come realizzare dei detergenti fai da te per ogni esigenza.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un ingrediente fondamentale per le pulizie domestiche. Perfetto come antibatterico e igienizzante, aiuta anche a combattere i cattivi odori. Lo si può usare praticamente per qualsiasi cosa: dal bagno alla cucina passando per il bucato, è un vero alleato in casa. Potete scioglierne un cucchiaio in mezzo litro d’acqua calda e mettere il tutto in uno spruzzino, da utilizzare per pulire e disinfettare qualsiasi superficie. Cosparso sui sanitari con un po’ d’aceto è invece molto efficace per rimuovere le incrostazioni e sbiancare il wc.

Per il bucato, potete semplicemente aggiungere una tazza di bicarbonato in lavatrice: è la soluzione ideale per i capi particolarmente sporchi, quelli che hanno bisogno di essere igienizzati o che emanano un forte odore di sudore. Potete usarlo anche come pretrattante, spargendone un po’ sulle macchie più ostinate (soprattutto se ancora fresche) e lasciandolo agire per un’ora, prima di mettere i vestiti in lavatrice. E contro gli odori, ne basta un bicchiere posizionato nel frigorifero, nella dispensa o addirittura nell’armadio, quando non direttamente versato negli scarichi di bagno e cucina.

Aceto di vino bianco

Ottimo sia da solo che in combinazione con il bicarbonato, l’aceto bianco funge soprattutto da anticalcare e sgrassatore, ma è anche un efficace detergente e igienizzante. È perfetto per pulire a fondo i pavimenti (purché non siano in pietra naturale): versatene un bicchiere in un secchio di acqua calda, aggiungete qualche goccia di limone e utilizzate un panno in microfibra per un risultato eccellente. In lavastoviglie e in lavatrice, è utile per fare un lavaggio a vuoto ed eliminare così tutti i cattivi odori che inevitabilmente si formano.

Potete usare l’aceto per rimuovere il calcare dai rubinetti, sfregando semplicemente con un panno morbido. Per specchi e vetri sempre brillanti, preparate una soluzione a base di acqua, aceto e qualche goccia di sapone liquido – e ricordatevi di utilizzare dei fogli di carta di giornale per l’asciugatura. Se avete problemi di scarichi otturati, versate al loro interno una tazza di bicarbonato seguita da una di aceto: la reazione chimica effervescente che si scatenerà nei tubi servirà ad eliminare ogni intoppo, soprattutto se subito dopo fate scorrere abbondante acqua bollente.

Limone

Il limone è un ottimo sostituto del comune detersivo per piatti, perché sgrassa a fondo anche le stoviglie più sporche e lascia un gradevole odore. Basta spremerne il succo in un catino pieno di acqua tiepida e aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Potete anche metterne qualche goccia nella lavastoviglie al posto del brillantante. Puro o leggermente diluito in acqua tiepida, invece, è perfetto per disinfettare in profondità le piastrelle e le fughe annerite dalla muffa o dai residui di umidità, soprattutto in bagno. Infine, come rimedio della nonna è l’ideale per lucidare l’ottone, meglio se abbinato all’aceto.

Detersivi per lavatrice fatti in casa

Siete alla ricerca di un detersivo per lavatrice fai da te? Potete prepararne uno davvero efficace utilizzando tre semplici ingredienti: una tazza di bicarbonato, una tazza di carbonato di sodio e due cucchiai di sapone di Marsiglia liquido. Versate tutti gli ingredienti in un barattolo e mescolate bene, sino a che non saranno completamente amalgamati. A piacere, potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale per avere un bucato super profumato.

Il sapone di Marsiglia, stavolta in scaglie, è ottimo anche come pretrattante sulle macchie di qualsiasi tipo, persino se ormai secche. Se invece avete bisogno di uno sbiancante naturale, da utilizzare per un bucato particolarmente sporco o ingiallito, potete usare il percarbonato di sodio: ne basta un cucchiaio da mettere direttamente nel cestello della lavatrice appena prima del lavaggio. Come ammorbidente fai da te, invece, versate un bicchiere di aceto bianco nell’apposito cassettino. In alternativa, usate una soluzione a base di acqua, acido citrico (150 gr per un litro) e qualche goccia di olio essenziale.

Detersivi fai da te per lavastoviglie

Vediamo invece ora la ricetta per un detersivo fatto in casa per la lavastoviglie. Prendete 3 limoni e frullateli nel mixer, aggiungendo pian piano 400 ml di acqua e 200 gr di sale: dovrete ottenere una crema omogenea e vellutata, da mettere in pentola con acqua e 100 ml di aceto bianco. Lasciate bollire per circa 10 minuti a fuoco bassissimo, facendo attenzione a mescolare bene per evitare che si attacchi. Quando il composto si è addensato, lasciatelo raffreddare e poi conservatelo in un barattolo chiuso, al riparo da luce e calore. Ne bastano due cucchiai in lavastoviglie per avere piatti perfettamente sgrassati.

E per quanto riguarda il brillantante? Potete semplicemente versare un cucchiaio di aceto bianco nell’apposito scomparto, oppure preparare un prodotto in grado anche di agire come anticalcare. Prendete 150 gr di acido citrico e uniteli ad un litro di acqua distillata, aggiungendo qualche goccia di olio essenziale al limone. Dopo aver mescolato bene il tutto, ovvero quando l’acido citrico si sarà completamente sciolto, travasate il vostro brillantante fai da te in un contenitore di vetro e versatelo nell’apposita vaschetta al momento del lavaggio.

Detersivo per piatti fatto in casa

Per lavare i piatti a mano, potete sfruttare il magico potere del sapone di Marsiglia (che, in alternativa, potete sostituire con il sapone giallo). Fatelo a scaglie e scioglietelo in acqua bollente, quindi lasciate raffreddare il tutto: a questo punto potete aggiungere 4 cucchiaini di bicarbonato di sodio e alcune gocce di olio essenziale al limone. Non vi resta che mescolare bene, in modo che tutti gli ingredienti siano amalgamati, e travasare il detersivo per piatti in un dosatore per averlo sempre a portata di mano.

Detersivo igienizzante bagno fai da te

Per preparare un detersivo igienizzante ottimo per pulire ogni superficie del bagno, prendete una ciotola e mescolate insieme 500 gr di bicarbonato, 100 gr di carbonato di sodio, 50 gr di amido e alcune gocce di olio essenziale a piacere. Unite un po’ d’acqua e spalmate la soluzione sulle aree da pulire, lasciando agire per circa 10 minuti e poi eliminandone ogni traccia con la spugna. Se invece volete un detergente spray, preparate uno spruzzino con 2 cucchiai di sapone di Marsiglia, un bicchiere di aceto bianco e un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Mescolate bene gli ingredienti e avrete il vostro disinfettante per bagno.