Le malformazioni dell’utero possono essere causa di infertilità

Non sono frequentissimi i casi, ma la malformazione dell'utero può essere un fattore determinante di infertilità

I casi in cui le donne presentano l’utero con delle malformazioni sono solo il 3-4%.
Le più comuni sono cinque: andiamole ad analizzare nel dettaglio per vedere quali caratteristiche presentano, quali sono i rischi per le donne e quali soluzioni ci possono essere per i problemi di infertilità che generano tali malformazioni.

Utero setto:
Tra le malformazioni uterine è la più comune, ed è costituita da un’intercapedine fibrosa che divide l’utero in due parti: se la divisione è totale si parla di setto completo, se la divisione è solo parziale si parla di subsetto.
Questa malformazione non rappresenta rischi per ciò che riguarda l’infertilità, ma può essere la ragione preponderante di aborti ripetuti.
Questa malformazione è però reversibile sottoponendosi a un intervento chirurgico correttivo, ovvero alla metroplastica.

Utero bicorne:
Dopo quello setto, è la malformazione dell’utero più frequente, ed è caratterizzata da un utero diviso in due nella parte superiore, e che scende in un unico collo.
Non è causa di infertilità, ma di aborti spontanei e parti prematuri: la percentuale di nascite di bambini in vita è stimata intorno al 60%.
Questa malformazione si può riscontrare con una semplice visita ginecologica.

Utero unicorne:
Riscontrabile solo con ecografia specifica, fatta nelle indagini per la fertilità, è decisamente più rara, circa il 2% dei casi.
Consiste in un utero a metà, dove la seconda metà è rappresentata da un corno appena abbozzato, ma non comunicante con il resto. Questa malformazione crea grossi problemi di fertilità, anche se gli studi non hanno ancora capito la ragione. Delle donne che riescono a rimanere incinte, solo il 40% riesce a portare a termine la gravidanza, con non pochi rischi.
La rimozione del secondo corno tramite intervento chirurgico è attualmente l’unica soluzione conosciuta.

Utero arcuato:
Caso più lieve e meno pericoloso di malformazione uterina. Caratterizzato dalla forma arcuata della base dell’utero, che prende la forma di una sella.
Non è causa di infertilità, e non presenta rischi particolari per la gravidanza.
Viene riscontrato con una normale visita ginecologica. Non necessita alcun intervento, in quanto poco pericoloso e non presenta dolori.

Utero didelfo:
Rarissimo caso di doppio utero, con corni spesso distinti e che confluiscono in una doppia vagina, con addirittura casi che presentano doppie tube e doppie ovaie.
Con l’utero didelfo, è sconsigliato l’intervento chirurgico, ma si procede durante la gravidanza al cerchiaggio dell’utero.

Immagini: Depositphotos

 

Le malformazioni dell’utero possono essere causa di inferti...