Lavare correttamente i tessuti (per non rovinarli)

Ogni tessuto ha una sua modalità di lavaggio: conoscerla significa non rovinare i tuoi vestiti preferiti o nuovi risparmiando così moltissimo denaro.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Ogni tessuto ha una sua modalità di lavaggio: conoscerla significa non rovinare i tuoi vestiti preferiti o nuovi risparmiando così moltissimo denaro. Infatti non dovrai comprarne di nuovi e potrai mantenerli sempre in perfetta “salute”, come appena comprati. Oggi ti darò qualche utile consiglio su come lavare correttamente i diversi tessuti in modo da non rovinarli. Partiamo subito!

Lavare correttamente i tessuti: cotone, jeans e denim

Anche se a prima vista si può pensare che il cotone, il jeans e i tessuti in denim siano tra i più semplici da lavare, bisogna sapere che anch’essi richiedono cura e attenzione perché potrebbero scolorire, rovinarsi e consumarsi in poco tempo.

Per non rovinare i capi realizzati con questo tessuto utilizza sempre un ciclo di lavaggio delicato con acqua fredda per i capi scuri (per non alterarne il colore). L’acqua calda, invece, può essere tranquillamente utilizzata per i vestiti più chiari. In caso di macchie particolarmente tenaci, usa il lavaggio tradizionale o uno smacchiatore delicato.

Un consiglio in più: i jeans ed i capi in denim appena comprati hanno la tendenza a scolorire moltissimo in lavatrice durante i primi cicli di lavaggio. Per evitare di macchiare gli altri panni della lavatrice, tienili a bagno qualche ora in acqua fredda per permettergli di scaricare un po’ di colore.

Questo ti aiuterà ad evitare brutte sorprese e macchie difficili da rimuovere.

Come lavare i tessuti in Lana, Lino e Acrilico

Per quanto riguarda i capi realizzati in lana, acrilico o in lino occorre prestare molta attenzione sia al lavaggio che all’asciugatura. Per lavare questa tipologia di tessuti usa il ciclo per i delicati con acqua fredda o calda a seconda del grado di sporco.

I capi di lana vanno rigirati prima di metterli all’interno del cestello della lavatrice. Per tutti e 3 i tipi di tessuto è fortemente consigliato non utilizzare l’asciugatrice, ma farli gocciolare naturalmente stendendoli all’ombra, lontano dai raggi diretti del sole.

Come lavare Seta e Velluto

La seta e il velluto sono delicatissimi e per non rovinarli vanno lavati rigorosamente in acqua fredda utilizzando il ciclo per i capi delicati. Personalmente consiglio anche di escludere la centrifuga o comunque di metterla al minimo.

Anche in questo caso, non ricorrere all’asciugatrice: è meglio strizzarli leggermente a mano e stenderli all’esterno, in un luogo fresco ed al riparo dai raggi solari. Il sol diretto tende a danneggiare e scolorire tutti i tessuti.

Come lavare i tessuti Sintetici: microfibra, pile, nylon, poliestere

I capi in sintetico come la microfibra, il pile, il nylon, il poliestere ed i tessuti tecnici sportivi possono essere lavati in lavatrice con acqua fredda e ciclo per delicati. Un lavaggio troppo aggressivo, infatti, potrebbe rovinare le caratteristiche del tessuto stesso e e fargli perdere morbidezza.

Oltre a questo ti consiglio di usare la centrifuga con un numero di rotazioni basso per non sgualcire la fibra. Quando dovrai stenderli, lasciali gocciolare in maniera naturale e assicurati di tenerli a riparo da fonti di calore.

Consigli generali: errori comuni nel lavaggio dei capi e nell’asciugatura

Come anticipato nell’introduzione, non rovinare i capi durante il lavaggio è il primo passo verso il risparmio. Fin qui abbiamo visto come lavare i vari tipi di tessuto, ma mi sento di darti qualche altro consiglio perché ci sono degli errori comuni che tutte abbiamo commesso o commettiamo senza rendercene conto.

  • Centrifuga: attenzione al numero di giri della centrifuga, non metterla mai al massimo perché potresti rovinare e sgualcire eccessivamente i tuoi vestiti.
  • Acqua troppo calda: un errore comune è quello di usare acqua eccessivamente calda. Una temperatura eccessiva causa uno scolorimento dei capi, li secca eccessivamente e crea gli antipatici pelucchi sui vestiti. Usa acqua tiepida o fredda, risparmierai anche sulla bolletta.
  • Stendere i capi in un luogo troppo caldo: stendere i panni in una zona toccata direttamente dai raggi del sole rovina i tessuti, li fa scolorire e li rende rigidi. Meglio scegliere un luogo all’ombra.

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Lavare correttamente i tessuti (per non rovinarli)