Samantha Cristoforetti, l’austronauta che annienta gli stereotipi

Samantha Cristoforetti leggerà il suo nome sui libri che studieranno i suoi figli, domani. Domani, quando rientrerà dalla Missione ISS 42/43, FUTURA, la seconda di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana, che porterà tra le stelle il settimo astronauta tricolore e la prima italiana.

Capelli corti, scurissimi, quel vezzo delle perle ai lobi e un viso pulito. Samantha è una pilota dell’Aeronautica Militare e astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea: una donna che si oppone agli stereotipi tradizionali. Samantha si è diplomataal liceo scientifico di Trento. Dopo gli studi superiori si è iscritta all’università e ha conseguito la laurea in Ingegneria aeronautica all’Università Tecnica di Monaco di Baviera

La prima donna italiana e terza europea in assoluto partirà per la stazione spaziale internazionale il prossimo 24 novembre, dalla base spaziale di Baikonur, in Kazakistan.

La missione FUTURA (nome attribuito al contest che rende così omaggio a una splendida canzone di Lucio Dalla) è stata presentata presso la Sala Stampa di Palazzo Chigi dalla vice ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega per le Pari Opportunità, Maria Cecilia Guerra, e dal presidente dell’ASI Enrico Saggese, alla presenza del Gen. Pasquale Preziosa, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare e Volker Liebig, Direttore ESA dei Programmi di Osservazione della Terra e Capo di ESA/ESRIN.

"L’Italia è protagonista dell’avventura dell’uomo nello Spazio – ha dichiarato Enrico Saggese, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana – anche attraverso la partecipazione al Corpo astronauti dell’ESA. Samantha Cristoforetti è il quarto astronauta di nazionalità italiana dell’Agenzia Spaziale Europea, dopo il colonnello Roberto Vittori, Paolo Nespoli e Luca Parmitano. Con la missione FUTURA abbiamo l’occasione di continuare questa affascinante avventura: siamo tra i primi Paesi ‘spaziali’ nel mondo, un settore nel quale abbiamo lavorato con continuita’, determinazione e competenza. Queste capacita’ ci hanno permesso di avere 50 anni di successi, successi che dobbiamo a tutti coloro che in questi decenni si sono fortemente impegnati per il nostro Paese".

Nel corso della conferenza stampa è stato anche svelato il logo ufficiale della missione nello spazio di una italiana e che vedete nelle foto. Il logo ufficiale contiene molti degli elementi piu’ rappresentativi della Missione: scienza, meraviglia, natura e appartenenza italiana. L’idea grafica alla base del logo e’ stata selezionata con il concorso "Disegna la Missione di Samantha Cristoforetti".

La nostra astronauta, durante i sei mesi che trascorrerà nello spazio, seguirà cinque progetti legati alla fisiologia umana in condizioni di assenza di peso, due effettueranno analisi biologiche su campioni cellulari portati in microgravità.
 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Samantha Cristoforetti, l’austronauta che annienta gli ster...