Come conservare le mimose per farle durare a lungo

Dove mettere le mimose e come curarle? Vi sveliamo come conservare le mimose recise per far durare più a lungo questo fiore simbolo dell'8 marzo

Come conservare le mimose recise e come curarle? Sono molte le donne che, in occasione dell’8 marzo, hanno ricevuto in regalo questo fiore profumato e colorato. Quando arriva la Festa della Donna è tradizione ricevere il classico mazzolino floreale, così bello che vorremmo che durasse il più a lungo possibile.

Far durare questo fiore ed evitare che si secchi non un’impresa semplice, ma nemmeno impossibile. Se si mette semplicemente in acqua infatti finirà per seccarsi in poche ore. I rametti inoltre tendono a marcire molto velocemente. La prima cosa importante da sapere e dove mettere le mimose.

I fiori recisi dovrebbero essere conservati in un vaso, lontano da fonti di calore, come i termosifoni, e dalla luce diretta. L’acqua dovrebbe essere tiepida con l’aggiunta di zucchero e vodka, per conferire un ulteriore nutrimento alla pianta. Prima di mettere nel vaso le mimose recise, pulite con attenzione il ramo, eliminando le foglioline rovinate e quelle che si trovano alla base del gambo, questo perché, inserendole nell’acqua, potrebbero marcire. Aiutatevi con un coltellino facendo molta attenzione.

Il prossimo passo da fare sarà quello di immergere i gambi nell’acqua solo per pochi centimetri. Fate attenzione a non sommergerli, poi aggiungete anche qualche goccia di limone per inacidire il liquido e tenere il gambo fresco molto più a lungo. Posizionate il vaso con le mimose in un ambiente umido, ad esempio la cucina oppure il bagno. In questo modo i fiorellini gialli non si seccheranno e saranno profumati e belli per molti giorni.

In alternativa potete piantare la mimosa e attendere che fiorisca il prossimo anno. Questa pianta è originaria dell’Australia, dunque è abituata ad un clima mite ed è abbastanza delicata. Se in occasione dell’8 marzo vi hanno regalato una piantina di mimosa, potete metterla in terrazzo oppure in giardino. Si tratta di un arbusto che si sviluppa rapidamente, per questo ha bisogno di essere rinvasata spesso e di vasi molto capienti.

Dove mettere le mimose? Trovate un punto all’aperto che sia riparato dal vento ed esposto al sole, puntando su un terriccio concimato e ricco, drenante e non sabbioso. Nei mesi caldi avrà bisogno di essere innaffiata tutti i giorni, mentre in durante l’inverno solo saltuariamente, assicurandovi sempre che il terreno rimanga umido.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come conservare le mimose per farle durare a lungo