Kylie Minogue

Kylie Minogue è un'icona della musica pop attiva dal 1986.

Kylie Minogue biografia
Fonte: IPA

Tra la fine degli anni ‘80 e gli anni ‘90 pubblica numerosi singoli di successo e recita nella soap-opera Neighbours e nel film Street Fighter – Sfida finale al fianco di Jean-Claude Van Damme. A scolpire il suo nome nella storia del music biz è l’album Fever del 2001, il cui primo singolo – Can’t get you out of my head – entra nella Top 100 dei brani più venduti nella storia della musica commerciale.

Nome completo: Kylie Ann Minogue
Nascita: 28 maggio 1968
Luogo di nascita: Melbourne, Australia
Segno zodiacale: Gemelli
Altezza: 1,52 m
Partner: Paul Solomons (2018-2023), Joshua Sasse (2015-2017), Andrés Velencoso (2008-2013), Olivier Martinez (2003-2007), Michael Hutchence, Olivier Martinez, Jason Donovan
Genitori: Ronald Charles Minogue, Carol Ann Jones
Fratelli/Sorelle: Dannii Minogue, Brendan Minogue
Pagina Facebook
Pagina Instagram
Pagina TikTok

BIOGRAFIA

Kylie Ann Minogue nasce a Melbourne, in Australia, il 28 maggio 1968 da Ronald Charles Minogue, irlandese, e Carol Ann Jones, britannica. È la più grande di tre fratelli. Dopo di lei ci sono Brennan e Dannii, anche lei cantante.

CARRIERA

  • La carriera di Kylie Minogue inizia intorno agli 11 anni nella televisione australiana.
  • Nel 1986 è nella soap-opera Neighbours, che vanta un cast di future star come Jason Donovan, Russell Crowe e Natalie Imbruglia.
  • L'esordio come cantante è con la cover di The Locomotion che nel 1987 entra al numero uno della classifica australiana. È questo l'avvio di una carriera nel mondo discografico che viene inaugurata dall'album Kylie.
  • Nel 1989 è la volta del secondo disco Enjoy Yourself con il quale inizia anche ad andare in tour.
  • L'immagine di teen-idol viene abbandonata a partire dal terzo album del 1990 Rhythm of Love a favore di una più sexy. Il cammino come popstar continua nel 1991 con Let's Get to It.
  • È il 1994 quando Kylie recita insieme a Jean-Claude Van Damme in Street Fighter - Sfida finale, film ispirato al videogioco omonimo. Nello stesso anno esce l'album Kylie Minogue.
  • Nel 1996 duetta con Nick Cave in Where the Wild Roses Grow e nel 1997 arriva l'album della cosiddetta svolta “indie” intitolato Impossible Princess. Il successo commerciale è piuttosto deludente ma è tra i lavori più acclamati dalla critica e oggetto di una riscoperta avvenuta diversi anni dopo.
  • Il 2000 la vede firmare con Parlophone e tornare a brillare con il progetto Light Years trascinato dal singolo Spinning Around, che diventa numero uno in Gran Bretagna, e dal duetto con Robbie Williams, Kids.
  • Ma è nel 2001 che Kylie riesce finalmente a monopolizzare l'attenzione internazionale con Fever. Tutto merito del primo estratto, Can't Get You Out of My Head, una hit che conquista numerosi Paesi. In quello stesso anno la cantante appare in un piccolo ruolo nel film Moulin Rouge di Baz Luhrmann.
  • Altro giro, altra corsa: nel 2003 Kylie si butta su atmosfere lounge ed elettroniche con Body Language che non riesce a essere all'altezza del disco precedente.
  • Dopo un greatest hits, Ultimate Kylie, nel 2005 mentre è impegnata con lo Showgirl Tour Kylie fa sapere di essere malata di cancro e per questo si allontana dalle scene. Dopo le cure del caso, torna sul palco nel 2006 con lo Showgirl Homecoming Tour.
  • Il 2007 è l'anno in cui la Minogue pubblica nuova musica: esce il decimo disco, X, prodotto da nomi come Calvin Harris e Bloodshy & Avant.
  • Nel 2009 recita in Blue, film di Bollywood.
  • È il 2010 quando Kylie Minogue torna sulle scene in grande spolvero incarnando la dea dell'amore per il nuovo album Aphrodite trainato dal brano All the Lovers.
  • Il 2012, che coincide con i festeggiamenti per i 25 anni di carriera, vede l'artista rileggere i propri successi in chiave orchestrale nel progetto The Abbey Road Sessions.
  • Nel 2013 Kylie duetta con Laura Pausini nel brano Limpido.
  • Nel 2014 pubblica un nuovo album di inediti, Kiss Me Once, anticipato dal singolo Into the Blue. Nello stesso anno collabora con Giorgio Moroder nel brano Right Here, Right Now.
  • Per il 2015 dà alle stampe il disco natalizio Kylie Christmas.
  • Bisogna attendere fino al 2018 per avere nuova musica da parte dell'artista australiana. Il ritorno è con l'album Golden, nel segno di un pop con influenze country.
  • È del 2019 invece un altro greatest hits, Step Back in Time: The Definitive Collection.
  • Nel 2020 Kylie torna alla musica disco con, appunto, Disco, che nel 2021 viene riproposto con una riedizione dal titolo Disco: Guest List Edition contenente collaborazioni con Jessie Ware, Dua Lipa, Years & Years e Gloria Gaynor.
  • A 3 anni dal precedente lavoro, nel settembre 2023 la Minogue sforna il sedicesimo disco di inediti, Tension.

VITA PRIVATA

Kylie Minogue ha avuto relazioni con Jason Donovan, Olivier Martinez, Andrés Velencoso e Michael Hutchence. Nel 2016 il fidanzamento con Joshua Sasse, giunto al termine nel 2017. Dal 2018 al 2023 invece è stata legata al direttore creativo inglese di GQ Paul Solomons.

DISCOGRAFIA

Album in studio

  • 1988 – Kylie
  • 1989 – Enjoy Yourself
  • 1990 – Rhythm of Love
  • 1991 – Let's Get to It
  • 1994 – Kylie Minogue
  • 1997 – Impossible Princess
  • 2000 – Light Years
  • 2001 – Fever
  • 2003 – Body Language
  • 2007 – X
  • 2010 – Aphrodite
  • 2014 – Kiss Me Once
  • 2015 – Kylie Christmas
  • 2018 – Golden
  • 2020 – Disco
  • 2023 – Tension

FILMOGRAFIA

  • 1976-1977 – The Sullivans
  • 1980 – Skyways
  • 1986-1988 – Neighbours
  • 1994 – Street Fighter
  • 1996 – Tonto + tonto
  • 2001 – Moulin Rouge!
  • 2007 – Doctor Who
  • 2009 – Blue
  • 2012 – Holy Motors
  • 2012 – Jack and Diane
  • 2015 – San Andreas
  • 2015 – Young & Hungry
  • 2016 – Galavant

PREMI E RICONOSCIMENTI

Tanti sono i premi conquistati da Kylie Minogue nel corso della sua carriera. Tra questi un Grammy Award, tre Brit Awards, 17 ARIA Music Awards, due MTV Video Music Awards, due MTV Europe Music Awards e sei Mo Awards. Fino al 2020 si stima abbia venduto 80 milioni di dischi nel mondo, cosa che fa di lei la cantante australiana di maggior successo della storia. Kylie inoltre è l'unica artista ad aver raggiunto la prima posizione della UK Albums Chart in cinque decadi consecutive, dal 1980 al 2020.

TITOLI E ONORIFICENZE

  • 2007 – Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
  • 2019 – Ufficiale dell'Ordine dell'Australia

FAQ e Curiosità su Kylie Minogue

Qual è l'altezza di Kylie Minogue?

Kylie Minogue è alta 1,52 m. Non a caso viene soprannominata la “Venere tascabile”.

Quando è uscita "Can't get you out of my head" di Kylie Minogue?

Si tratta di un brano pubblicato nel settembre 2001, primo estratto dall'album Fever. Il singolo è stato un vero e proprio successo mondiale.

Che malattia ha avuto Kylie Minogue?

Nel 2005 Kylie Minogue ha scoperto di avere un cancro al seno. Si è ritirata dalle scene per curarsi, e in seguito è tornata a esibirsi dal vivo e a incidere dischi.

Chi è il marito di Kylie Minogue?

Nella sua vita Kylie Minogue ha amato molto. E ha anche sofferto. Uno dei suoi primi amori, il frontman degli Inxs Michael Hutchence, è morto suicida. Uno degli ultimi, l'attore Joshua Sasse, l’ha tradita. Per la prima volta nella sua vita Kylie aveva persino pensato di sposarsi, e quando è finita ha ammesso di essere stata malissimo.

Che fine ha fatto Kylie Minogue?

Kylie Minogue non è mai andata via. Ancora oggi continua a pubblicare dischi, anche se in Italia il suo successo si è notevolmente ridimensionato. In Australia e in UK, invece, continua a stare in cima alle classifiche, e nel settembre 2023 dà alle stampe il sedicesimo album, Tension.

Perché Kylie Minogue non ha figli?

Quando ha compiuto 50 anni Kylie Minogue ha spiegato al Sunday Times che la malattia ha cambiato tutto: “Mi chiedo spesso come sarebbe la mia vita da mamma. Avevo 36 anni quando ho ricevuto la diagnosi di cancro al seno. In quel momento l'idea di avere figli non era nella mia agenda, ma da allora in poi è cambiato tutto. Tutti diranno che ho ancora delle opzioni, ma non lo so […] Non posso dire che non abbia rimpianti, ma sarebbe molto difficile per me andare avanti se lo classificassi come un rimpianto quindi devo solo accettare dove sono e andare avanti”.