Catherine Deneuve

Catherine Deneuve è un'attrice, attivista, icona di bellezza e produttrice cinematografica francese.

Catherine Deneuve biografia
Fonte: IPA

Considerata una delle più grandi attrici francesi, il suo destino nel cinema è già scritto avendo due genitori doppiatori. Debutta adolescente sul grande schermo con Le collegiali, l’anno della svolta è il 1981 quando vince il Premio César e il David di Donatello per L’Ultimo metrò di François Truffault. È conosciuta e amatissima in Italia per la collaborazione con i registi Marco Ferreri e Dino Risi e la grande storia d’amore con Marcello Mastroianni.

Nome completo: Catherine Dorléac
Nascita: 22 ottobre 1943
Luogo di nascita: Parigi
Segno zodiacale: Bilancia
Altezza: 1,68 m
Partner: Roger Vadim, David Bailey, Marcello Mastroianni.
Genitori: Maurice Dorléac e Renée Deneuve
Figli: Chiara Mastroianni (1972), Christian Vadim (1963)
Fratelli/Sorelle: Françoise Dorléac, Sylvie Dorléac, Danielle Dorléac
Pagina Instagram

BIOGRAFIA

Catherine Deneuve, pseudonimo di Catherine Dorléac, nasce a Parigi il 22 ottobre 1943 ed è figlia dell'attore Maurice Dorléac e di Renée Deneuve, entrambi doppiatori. Ha una sorella maggiore, Françoise Dorléac, che intraprende la carriera di attrice, ma perde la vita a 25 anni in un incidente d'auto.

CARRIERA

  • Il debutto al cinema arriva presto, nel 1956 grazie al film Le Collegiali. Dopo diversi ruoli piccoli, che le fanno meditare di abbandonare il grande schermo, viene scelta come protagonista della pellicola Les Parapluies de Cherbourg: il film del regista Jacques Demy le regala un enorme successo, attirando l’attenzione di cineasti d’eccellenza.
  • Nel 1964 recita ne La costanza della ragione di Pasquale Festa Campanile, l’anno successivo compare in Répulsion di Roman Polański.
  • Nel 1967 è di nuovo sul set con Bella di giorno, film cult di Luis Buñuel che mostrerà l’enorme talento della Deneuve. Non a caso la sua interpretazione viene inserita nella lista delle 100 migliori di sempre da Premiere Magazine.
  • Negli anni ‘70 la sua fama cresce a dismisura non solo in Francia, ma soprattutto all’estero. In Italia lavora con grandi registi come Mauro Bolognini, Dino Risi e Marco Ferreri: sul set de La cagna, di quest’ultimo, conosce Marcello Mastroianni. Negli Stati Uniti collabora con Gene Hackman, Jack Lemmon e Omar Sharif, tuttavia non conserva un bel ricordo di questo periodo.
  • Una svolta nuova nella carriera di Catherine arriva quando François Truffaut la sceglie per recitare in L’ultimo metrò: grazie all’interpretazione nel film del 1981 vince un César come migliore attrice e un David di Donatello.
  • Nel 1985 viene diretta da Mario Monicelli in Speriamo che sia femmina e nel 1992 ottiene un altro premio con Indocina: il ruolo nella pellicola le regala anche una candidatura al premio Oscar come miglior attrice. Nel 1998 a Venezia viene premiata con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile in Place Vendôme. In seguito apparirà in 8 donne e un mistero di François Ozon e Dancer in the Dark di Lars von Trier.
  • Nel 2004 si racconta nell’autobiografia intitolata A l’ombre de moi-meme e due anni dopo viene scelta come presidente della giuria nella 63esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Un’esperienza che lascerà un bellissimo ricordo in Catherine Deneuve che nel 2022 riceverà Leone d’oro alla carriera durante la 79esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

VITA PRIVATA

Bellissima, forte, inarrestabile, Catherine Deneuve vive in passato il dolore per la morte di Françoise Dorléac, sua sorella maggiore – anche lei attrice – deceduta a soli 25 anni in un incidente d’auto. La star francese ha tre grandi amori. Il primo con il regista Roger Vadim da cui ha nel 1963 il primogenito Christian Vadim. In seguito si sposa con il fotografo inglese David Bailey dal 1965 al 1972. Per diverso tempo inoltre si lega a Marcello Mastroianni, attore italiano con cui accoglie la nascita di Chiara Mastroianni proprio nel 1972.

Ambasciatrice dell’UNESCO, Catherine non è solo un’attrice, ma anche un’attivista politica: negli anni ‘70 lotta per legalizzare l’aborto, da sempre sostiene i diritti LGBT, mentre accanto ad Amnesty International si batte contro la pena di morte.

Nel novembre 2019, a 76 anni, mentre si trova sul set del film De son vivant, viene colta da ictus ma le sue condizioni non destano preoccupazione.

FILMOGRAFIA

Tra le centinaia di film girati da Catherine Deneuve, riportiamo un elenco di quelli che hanno contribuito a renderla una delle attrici più iconiche dei nostri tempi.

 

  • 1964 – Les Parapluies de Cherbourg
  • 1964 – La costanza della ragione
  • 1965 –Repulsione
  • 1967 –Bella di giorno
  • 1969 – La mia droga si chiama Julie
  • 1970 – Tristana
  • 1971 –Tempo d’amore
  • 1972 –La cagna
  • 1973 – Non toccare la donna bianca
  • 1973 – Niente di grave, suo marito è incinto
  • 1977 – Anima persa
  • 1980 – L’ultimo metrò
  • 1985 – Speriamo che sia femmina
  • 1992 –Indocina
  • 1998 – Place Vendôme
  • 2001 – 8 donne e un mistero
  • 2010 –Potiche – La bella statuina
  • 2013 –Elle s’en va
  • 2014 –Tre cuori
  • 2014 – Piccole crepe, grossi guai
  • 2015 –A testa alta
  • 2017 – Quello che so di lei
  • 2018 – Tutti i ricordi di Claire
  • 2019 – Le verità
  • 2021 – De son vivant

PUBBLICAZIONI

  • 2004 – All’ombra di me stessa

TITOLI E RICONOSCIMENTI

  • 1981 – Premio César alla migliore attrice per L’ultimo metrò
  • 1981 – David di Donatello alla migliore attrice straniera per L’ultimo metrò
  • 1989 – Orso d’oro alla carriera
  • 1993 – Premio César alla migliore attrice per Indocina
  • 1998 – Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile perPlace Vendôme
  • 2001 – Premio Bambi alla carriera
  • 2002 – Orso d’argento per il miglior contributo artistico per 8 donne e un mistero
  • 2005 – Palma d’oro onoraria
  • 2008 – Premio speciale Festival di Cannes
  • 2018 – Premio Imperiale (Giappone)
  • 2022 – Leone d’oro alla carriera

FAQ e Curiosità su Catherine Deneuve

Come sta oggi Catherine Deneuve?

In una intervista del 2022 a Variety, l’attrice ha confessato: “Non sono affatto pronta a pensare a un ritiro dalla carriera. Sono molto concentrata sul presente, un po' sul passato e anche sul prossimo futuro”.

Dopo l’ischemia è tornata sul set a 78 anni.

Dove abita Catherine Deneuve?

L’attrice ha un appartamento in rue Bonaparte, di fronte alla chiesa di Saint-Sulpice, a Parigi e una dimora a Guainville, a circa 80 km dalla capitale francese: il paesino ha solo 700 abitanti.

Chi era il marito di Catherine Deneuve?

L’unico marito di Catherine Deneuve è stato David Bailey, fotografo inglese già sposato dal 1960 al 1964 con Rosemary Bramble, e in seguito al divorzio dall’attrice francese, nel 1975 convola a nozze con Marie Helvin, con cui resta fino al 1985 per poi sposare (per la quarta volta) Catherine Dyer

Catherine Deneuve è stata innamorata di Marcello Mastroianni?

Marcello Mastroianni e Catherine Deneuve hanno vissuto una travolgente storia d'amore culminata con la nascita di una figlia. La love story iniziò sul set del film La cagna nel 1971. Da quel momento gli attori non si separarono più nonostante per tutto il periodo della relazione Mastroianni non abbandonò mai la moglie Flora, restando sposato. Nel 1972 nacque Chiara, figlia della coppia. Tre anni dopo gli attori si separarono, restando comunque in ottimi rapporti. "Per lui ero come una tedesca - racconterà lei -. Lui molto pigro, io molto attiva. Si stancava solo a vedermi camminare in una stanza".

Che malattia ha avuto Catherine Deneuve?

Nel novembre del 2019 l'attrice è stata ricoverata in ospedale a Parigi in seguito a un malore sul set del film De son vivant. Dopo numerose illazioni e ipotesi, l'agente di Catherine Deneuve, Claire Blondel, ha annunciato che l'attrice era stata vittima di una ischemia. Dopo un lungo periodo di riposo, trascorso lontano dalle scene, nel 2021 la Deneuve è tornata in pubblico in occasione del Festival di Cannes.