Come squamare il branzino

Il branzino o spigola è un pesce molto pregiato, ha un gusto delicato e carni bianche e sode, è ottimo per chi vuole seguire una dieta povera di grassi si presta alle più svariate preparazioni: arrosto, al vapore o in umido, ai ferri e al cartoccio oppure in crosta al forno. Per tutte queste preparazioni è necessario eviscerare e squamare il branzino. L’unica ricetta in cui non serve squamare il branzino è quando viene cucinato al sale.

Ecco come squamare il branzino in modo semplice:

squamare il branzino: il coltello o l’attrezzo giusto

prima di iniziare a squamare il branzino bisogna procurarsi un coltello dalla lama piatta non troppo affilato, oppure l’apposito utensile, simile a un coltello provvisto di dentini sulla parte inferiore della lama, per rimuovere le squame anche nei punti più difficili

squamare il branzino: preparare il pesce

una cosa importante da fare prima di squamare il branzino è inumidire la pelle del pesce, poi tagliare le pinne del branzino e mettersi in una posizione comoda per squamare il pesce

squamare il branzino: il verso giusto

l’ideale per squamare il pesce è appoggiare il pesce nel lavandino oppure su un tagliere, tenerlo ben fermo per la coda e muovere il coltello dal basso verso l’alto, cioè dalla coda verso la testa. Ripetere l’operazione più volte, anche sulla testa e sul sottopancia

squamare il branzino: raschiare

raschiare fino a quando non si è sicuri di aver eliminato tutte le squame e per evitare di rovinare la pelle, abbastanza delicata del branzino, bisogna raschiare con delicatezza

Sciacquare poi il pesce, eviscerarlo e cucinarlo nel modo preferito.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come squamare il branzino