Fabrizio De Andrè

Fabrizio De André è stato uno dei più grandi cantautori e poeti italiani. Nato e cresciuto a Genova, è morto a Milano nel 1999 per un tumore polmonare. Ha inciso 14 album, senza contare i singoli poi accorpati in antologie. Insieme ad altri artisti come Bruno Lauzi, Gino Paoli, Umberto Bindi e Luigi Tenco fa parte della Scuola genovese, un gruppo di cantanti che ha rinnovato profondamente la musica leggera italiana. I suoi versi sono un patrimonio inestimabile, un fiore all’occhiello per la cultura italiana da custodire e tramandare.

Nome completo: Fabrizio Cristiano De André
Nascita: 18 febbraio 1940, Genova
Segno zodiacale: Acquario
Altezza: 1,80 m
Partner: Enrica Rignon detta Puny (1962-1975), Dori Ghezzi (1975-1999)
Genitori: Giuseppe e Luigia (“Luisa”) De André

FAQs e Curiosità su Fabrizio De Andrè

Perché Fabrizio De André era chiamato Faber?

Il soprannome gli era stato dato dal grande amico Paolo Villaggio, che lo prendeva affettuosamente in giro per la sua spiccata predilezione per i pastelli Faber-Castell. Faber allo stesso tempo era anche un diminutivo di Fabrizio.

Fabrizio De André e i figli

Fabrizio De André ha avuto due figli: Cristiano, nato nel 1962 dalla prima moglie Puny, e Luvi, nata nel 1977 dall’unione con Dori Ghezzi.

Quali sono le canzoni più famose di Fabrizio De André?

Fabrizio De André non era solo un musicista ma anche un poeta. I versi delle sue canzoni sono ricordati ancora. Tra i brani più celebri ricordiamo Bocca di rosaIl pescatore, Don RaffaéLa canzone di Marinella. La città vecchiaCanzone dell’amore perduto.

Quando è morto Fabrizio De André?

Fabrizio De André è morto l’11 gennaio 1999 all’Istituto dei tumori di Milano per un tumore al polmone diagnosticato sei mesi prima e probabilmente causato dal vizio del fumo. Dori Ghezzi ha rivelato che il marito fumava anche 3-4 pacchetti di sigarette al giorno.

Le ultime notizie su Fabrizio De Andrè

Che fine ha fatto Dori Ghezzi
Che fine ha fatto Dori Ghezzi
Scopriamo che fine ha fatto Dori Ghezzi, cantante degli anni Settanta, ma soprattutto moglie di Fabrizio De André, uno dei più grandi poeti italiani