Scialorrea, cosa significa quando aumenta in modo eccessivo la produzione di saliva

Questa puntata di "Pillole di Salute quotidiana" ci illustra quali sono le possibili cause della scialorrea e cosa dobbiamo fare

Foto di Federico Mereta

Federico Mereta

Giornalista Scientifico

Laureato in medicina e Chirurgia ha da subito abbracciato la sfida della divulgazione scientifica: raccontare la scienza e la salute è la sua passione. Ha collaborato e ancora scrive per diverse testate, on e offline.

La scialorrea, ossia l’eccessiva produzione di saliva, è un fenomeno che va indagato col proprio medico a meno che non si tratti di un evento occasionale.

Scialorrea, cos’è

Quando ci si trova davanti a un piatto appetitoso, ci viene l’acquolina in bocca e questa è una reazione normale. La scialorrea è invece una situazione diversa e tanti possono essere i motivi che portano ad aumentare la produzione di saliva.

Scialorrea, le cause

Innanzitutto, l’acidità di stomaco può essere una causa di ipersalivazione, perché quando l’acido risale si verifica una risposta delle ghiandole salivari che vengono  stimolate a lavorare di più. Dunque, la scialorrea non è sempre legata a situazioni della bocca, ma può nascere da alterazioni o disturbi che si manifestano anche lontani dal cavo orale.

In età avanzata e in assenza di lesioni e patologia, la scialorrea può essere legata ad alterazioni del sistema nervoso parasimpatico. Le ghiandole salivari possono quindi tendere a produrre una quantità eccessiva di saliva e magari anche di notte, quando il controllo della deglutizione cala, può capitare che la saliva esca dalla bocca. Allo stesso modo possono esserci situazioni legate all’impiego di farmaci. Bisogna fare attenzione ovviamente anche a denti e gengive o una protesi dentaria che non è perfettamente confacente alla struttura della bocca.

Ancora, un eccesso di produzione salivare si può avere quando i disturbi sono localizzati alle vie respiratorie, come infiammazioni della gola, oppure in chi soffre di reflusso gastroesofageo con l’acido che risale dallo stomaco verso l’esofago e in qualche modo agisce da “stimolante” nella produzione di saliva.

Scialorrea, cosa fare

Sono tante e diverse le cause della scialorrea, per questo bisogna rivolgersi sempre al proprio medico. Ma va ricordato che la corretta igiene orale e le visite regolari dall’odontoiatra sono fondamentali per mantenere la bocca in salute. La saliva è dunque un indicatore importante del nostro benessere.

Per seguire la Pillola di Salute quotidiana “Le cause della scialorrea”, clicca e ascolta qui

“Pillole di Salute quotidiana” è la serie in podcast di DiLei TakeCare, a cura di Federico Mereta. In ogni puntata si parla di prevenzione, cure e buone abitudini.