Anemia da carenza di ferro: come riconoscerla

Anemia da ferro: chi colpisce con più frequenza, come riconoscerla e imparare a prevenirla, soprattutto a tavola.

Federico Mereta Giornalista Scientifico

L’anemia da ferro, ovvero anemia sideropenica (dal latino sideros = ferro e penia = povertà) indica quella condizione in cui nell’organismo non vi sono adeguati livelli di ferro e questo compromette il trasporto di ossigeno attraverso il sangue provocando stanchezza, affaticamento e fiato corto.

I sintomi tipici sono pallore, cardiopalmo (palpitazioni), dispnea da sforzo, ma possono essere presenti anche lesioni della cute e fragilità delle unghie.

L’anemia da carenza di ferro è diffusa soprattutto tra gli anziani, ma può colpire anche i giovani.

Quando si parla di anemia? Premettendo che una giusta valutazione va sempre fatta del medico, con l’anemia sideropenica si registra una diminuzione della concentrazione di emoglobina nel sangue. Il parametro si esprime in grammi per decilitro: si definisce anemica una donna in età fertile con emoglobina inferiore a 11,5 o 11 per decilitro di sangue mentre per un maschio il valore è più elevato.

Ma un abbassamento dei valori del ferro nel sangue può non essere sufficiente ad indicare l’origine della carenza. Bisogna valutare anche la transferrina, sostanza che si associa al ferro nello stomaco e ne consente il passaggio dall’apparato digerente al sangue. E la ferritina, cui si lega il ferro per depositarsi nell’organismo.

Le cure vanno sempre indicate dal medico, ma a tavola ci sono utili abitudini per fare rifornimento di ferro: spinaci, prezzemolo, legumi, uova sono tutti alimenti che lo contengono, anche se il minerale attraverso questi cibi viene assimilato solo in minima parte. La situazione cambia con la carne, che permette un migliore assorbimento del ferro.

Per seguire la Pillola di Salute quotidiana “Carenza di ferro”, clicca e ascolta qui

“Pillole di Salute quotidiana” è la serie in podcast di DiLei TakeCare, a cura di Federico Mereta. In ogni puntata si parla di prevenzione, cure e buone abitudini.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anemia da carenza di ferro: come riconoscerla